Battaglia nel “fango” del Marulla. Il Cosenza ci prova ma col Benevento finisce senza reti

Primo pareggio senza reti della stagione per il Cosenza che ci ha messo il cuore, lottando e provando fino all’ultimo a portare a casa il successo nonostante le condizioni impietose del terreno di gioco. Espulso Braglia dalla panchina per proteste

.

COSENZA – Su un terreno in pessime condizioni, Cosenza e Benevento si affrontano a viso aperto ma portano a casa un punto a testa al termine di una gara bella e avvincente, giocata oggi pomeriggio dopo il rinvio di ieri per le condizioni impossibili del manto erboso del Marulla passato dall’acqua al fango. Le due squadre comunque non si sono risparmiate dando vita ad match combattuto, con contini capovolgimenti di fronte e occasioni da una parte e dell’altra. Nel primo tempo per il Cosenza la più clamorosa arriva al 17′ con il colpo di testa di Dermaku su angolo battuto da D’Orazio che si stampa sulla traversa. Nell’occasione decisivo l’intervento del portiere Montipò. Lavoro anche per Perina chiamato alla grande parata al 26′ su una sventola dalla distanza di Coda. Poi occasioni per Tutino, che spara alto di piatto un cross al bacio di Bruccini e per Asencio sul finale di primo tempo, fermato solo da un grandissimo intervento di Idda. 

Nel secondo tempo Buonaiuto colpisce il palo dopo uno slalom in area. Fa peggio D’Orazio che pochi minuti dopo si divora il vantaggio colpendo debolmente un assist perfetto di Mungo sull’uscita di Montipò. Il pallone rotola sul fango e viene rinviato sulla linea di porta. Entrano Baez, Garritano e Maniero e i rossoblu attaccano a testa bassa. Guidati da un super Palmiero in cabina di regia, vanno alla continua ricerca del vantaggio mettendo in area decine di palloni, ma la difesa dei sanniti regge l’urto e il risultato non si blocca. Da segnalare l’espulsione di Braglia sul finire di primo tempo per proteste.

 

————————————————————————————————————————

COSENZA CALCIO (4-3-3): Perina, Corsi, Dermaku, Idda, Palmiero, Mungo (82′ Garritano), D’Orazio (78′ Baez), Baclet (67′ Maniero), Legittimo, Bruccini, Tutino
Panchina: Cerofolini, Saracco, Perez, Di Piazza, Tiritiello, Schetino, Maniero, Garritano, Pascali, Perez
Allenatore: Piero Braglia

BENEVENTO CALCIO (3-5-2): Montipò, Letizia, Antei, Billong, Di Chiara, Tello, Coda, Improta, Buonaiuto (84′ Del Pinto), Bandinelli, Asencio (59′ Ricci)
Panchina: Puggioni, Gori, Sparandeo, Del Pinto, Tuia, Gyamfi, Insigne, Nocerino, Cuccurullo, Ricci, Volpicelli, Filogamo
Allenatore: Cristian Bucchi

Arbitro: Signor Luigi Pillitteri di Palermo

Assistenti: Signor Christian Rossi di La Spezia e signor Giuseppe Macaddino di Pesaro

Quarto uomo: Signor Luigi Nasca di Bari

Ammoniti: D’Orazio (C), Antei (B), Bandinelli (B), Bruccini (C)

Espulsi:

Angoli: 3-5

Recupero: 3′ p.t.3′ s.t.

Note: Pomeriggio freddo e sereno con temperatura vicino agli 8 gradi. Terreno del Marulla in pessime condizioni e pieno di fango. Presenti poco più di 5.500 spettatori con un centinaio di tifosi del Benevento sistemati nel settore ospiti. Al 40′ del primo tempo espulso il tecnico Braglia per proteste

LE FOTO DEL MATCH