ASCOLTA RLB LIVE
Search


Cosenza scatto salvezza! Ai rossoblu il derby contro il Crotone. Decide Embalo

Ai rossoblu 3 punti pesantissimi arrivati al termine di un derby combattuto e nervoso. Decide il colpo di testa di Embalo al 29′ del primo tempo. Nella ripresa succede di tutto: palo di Baez e Simy, goal annullato al Crotone nel maxi recupero ed espulsioni per Golemic e Maniero

.

COSENZA – Scatto salvezza del Cosenza che fa suo il derby contro il Crotone e torna al successo dopo 5 giornate di astinenza interrompendo la striscia del Crotone, furibondo con il direttore di gara per il goal del pareggio annullato a Simy in pieno recupero, che sembrerebbe in fuorigioco al momento del tocco di testa di Sampirisi (con il Cosenza in 10 per l’infortunio a Tutino) che ha portato ad una furibonda mischia davanti il primo assistente e alla susseguente espulsione di Golemic per proteste e poi, due minuti dopo, a quella di Maniero per una presunta gomitata a Sampirisi. A decidere il derby il colpo di testa di Embalo al 29′ del primo tempo su preciso assist di Baez, con i rossoblu pericolosi 3 volte con le conclusioni di Tutino. Ma è nella ripresa che la gara si accede con il palo colpito da Baez da una parte e con Simy dall’altra che sulla ribattuta trova la miracolosa risposta di Perina. Nel mezzo occasioni ancora per Baez (grande la parata di Cordaz) e per Sampirisi che si divora il pari sparando fuori in diagonale. Come detto nel finale succede di tutto, ma i rossoblu resistono agli attacchi disperati del Crotone e portano a casa un successo monumentale in ottica salvezza.

 

Cosenza Crotone

Doppia occasione per Tutino, Sblocca Embalo

Braglia cambia e torna al 4 3 3 con il tridente formato da Embalo e Baez ai lati di Tutino. Dall’altra parte Stroppa conferma il collaudato 3 5 2 con Benali, Barberis e Zanellato a supporto di Simy e Pettinari. I primi minuti sono tutti del Cosenza, che parte a razzo e nel giro di 4 minuti crea due ottime occasioni con Tutino. Al 9′ Baez serve in area l’attaccante che da ottima posizione controlla la sfera e conclude sul primo palo chiamando Cordaz alla risposta in angolo. Al 13′, invece, imbeccato da un cross di Bittante, gira al volo da ottima posizione ma il tiro è centrale e Cordaz si ritrova il pallone praticamente tra le braccia. La gara è bella e giocata a viso aperto, anche perché il Crotone pian piano esce fuori dal guscio, costringendo i difensori rossoblu agli straordinari sopratutto per tenere a bada lo spauracchio Simy, sempre abile a giocare tra le linee. Braglia non è contento e striglia i suoi che attorno alla mezz’ora, però, sbloccano la gara. Baez se ne va a sinistra, salta secco Sampirisi e pennella in area per Embalo che di testa gira sul secondo palo facendo esplodere il Marulla. Il vantaggio galvanizza il Cosenza che al 39′ sfiora il raddoppio con un diagonale di Tutino che fa la barba al palo. Ci provano anche Bruccini e Legittimo dalla distanza, ma si va al riposo con i rossoblu avanti per 1 a 0.

Pali, occasioni e goal annullati. I tre punti al Cosenza

La ripresa si apre con un’irresistibile azione personale di Embalo che palla al piede parte dalla sua metà campo, salta tre avversari e arriva a concludere spedendo il pallone alto di pochissimo. Al 52′ Baez scheggia il palo con una conclusione a giro di destro dal limite dell’area. La risposta del Crotone è ancora più pericolosa perché Sampirisi si ritrova il pallone sul destro a due passi da Perina ma chiude troppo il destro e il diagonale si perde di un niente sul fondo. Al 61′ Baez calcia a giro nel sette dalla solita mattonella, ma trova la grande risposta di Cordaz che vola a deviare la conclusione. Al 65′ Simy di forza arriva alla conclusione in area, Capela è monumentale e riesce a deviare la sfera in angolo. Il Crotone attacca a testa basta il Cosenza prova a colpire in contropiede. Al 75′ nuova occasione per i rossoblu: Tutino serve Baez che entra in area e crossa per l’accorrente Bruccini. Conclusione a botta sicura murata dal corpo di Vaisanen. Al 79′ Il Crotone va vicinissimo al pareggio. Cross dalla sinistra, stacco imperioso di Simy e palla sul palo. Sulla ribattuta ancora Simy a botta sicura e miracolo di Perina che respinge quasi d’istinto. Nei minuti di recupero succede di tutto. Il Cosenza resta in 10 per l’infortunio di Tutino, Il Crotone pareggia al 92′ ma il goal viene annullato per posizione di fuorigioco, Golemic protesta e finisce sotto la doccia. Poco dopo lo segue Maniero punito per una presunta gomitata. Dopo un maxi recupero finisce con la festa del Marulla per 3 punti vitali in ottica salvezza.

 

————————————————————————————————————————————

COSENZA CALCIO (4-3-3):  Perina, Dermaku, Capela, Palmiero, Embalo (63′ Maniero), Sciaudone (84′ Garritano), Legittimo, Bruccini, Tutino, Bittante, Baez (73′ D’Orazio)
Panchina: Quintiero, Saracco, Mungo, Litteri, D’Orazio, Izco, Schetino, Maniero, Trovato, Garritano, Hristov
Allenatore: Piero Braglia

FC CROTONE (3-5-2) : Cordaz, Curado, Golemic, Firenze (83′ Machach), Benali, Barberis, Zanellato (64′ Rohden), Vaisanen, Simy, Pettinari (63′ Mraz), Sampirisi
Panchina: Festa, Cuomo, Rohden, Machach, Tripicchio, Gomelt, Milic, Kargbo, Marchizza, Molina, Valietti, Mraz
Allenatore: Giovanni Stroppa

Arbitro: Signor Eugenio Abbattista di Molfetta
Assistenti: Signor Oreste Muto di Torre Annunziata e signor Paolo Formato di Benevento
IV Uomo: Signor Lorenzo Maggioni di Lecco

Ammoniti: Barberis (CR), Curado (CR), Dermaku (CS), Vaisanen (CR), Bittante (CS)
Espulsi: Golemic (CR), Maniero (CS)

Angoli: 5-7
Recupero: 1′ p.t. 5′ s.t.

Note: Serata fresca e asciutta a Cosenza con una temperatura di 12 gradi. Terreno del Marulla in ottime condizioni. Presenti 9.180 spettatori (7.377 paganti + 1.538 abbonati) per un incasso di 90.211 €. Presenti nel settore ospiti 988 tifosi del Crotone. Prima del fischio iniziale le due squadre hanno osservato 1 minuto di silenzio in ricordo della  tragedia di L’Aquila a 10 anni dal sisma e di tutte le vittime del terremoto in Italia.

LA FOTOGALLERY DI COSENZA CROTONE