Capitano mio capitano. Il sostegno di tutti i tifosi per Angelo Corsi "torna presto" - QuiCosenza.it
Ritrovaci sui social

Sport

Capitano mio capitano. Il sostegno di tutti i tifosi per Angelo Corsi “torna presto”

Avatar

Pubblicato

il

Sarà operato nei prossimi giorni a causa del grave infortunio al ginocchio riportato durante il match con la Cremonese. Dai compagni di sqaudra ai tifosi, sono centinaia i messaggi di pronta guarigione inviati al capitano del Cosenza

.

COSENZA – Compagni di squadra, società, sportivi e semplici tifosi. E’ un coro unanime quello che da domenica sera si è levato a sostegno del calciatore più rappresentativo del Cosenza: il suo capitano. Lo scontro di gioco avvenuto al 10′ del primo tempo con Strefezza, durante il match con la Cremonese, gli ha provocato un grave infortunio al ginocchio. Da vero capitano Angelo si è rialzato ed ha provato a continuare la gara prima di arrendersi al dolore. La diagnosi in serata è stata impietosa: trauma al ginocchio destro con lesione legamentosa del crociato. Stagione finita e intervento chirurgico che con molta probabilità sarà effettuato nei prossimi giorni.

Uomo spogliatoio, grande trascinatore, guerriero in campo e professionista esemplare fuori, Corsi incarna alla perfezione l’immagine del Cosenza e dei suoi tifosi. Calciatore simbolo anche dell’era Guarascio, fu prelevato dall’Aprilia nel gennaio del 2014 (l’epoca di Cappellacci allenatore) per rafforzare il centrocampo. Si è saputo trasformare in terzino destro diventando uno dei più forti in quel ruolo di tutta la Serie C. Da allora titolare inamovibile con Roselli prima e Braglia poi, ha collezionato oltre 160 presenze con la maglia rossoblu con cui ha conquistato la Coppa Italia di Serie C e sopratutto la storica promozione in serie B nello scorso campionato con i gradi di capitano. E da capitano, statene certi, vorrà esserci anche il prossimo campionato quando, ne siamo sicuri, tutti tornerà più forte di prima per continuare a lottare e combattere con i lupi.

 

Area Urbana

Cosenza, Guarascio augura buon lavoro a Franz Caruso

Le prime parole del presidente dei rossoblù al neo sindaco della città Bruzia

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

COSENZA – A poche ore dall’elezione del nuovo sindaco di Cosenza Franz Caruso, che ieri al turno di ballottaggio ha superato, di circa 15 punti, il rivale di centrodestra, arrivano le prime attestazioni di stima dal mondo civile. Tra i primi a formulare gli auguri di buon lavoro  è il presidente del Cosenza Calcio Eugenio Guarascio che ha rivolto le proprie congratulazioni.  “Da parte mia- ha commentato Guarascio – assicuro un dialogo fattivo e costruttivo con il primo cittadino e l’amministrazione”.

Continua a leggere

Sport

Basket: tragedia sul campo a Reggio, giocatore muore dopo un malore

Momenti di terrore quando il giocatore ha accusato un malore in campo. Il 32enne Haitem Jabeur Fathallah, di 32 anni, in forza alla Fortitudo Messina è morto in ospedale

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

REGGIO CALABRIA – Un giocatore di basket, Haitem Jabeur Fathallah, di 32 anni, in forza alla Fortitudo Messina, é morto nell’ospedale di Reggio Calabria dove era stato portato a seguito di un malore che lo ha colpito nel corso di un incontro tra la sua squadra, la Fortitudo Messina, e la Dierre Reggio, valido per il campionato di Serie C Gold. Fathallah, mentre era impegnato in una fase di gioco, si é accasciato ed ha perso i sensi. Subito sono scattati i soccorsi e sono anche intervenuti alcuni medici che assistevano alla gara dagli spalti che hanno tentato inutilmente di rianimare il giocatore.

I sanitari, dopo essersi resi conto della gravità della situazione, hanno chiesto l’intervento di un’ambulanza attrezzata per la rianimazione. Il giocatore, dopo il malore che lo ha colpito e durante il trasporto in ospedale, é rimasto sempre incosciente ed è morto poco dopo il ricovero. Fathallah vantava oltre 250 presenze nei campionati senior di basket. Nato ad Agrigento, dopo avere giocato con Porto Empedocle, Racalmuto e Licata, era arrivato a Messina nella stagione 2016/2017, militando prima nella Basket School e successivamente nella Fortitudo Messina.

Continua a leggere

Sport

Riparte da Cetraro il campionato di vela d’altura

Il format prevede una sequenzialità da nord a sud, per rendere il Campionato Invernale sempre più “del Tirreno Meridionale”

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

CETRARO (CS) – Sette weekend di regate per un totale di almeno 12 prove. Si inizia da Cetraro, che ospiterà tutta la prima parte del campionato, con la Cetraro Sailing Cup organizzata dal Centro Velico Lampetia, in collaborazione con la Lega navale, in programma dal 24 ottobre al 21 novembre. Le prove saranno precedute da un interessante Seminario formativo ORC (23 ottobre al CVL di Cetraro) a cura dello stazzatore napoletano Gaetano Aveta.

Nel 2022 la flotta farà rotta verso sud per spostarsi dalla Riviera dei Cedri alla Costa degli Dei e disputare ben due eventi in programma dal 13 marzo al 10 aprile. Le barche raggiungeranno prima Vibo, per il Trofeo Marina Carmelo, poi Tropea, per il Trofeo Challenge Marina Yacht Club, entrambi organizzati dal Circolo Velico Santa Venere.

L’ultimo week-end di campionato (23-24 aprile) si apre con una storica lunga, la Tropea-Reggio Calabria, preludio alle regate organizzate dai circoli velici reggini che si disputeranno il giorno successivo nello Stretto di Messina per assegnare la Beneteau Cup Spartivento. Si regata anche per il Trofeo Challange Manfredi per Club che viene assegnato al circolo le cui barche realizzano i migliori piazzamenti in tutte le categorie.

Continua a leggere

Di tendenza