ASCOLTA RLB LIVE
Search

Perrelli “abbiamo le nostre colpe, ma gara indirizzata da topiche arbitrali evidenti”

Il vice di Modesto senza peli sulla lingua dopo la sconfitta casalinga contro la Paganese e le discutibili decisioni del signor Luciani di Roma “ci sono state situazioni evidenti che hanno indirizzato la partita e non sono state certo per i calciatori”

.
RENDE – Amarezza e rabbia nelle parole del tecnico in seconda Mauruzio Perrelli che non usa mezze misure nel far notare come la sconfitta sia stata decisa non tanto dalla prestazione dei calciatori, ma dalle scelte del direttore di gara che hanno pesantemente penalizzato i biancorossi”nella prima mezzora abbiamo fatto una buona gara, siamo andati in vantaggio e non siamo risusciti a raddoppiare. Stavamo facendo bene ma poi ci è stato negato di poter continuare e alcuni episodi hanno spostato la gara…. e non sono stati i giocatori ma altro. Ci sono state situazioni evidenti come quella di Vivacqua fermato per un fallo su Diop, un gol annullato con il tocco di mano fortuito di Awua. Ma se annulli il goal allora devi annullare anche il loro, visto che nell’occasione del pari Cappiello si è aggiustato il pallone con un braccio. Non parliamo poi del rigore non dato su Vivacqua, oltre alla spinta riporta anche un taglio alla caviglia, C’era un rigore anche su Awua, è stato espulso Sabato al primo fallo. Noi di certo abbiamo sbagliato qualcosa e ora ci lecchiamo le ferite. Se riesci a tenere i nervi saldi si può fare di meglio ma in una gara del genere è normale che saltano. Io mi metto nei panni dei ragazzi; il nostro errore è stato quello di farci innervosire ma non c’è dubbio che questa gara è stata condizionata da altro. Il 2018 è un’annata da incorniciare, la sosta ci farĂ  bene e ben venga un pò di riposo dopo le ultime uscite“.