ASCOLTA RLB LIVE
Search

Potenza Rende

Rende fuori dai play-off. Il pareggio premia un ottimo Potenza che passa al 2 turno

Potenza e Rende chiudono senza reti, ma il risultato premia i lucani che accedono al secondo turno, in programma mercoledì, grazie al miglior piazzamento in campionato. Fuori un Rende impreciso e arruffone che saluta subito la competizione

.

POTENZA – Il Potenza accede con merito al secondo turno degli spareggi promozione e affronterĂ  mercoledì, sempre in casa, la vincente del match tra Virtus Francavilla e Casertana. Fuori dalla corsa invece il Rende, chiamato all’impresa contro una squadra in salute e in forte ascesa come quella rossoblu, senza dimenticare che i ragazzi di Modesto avevano a disposizione un solo risultato possibile per poter sperare di accedere al secondo turno. La vittoria però non è arrivata e i biancorossi tornano a casa dopo lo 0 a 0 maturato questo pomeriggio al Viviani salutando i play-off al primo turno così come avvenne anche lo scorso anno (quella volta furono sconfitti 2 a 1 a Caserta).

Va anche sottolineato che il Potenza avrebbe meritato anche di portare a casa la vittoria dopo aver giocato un match aggressivo e determinato con almeno 4 clamorose occasioni create e sprecate, soprattutto nel secondo tempo. Di contro un Rende mai veramente in partita, troppo impacciato e timoroso, rivoltato come un calzino a inizio ripresa da Modesto con 4 sostituzioni tutte insieme che però non hanno sortito l’effetto sperato. I biancorossi hanno chiuso il match in 10 per il rosso diretto a Rossini nei minuti di recupero, spedito sotto la doccia per proteste.

Photo Donato

 

Potenza aggressivo, Rende timoroso

Moduli speculari per i due tecnici che cambiano qualcosa in campo rispetto alla vigilia. I primi 25 minuti di gara sono tutti del Potenza, che nonostante i due risultati su tre a disposizione, parte subito forte alla ricerca del goal. Il primo squillo arriva al 4′ con la girata in area di Longo che al volo spedisce di poco sopra la traversa. La risposta dei biancorossi è nella conclusione alle stelle del fischiatissimo Franco. Ma sono sempre i padroni di casa, molto aggressivi e ben messi in campo, a menare le danze. Al minuto 20nuova occasione per il Potenza: punizione forte e testa in area di Ramos, scivolata di Genchi che anticipa tutti ma spedisce alto. Al 29′ diagonale di Genchi sull’esterno della rete. Modesto è un tarantolato. Chiede ai suoi, troppo imprecisi e timorosi, di alzare il baricentro e manovrare con piĂą velocitĂ . Attorno alla mezz’ora i biancorossi hanno un sussulto con la battuta di un doppio angolo e la conclusione sbilenca di Awua dal limite. Ma è appunto una fiammata, perchĂ© il finale del primo tempo è sempre del Potenza che dopo aver creato scompiglio in area di rigore, conclude una lunga azione con la sventola di Dettori dalla distanza.

Potenza Rende

Photo Donato

Quante occasioni per il Potenza, ma finisce senza reti

La ripresa si apre subito con la clamorosa occasione divorata da Genchi. Lanciato in porta da un lungo lancio della difesa, l’attaccante spedisce fuori di sinistro sull’uscita disperata di Borsellini. Modesto allora rivoluziona la sua squadra effettuando ben 4 cambi insieme e buttando nella mischia Goretta, Negro, Cipolla e Rossini. I cambi però non sortiscono l’effetto sperato, perchĂ© al 59′ il solito Genchi, dopo un rimpallo vinto su Sabato, getta alle ortiche una nuova clamorosa occasione, sparando alto a due passi dalla porta. Il Rende continua a faticare tanto ma resta attaccato alla gara. Al 71′ però rischia nuovamente di subire goal con il tuffo di testa di Lescano disinnescato dalla grande risposta di Borsellini che vola a deviare in angolo. Al 77′ guizzo del Rende: sponda in area di Cipolla per la testa di Goretta che riesce solo a sfiorare la sfera che si perde sul fondo. Ultimi 10 minuti con i biancorossi che provano il tutto per tutto esponendosi però ai contropiedi del Potenza, che dopo la sventola di Piccinni che esce fuori di pochissimo, all’83’ impegnano ancora Borsellini sul colpo di testa di Bacio Terracino. Di testa ci prova anche Goretta che da buona posizione manda al lato. Al 91′ Rende resta in 10 per il rosso diretto a Rossini espulso dal signor Marchetti per proteste. I 5′ di recupero non cambiano l’esito del match che decreta il passaggio al 2 turno del Potenza. 

 

——————————————————————————————————

Marcatori:

POTENZA CALCIO (3-4-3): Ioime, Panico (91′ Sepe), Dettori (92′ Matera), Giosa, Sales, Ricci (79′ Piccinni), Genchi (62′ Lescano), Coppola, Ramos, Longo (62′ Bacio Terracino), Guaita
Panchina: Breza, Mazzoleni, Marino, Sepe, Coccia, Piccinni, Franza, Matera, Di Modugno, Di Somma, Bacio Terracino, Lescano
Allenatore: Giuseppe Raffaele

RENDE CALCIO (3-4-3): Borsellino, Viteritti, Maddaloni, Vivacqua (48′ Actis Goretta), Germinio, Leveque (48′ Negro), Giannotti (48’Rossini), Franco, Borello, Awua (48′ Cipolla), Sabato
Panchina: Savelloni, Palermo, Cipolla, Minelli, Actis Goretta, Rossini, Laaribi, Calvanese, Negro, Zivkov, Bonetto, Brignoli
Allenatore: Francesco Modesto

Arbitro: Signor Matteo Marchetti di Genova 
Assistenti: Signori Lucia Abruzzese di Foggia e Fabio Mattia di Avellino
IV: Signor Giampiero Miele di Nola

Ammoniti: Viteritti (R), Goretta (R), Guaita (P), Franco (R)
Espulsi: Rossini (R)

Angoli: 6-4
Recupero: 3′ p.t. – 4′ s.t.

Note: Pomeriggio nuvoloso e fresco a Potenza con una temperatura di 12 gradi. Terreno del Viviani in erba sintetica. Presenti poco piĂą di 5.000 spettatori con una ventina di tifosi del Rende sistemati nel settore ospiti.

La fotogallery di Potenza-Rende a cura di Francesco Donato