ASCOLTA RLB LIVE
Search

Nuovo ko per un Rende stanco e spuntato. Tris del Matera in una gara a senso unico

Biancorossi sconfitti 3 a 1 da un ottimo Matera che porta a casa un successo meritato. Gara senza storia sbloccata sul finale di primo tempo da Triarico su gentile omaggio di Minelli. A inizio ripresa Risaliti raddoppia e Ricci chiude la contesa. Di Vivacqua il goal della bandiera 

.

MATERA – Seconda sconfitta consecutiva per il Rende che per la prima volta in stagione è apparso stanco, sotto tono e con poche idee. Merito anche di un Matera affamato di punti che nonostante l’ultimo posto in classifica, gravato dalla pesante penalizzazione, ha giocato una gara grintosa e tutta votata all’attacco. Il 3 a 1 finale è figlio di una gara a senso unico per i padroni di casa che dopo aver fallito diverse occasioni, di cui due clamorose con Grieco e Dammacco, trovano il vantaggio proprio in chiusura di primo tempo. Sciagurato retropassaggio di testa di Minelli che regala palla a Triarico che fa secco Salvelloni con un tocco morbido in diagonale. In apertura di secondo tempo la gara prende definitivamente la via di Matera. Al 50′ Risaliti trova il raddoppio appoggiando in rete un cross basso dello scatenato Triarico. Il tris cinque minuti piĂą tardi con la quarta rete in campionato di Ricci che servito da Scaringella supera Blaze e batte Savelloni con un preciso diagonale. Il goal della bandiera di Vivacqua su calcio di punizione “sporcato” dalla barriera, serve solo a rendere meno amaro il passivo per una squadra che dovrĂ  trovare subito nuove energie visto che mercoledì si tornerĂ  in campo per il turno infrasettimanale. 

 

 

Dominio Matera. Minelli che frittata!

La gara inizia con il Matera subito propositivo. Dopo un solo giro di lancette Corado costruisce la prima occasione spedendo di poco fuori con il piattone un cross di Jefferson dalla destra. Al 4′ Triarico frana a terra per una presunta trattenuta in area di Germinio che il signor Ayroldi giudica regolare mentre al 6′ Savelloni si oppone alla conclusione in area di Ricci bloccando in due tempi. Ma è intorno al 20′ che il Matera costruisce due occasione goal colossali. La prima con Grieco, che dopo un assist perfetto di Dammacco, con tutta la porta a disposizione spara su Savelloni che d’istinto dice no. Il portiere del Rende si supera un minuto dopo deviando in angolo anche la conclusione a botta sicura di Dammacco che al 27′ fa la barba al palo con un destro dal limite. In mezzo occasione anche per Viteritti che sul piĂą bello stoppa male di petto consentendo a Farroni di agguantare la sfera. Alla mezzora proteste dei biancorossi per un tocco di mano in area di Aurilletto su cross di Vivacqua. Per Ayroldi e il primo assistente è solo corner. La prima frazione sembra chiudersi sul risultato di paritĂ  quando proprio in chiusura di tempo il Matera trova il goal vantaggio su gentile omaggio della difesa del Rende. Sciagurato retropassaggio di testa di Minelli che di fatto mette in porta Triarico che batte Savelloni in uscita con un destro a incrociare.   

Risaliti raddoppia e Ricci cala il tris, Vivacqua goal della bandiera

La ripresa si apre senza sostituzioni e con il Rende costretto ad alzare il baricentro per recuperare lo svantaggio. Ma dopo una conclusione alta di Viteritti al 48‘ il Matera al 50′ trova il raddoppio con la prima rete in campionato di Risaliti. Cross rasoterra del solito Triarico, scattato sul filo del fuorigioco, che taglia fuori l’intera retroguardia biancorossa, il pallone finisce sui piedi del difensore ex Pontedera che non ha difficoltĂ  a stoppare e scaraventare in rete. Modesto ne cambia tre inserendo forze fresche ma al 61′ è ancora il Matera a trovare la via della rete chiudendo di fatto il match. Rimpallo in area che favorisce Scaringella e pallone appoggiato per l’accorrente Ricci che si libera di Blaze e batte Savelloni con un preciso diagonale. Il neo entrato Achik va vicino al goal della bandiera con un destro a giro che sfiora la traversa mentre l‘occasione piĂą nitida di tutta la gara per il Rende arriva al 40’ con Vivacqua che spara su Farroni in uscita. L’attaccante del Rende 1′ minuto dopo trova il goal della bandiera con una punizione dal limite deviata dalla barriera che beffa Farroni.  E’ l’ultimo acuto di un match che il Matera vince con merito.

 

———————————————————————————————————————————–

Marcatori: 44′ Triarico, 50′ Risaliti, 59′ Ricci, 85′ Vivacqua
MATERA CALCIO (4-3-1-2): Farroni, Risalti, Aurilletto, Sepe, Tricarico, Ricci (68′ Sgambati), Corso (76′ Milizia), Grieco, Scaringella (76′ Lorefice), Dammacco (56′ Bangu), Corado
Panchina: Guarnone, Milizia, Stendardo, Garufi, Lorefice, Galdean, Genovese, Casiello, Sgambati, Hysaj, Bangu, Fortunato
Allenatore: Eduardo Imbimbo

S.S. RENDE CALCIO (3-4-3): Savelloni, Germinio, Minelli, Sabato, Viteritti, Franco (57′ Cipolla), Awua (68′ Di Giorno), Calvanese (57′ Blaze), Laaribi (57′ Achik), Rossini (77′ Crusco), Vivacqua
Panchina: Palermo, Maddaloni, Cipolla, Sanzone, Di Giorno, Giannotti, Blaze, Achik, Crusco

Allenatore: Francesco Modesto
Ammoniti: Ricci (M), Laaribi (R), Grieco (M), Franco (R), Corso (M)

Espulsi: 

Angoli: 7-1
Arbitro: Signor Giovanni Ayroldi di Molfetta
Assistenti: Signor Leonardo De Palma di Foggia e e signor  Salvatore Marco Dibenedetto di Barletta
Recupero: 0′ p.t.4′ s.t.
Note: Pomeriggio soleggiato e fresco a Matera con temperatura sui 14 gradi. Terreno del “XXI Settembre Franco Salerno” in buone condizioni. Presenti poco piĂą di 1.000 spettatori con una cinquantina di tifosi del Rende sistemati nel settore ospiti. Prima del fischio di inizio osservato un minuto di silenzio in ricordo dell’ex calciatore e tecnico del Torino Gigi Radice