ASCOLTA RLB LIVE
Search
Piero Braglia

Pescara-Cosenza. Braglia: “ripartiamo dando il massimo domani sera”

Con diversi giocatori in dubbio, il tecnico del Cosenza prepara la gara di domani sera all’Adriatico di Pescara “dimentichiamo Brescia e ripartiamo con maggiore determinazione. La formazione? Deciderò dopo l’ultimo allenamento”

.

COSENZA – A 9 mesi di distanza dalla notte magica del 16 giugno con la storica promozione in serie B ottenuta nella finale play-off contro il Siena, domani sera il Cosenza si ritroverà  nuovamente allo Stadio Adriatico questa volta per affrontare il Pescara nel match valevole come anticipo della 29 giornata di Serie B. I rossoblu dovranno dimenticare in fretta la cocente e immeritata sconfitta contro il Brescia e concentrarsi sulla difficile sfida di domani dove ad attendere Tutino e compagni ci sarà una squadra forte, in lotta per la promozione in serie A e ferita dal 4 a 1 rimediato contro il Cittadella.

Pescara Cosenza

Con Palmiero out, sono tanti i dubbi di formazione per mister Braglia che dovrà valutare anche le condizioni di Bittante ed Embalo e quale modulo scegliere. Sulla sfida di domani sera il tecnico rossoblu è però convinto di una cosa “dobbiamo andare a fare una grande partita all’Adriatico per cercare di rimetterci subito in carreggiata”.

La sconfitta di Brescia era stata mal digerita a fine gara dal tecnico “siamo rimasti male anche noi come tutti i tifosi dell’esito dell’ultimo match con il Brescia Non sempre le partite vanno a finire bene ma noi ce le giochiamo sempre allo stesso modo, con il massimo dell’impegno e della voglia. Ora però ci tocca riprendere a fare risultato, per dare linfa alla nostra classifica. Aspetto di vedere l’ultimo allenamento per decidere il modulo e la formazione più adatta per affrontare il Pescara, voglio vederci chiaro. Nei prossimi due impegni di campionato ci giocheremo tanto, dobbiamo per forza di cose raccogliere punti, prima iniziamo a farlo meglio è. La sosta poi ci servirà a recuperare giocatori importanti, a lavorare bene e a stare sereni, che è la cosa più importante in questo momento. E’ chiaro che i ricordi della finale di Pescara sono ancora vivi, lì ci siamo conquistati la serie B, lì vogliamo mantenerla”.

Cosenza presidente

Di ripartenza ha parlato ieri anche il presidente Guarascio che nel suo comunicato diffuso dal sito ufficiale ha voluto sottolineare i torti arbitrali subiti dai rossoblu nel match contro la capolista ma avere anche la forza di guardare avanti “venerdì sera a Pescara è il momento di riprendere a fare i punti che ci mancano per la matematica salvezza. Bisogna mettere da parte tutte le amarezze e le giuste recriminazioni per i torti evidenti subiti e guardare avanti. Dopo Foggia e Brescia la nostra amarezza è grande ma altrettanto grande deve essere il nostro spirito di sacrificio e di riscatto. I ragazzi hanno capacità e voglia di affrontare questo miniciclo terribile già iniziato con la gara al Marulla contro il Brescia per uscirne con punti e con tanta positività. Dobbiamo da subito riprendere la nostra marcia con le nostre caratteristiche che ci hanno consentito di arrivare sin qui, con l’umiltà, la determinazione e la concentrazione, partita dopo partita. Sono certo che all’Adriatico di Pescara riprenderà il nostro cammino“.