Cosenza e Catania trovano l’accordo per Di Piazza. E Varone va in prestito alla Carrarese

In attesa di iniziare a piazzare i primi colpi in entrata, Varone finisce in prestito alla Carrarese, mentre si sblocca la trattativa con il Catania per la cessione di Di Piazza. La Reggina non molla la pista Baclet e prova a chiudere nelle prossime 48 ore. Domenico Mungo rinnova fino al 2020

.

COSENZA –  Ancora partenze in casa Cosenza che ha praticamente concluso il prestito alla Carrarese di Ivan Varone. Il centrocampista napoletano, appena tre presenze in un opaco girone di andata, ha già salutato i suoi ex compagni di squadra ed è in viaggio per la toscana dove è atteso in serata per mettere tutto nero su bianco con il club gialloazzurro che occupa il terzo posto nel girone A della Serie C. A proposito di Serie C: fumata bianca anche per il passaggio di Di Piazza al Catania. Come rimbalzato nelle ultime ore su diversi organi di stampa siciliani, le due parti (Cosenza e Catania) avrebbero trovato un’intesa di massima relativa al bonus economico che gli etnei dovrebbero corrispondere ai rossoblu (si parla di circa 50.000 €) in caso di promozione in serie B. A questo punto il trasferimento dell’attaccante di Palermo, che sin dal primo momento aveva espresso la volontà di giocare con i rosazzurri, è davvero ad un passo.

Resta momentaneamente in stand-by, invece, il passaggio di Baclet alla Reggina, anche se la sensazione è che alla fine l’attaccante francese (acclamato ieri dai tifosi rossoblu durante l’allenamento) possa salutare Cosenza e accasarsi con gli amaranto che mettono sul piatto della bilancia un contratto biennale a cifre importanti. Sul trasferimento di Baclet ieri è intervenuto anche il DS della Reggina. L’ex portiere Taibi si è detto possibilista affermando che la trattativa è avviata ma non definita “non è semplice ma penso di poterla concludere positivamente. In caso contrario è pronta la pista B”.

Il DS Trinchera nel frattempo è a Milano. Si lavora su tutte e due fronti visto che oltre alle cessioni, entro il 31 gennaio bisognerà garantire al tecnico Braglia quei 3 o 4 acquisti di qualità sopratutto dalla cintola in su. Calciatori fondamentali per lottare alla pari con le altre contendenti, in un girone di ritorno che si annuncia infuocato e nel quale il Cosenza dovrà cercare anche di trovare una cura alla sua asfittica media goal visto i rossoblu hanno il peggior attacco di tutta la serie B con sole 14 reti realizzate. Monachello (sul quale c’è anche il Livorno), Del Sole e Marsura restano piste calde anche se di ufficiale c’è ancora poco.  

Domenico Mungo rinnova fino al 2020

In realtà un primo movimento in entrata c’è stato, anche se non si tratta di un acquisto ma di un prolungamento. Quello relativo a Domenico Mungo che si lega ai rossoblu con un contratto fino al 2020. Questo il comunicato ufficiale della società “ La Società Cosenza Calcio comunica di aver trovato l’accordo per il prolungamento del contratto con il calciatore Domenico Mungo. Il centrocampista classe ’93, che ha collezionato finora 94 presenze in maglia rossoblu, ha siglato un accordo fino al 30 giugno 2020″.