ASCOLTA RLB LIVE
Search

Rende Sicula Leonzio

Rende, una sconfitta che brucia. Sul neutro di Vibo passa la Sicula Leonzio

Gara decisa dalle reti nel primo tempo di D’Angelo e Ferrini ma anche dai madornali errori dei biancorossi troppo imprecisi sotto porta

.

VIBO VALENTIA – Si interrompe sul neutro di Vibo Valentia la mini striscia del Rende, sconfitto 2 a 0 dalla Sicula Leonzio, brava e cinica a colpire in avvio con la rete al minuto 8′ di D’Angelo Sonny e mettere la gara in discesa con Ferrini intorno alla mezzora. Nel mezzo, il pareggio divorato da Negro, due goal annullati e le tante occasioni fallite sotto porta da un Rende sfortunato si, ma anche sciupone.

Rende sicula

Foto Donato

Il primo squillo della gara è della Sicula Leonzio che dopo appena 7′ trova subito in vantaggio. Marano è bravo a recuperare una sfera dalla destra e servire D’Angelo. L’attaccante bianconero tutto solo non sbaglia e fulmina Borsellini con un tiro a incrociare. La risposta del Rende è nel colpo di teta di Negro, su assist di Borello, che si spegne alto. Il Rende rende attacca alla ricerca del pari: inserimento di Vivacqua su imbeccata di Awua ma Pane legge bene l’intervento e chiude senza difficoltĂ . Al 20’ Negro si divora un gol praticamente fatto: incursione di Viteritti e palla morbida in mezzo per l’attaccante che manca l’appuntamento con il goal e spedendo fuori da pochi passi. Goal sbagliato, goal subito visto che poco prima della mezzora la Sicula Leonzio raddoppia: Ferrini, al suo primo gol stagionale, avanza palla al piede e dai 35 metri lascia partire un destro micidiale che si spegne sotto la traversa. Al 40’ Borsellini evita il 3 a 0 volando a deviare l’incornata di Miracoli.

Rende Sicula leonzio

Foto Donato

Nella ripresa tris di cambi per Modesto che stravolge la sqaudra:  fuori Negro e Vivacqua per Actis Goretta e Rossini, e Zivkov in mediana per Blaze. Al 65’ Franco ci prova da calcio piazzato: palla che scende bene sul secondo palo ma trova la risposta di Pane che si distende e devia la sfera. Sulla ribattuta c’è Borello che da due passi spara incredibilmente alto. I biancorossi le provano tutte per riaprire la gara e al 71’ Rossini riesce finalmente a buttarla dentro ma il goal viene annullato per un presunto fallo dell’attaccante. Il finale di gara è nervoso con i biancorossi che continuano a provarci ma senza esito. La Sicula amministra e al 91’ si fa vivo dalle parti di Borsellino con una percussione di D’Amico e un colpo di testa di De Rossi fuori. Dopo cinque minuti di recupero il triplice fischio con la Sicula che mette la quinta in campionato (quinto risultato utile consecutivo), mentre torna a mani vuote il Rende che non riesce a trovare la via del goal e della vittoria, anche se non è mancato il gioco e la voglia di combattere.

Onorio Ferraro

————————————————————————————————————————————-

RENDE (3-4-3): Borsellini, Viteritti, Minelli, Vivacqua (46’ Rossini), Germinio, Franco, Borello, Awua, Sabato (74’ Giannotti), Negro (46’ Actis), Zivkov (46’ Blaze)
Panchina: Savelloni, Palermo, Maddaloni, Bei, Actis Goretta, Rossini, Leveque, Giannotti, Blaze, Laaribi, Calvanese, Benetto
Allenatore: Francesco Modesto

SICULA LENZIO (4-2-3-1): Pane, Laezzi, Squillace, Megelaitis, Ferrini, Aquilanti, D’Angelo (92’ Petta), Marano (77’ D’Amico), Miracoli (77’ Russo), Esposito (60’ De Rossi), Dubickas (92’ Rossetti)
Panchina: Polverino, Talarico, Milesi, Petta, Giunta, Cozza, Russo, Gammone, De Rossi, Vitale, Rossetti, D’Amico. Allenatore: Vincenzo Torrente

Arbitro: Signor Giuseppe Colludi di Cagliari
Assistenti: Signor Michele Sommadi di Castellammare e Signor Fabio Mattia Festa di di Avellino

Ammoniti: Awua (R), Aquilanti (S), Actis (R), Marano (S), Franco (R), Minelli (R), Pane (S)
Espulsi: 

Angoli: 7-5
Recupero: 1’ p.t. – 5’ s.t.

Note: pomeriggio soleggiato a Vibo Valentia con una temperatura di 20 gradi. Terreno del Razza in buone condizioni. Presenti 147 spettatori per un incasso di 430€