ASCOLTA RLB LIVE
Search

Cosenza vittoria pazzesca. L’incornata di Garritano in pieno recupero stende il Padova

I rossoblu portano a casa una vittoria pesantissima battendo all’ultimo respiro 2 a 1 il Padova, ridotto in 10 per l’espulsione di Mazzocco, che si arrende all’incornata di Garritano al minuto 93′ che fa impazzire il Marulla. Ospiti avanti con un rigore di Bonazzoli al 27′. Nella ripresa penalty realizzato anche da Baclet e assedio dei rossoblu che trovano i tre punti in pieno recupero

.

COSENZA – La prima pesantissima rete del cosentino Luca Garritano, arrivata con un colpo di testa ravvicinato sull’ennesimo corner battuto da Baez nell’ultimo assalto alla porta del Padova praticamente a tempo scaduto, fa esplodere lo stadio Marulla e manda in paradiso il Cosenza che centra la seconda vittoria consecutiva (la terza stagionale) proprio quando le speranze di portare a casa i 3 punti sembravano svanite, visto che i rossoblu per tutto il secondo tempo, giocato in superiorità numerica per l’espulsione di Mazzocco per fallo da ultimo uomo su Baez, avevano letteralmente dominato, sciorinando anche un buon calcio, ma sprecando l’impossibile sotto porta con il risultato inchiodato sul risultato di 1 a 1 dopo i due rigori realizzati da Bonazzoli per il Padova (netta trattenuta di Legittimo su Chinellato) al 27′ del primo tempo e da Baclet al minuto 59′ per fallo di Mazzocco su Baez. Ma i rossoblu hanno avuto il merito di crederci sempre e alla fine sono stati ripagati in pieno recupero con l’inzuccata di Garritano che scaccia l’incubo, corre a prendersi l’abbraccio della sua Curva Sud e regala una vittoria di platino al Cosenza che sale a 14 punti, scavalcando anche il Crotone sconfitto a Cremona.

 

…………………………….                

               COSENZA      –      PADOVA  2-1           

                                              Marcatori: 27′ Bonazzoli, 59′ Baclet, 93′ Garritano

Occasioni per Tutino e Garritano, Padova avanti con un rigore di Bonazzoli

Dopo una decina di minuti abbastanza equilibrati e tutto sommato tranquilli, la partita s’infiamma improvvisamente. Prima è il Cosenza a creare due buone occasioni nel giro di 60 secondi . Al 10′ Baez serve l’accorrente Garritano che in corsa spara in curva. Un minuto dopo ancora più clamorosa l’occasione che capita sulla testa di Tutino. L’attaccante, servito ancora da Baez, manda incredibilmente alto da pochi passi. Capovolgimento di fronte e Idda è costretto al fallo da “arancione” al limite per fermare un contropiede del Padova. Al 15′ invece solo un grandissimo intervento di Dermaku in area evita il tiro  a botta sicura di Bonazzoli. La partita diventa avvincente con continui capovolgimenti di fronte. Al 23′ proteste del Cosenza per un tocco di mani in area su conclusione di Tutino. Marini di Roma è vicino e fa segno di proseguire. Rigore che invece concede al Padova al 26′ per una trattenuta di Legittimo su Bonazzoli. Lo stesso attaccante si incarica della battuta e spiazza Perina. Alla mezzora il Cosenza esce bene palla al piede e va alla conclusione con Baclet servito in verticale da Garritano. Perisan ci mette la mano e devia in angolo. I rossoblu si scuotono e al 35′ si divorano il pareggio con Garritano che si avventa su un lungo cross tagliato di Baez colpendo con il piattone a botta sicura. Miracolosa la risposta di Perisan con i piedi. Sulla ribattuta sinistro in corsa di Legittimo fuori di poco. Al 42′ ancora Garritano con un destro a giro impegna il portiere biancoscudato in una parata a terra. E’ il massimo sforzo dei rossoblu che chiudono la prima frazione creando una nuova occasione con Baez che servito al limite in corsa calcia alto.

Assedio Cosenza. Garritano che gioia!

La ripresa si apre senza cambi e con i rossoblu subito propositivi. Al 48′ azione insistita sulla sinistra conclusa con un cross di Legittimo in area per Bruccini che allarga troppo il piattone.  Minuto 52′: doppio cambio ordinato a Braglia che richiama Mungo e Legittimo per Palmiero e D’Orazio. Passano poco più di 6′ minuti e il Cosenza pareggia con Baclet che trasforma un calcio di rigore fischiato per un netto fallo da ultimo uomo di Mazzocco su Baez. Nell’occasione cartellino rosso al centrocampista del Padova. Il Cosenza prova subito ad approfittarne andando due volte alla conclusione pericolosa prima Garritano e poi con Bruccini. In entrambe le occasioni pallone fuori. Al 65′ l’occasionissima capita sui piedi di Baclet che, dopo un rimpallo, si ritrova il pallone sul destro a due passi dalla porta. Conclusione immediata miracolosamente deviata dal piede del difensore Capelli con il pallone che si alza sulla traversa. Bello al 71′ il destro a giro di Garritano che trova la plastica parata di Perisan. Tantissimi i cross che arrivano in area del Padova da destra e da sinistra ma il pallone non ne vuole sapere di entrare. Al minuto 82′ finisce la gara di un esausto Baclet. Al suo posto Perez. A poco più di 3′ minuti dal termine gran conclusione in contro balzo di Palmiero dalla distanza deviata da Perisan. E’ un tiro al bersaglio al quale partecipa senza fortuna anche Tutino che su cross di Palmiero in scivolata manda il pallone fuori di un nulla tra la disperazione del Marulla. Sembra una maledizione che si interrompe al 2′ minuto di recupero quando Garritano incorna di testa un corner di Baez facendo esplodere il Marulla e regalando ai rossoblu tre punti preziosissimi arrivati contro una diretta concorrente

 

 

——————————————————————————————————————————

COSENZA CALCIO (4-3-3): Perina, Corsi, Dermaku, Idda, Mungo (52′ Palmiero), Baclet (82′ Perez), Legittimo (52′ D’Orazio), Bruccini, Garritano, Tutino, Baez
Panchina: Saracco, Cerofolini, Palmiero, Perez, Di Piazza, D’Orazio, Tiritiello, Varone, Bearzotti, Verna, Anastasio, Pascali
Allenatore: Piero Braglia

CALCIO PADOVA (4-3-1-2): Perisan, Trevisan, Pulzetti, Pinzi, Capelli, Zambataro, Mazzocco, Cappelletti, Belingheri, Bonazzoli (85′ Minesso), Chinellato (74′ Guidone) 
Panchina: 
Favaro, Merelli, Serena, Ceccaroni, Minesso, Guidone, Sarno, Marcandella, Cisco, Vogliacco, Della Rocca, Clemenza
Allenatore: Claudio Foscarini

Arbitro: Signor Valerio Marini di Roma

Assistenti: Signor Alessandro Cipressa di Lecce e signor Luigi Rossi di Rovigo

Quarto uomo: Signor Francesco Carrione di Castellamare di Stabia

Angoli: 8-1

Ammoniti: Idda (C), Legittimo (C), Capelli (P), Garritano (C)

Espulsi: Mazzocco (P)

Recupero: 1′ p.t. – 2′ s.t.

Note: Pomeriggio fresco e nuvoloso a Cosenza con temperatura intorno al 12 gradi. Terreno del Marulla in discrete condizioni. Presenti 5.787 spettatori (1.533 abbonati + 4.043 paganti) per un incasso di. 56.931 €. Nel settore ospiti presenti 64 tifosi del Padova.

LE FOTO DEL MATCH




Impostazioni sulla privacy

Statistiche

Google Analytics - I cookie statistici aiutano i proprietari del sito Web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_ga, _gat, _gid

Necessario

Meteogiuliacci.it - I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito Web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito Web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

_cfduid

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti Web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

d, IDE, r/collect, test_cookie

Non classificati

I cookie non classificati sono i cookie che sono in fase di classificazione, insieme ai fornitori di cookie individuali.

_app_sess, afsu, google_experiment_mod, google_pub_config