La sesta meraviglia del Rende. I biancorossi battono anche la Vibonese e restano in testa

Una rete di Vivacqua al 66′ piega la Vibonese e regala al Rende il sesto successo consecutivo. Controsorpasso al Trapani in vetta alla classifica e grande festa per una squadra che sembra non conoscere ostacoli

.

RENDE – Dopo Catanzaro e Reggina, il Rende fa suo anche il derby con la Vibonese, deciso dall’inzuccata di Vivacqua in apertura di secondo e festeggia nel migliore dei modi i suoi 50′ di storia, riprendendosi la vetta della classifica di serie C e sorpassando il Trapani che oggi pomeriggio aveva liquidato la pratica V. Francavilla. Record su record per la squadra di Modesto che centra il sesto successo consecutivo della sua incredibile stagione nella quale i biancorossi hanno inanellato ben 9 successi, tre sconfitte e nessun pareggio. Non è stato facile e c’è voluta una grande prova di forza per battere la resistenza di una Vibonese  che veniva da 4 vittorie e una pareggio nelle ultime 5 gare, che fino all’ultimo ha lottato e provato, senza riuscirsi, a rovinare la festa ai biancorossi che anche questa settimana guardano tutti dall’alto.

La prima mezzora è tutta dei padroni di casa. Gli uomini di Modesto partono subito forte alzando il baricentro e chiudendo nella propria metà campo la Vibonese che vacilla su un paio di incursioni di Blaze e Viteritti, ma riesce comunque a tenere botta. Il Rende attacca, colleziona corner a ripetizione ma trova un muro nella difesa rossoblu. Poche le conclusioni verso la porta di Mengoni che al 15′ blocca un piattone centrale di Rossini e al 20′ un colpo di testa innocuo di Laaribi. Ben più pericolose le occasioni che la Vibonese crea nel finale di primo tempo, tutte sui piedi di Bubas, che prima spaventa Savelloni con un sinistro improvviso dai 30 metri fuori di poco, mentre due minuti più tardi scarica un destro velenoso che non inquadra la porta. Ma l’occasione più importante del primo tempo arriva al 42′ su gentile omaggio di Savelloni che su una comoda uscita si fa scivolare il pallone dalle mani che finisce sui piedi dell’attaccante argentino che si divora il vantaggio sparando alto a due metri dalla porta.

La ripresa parte sulla falsariga del primo tempo. Al 52’ Vivacqua torna a farsi pericoloso con una palla vagante che attraversa tutta l’area senza che nessuno riesca a colpire. Pochi minuti è ancora Vivacqua ad impegnare Mengoni, questa volta bravo a respingere in angolo una conclusione improvvisa. Al 67’ però il Rende riesce a sbloccare la gara. Azione che si sviluppa sulla destra, pallone che finisce sui piedi di Rossini che con una finta manda al bar tre difensori della Vibonese e scodella sulla testa di Vivacqua una pallone che il numero 9 deve solo appoggiare in rete facendo esplodere il Lorezon. Due minuti dopo il solito Bubas non aggancia in area un pallone scodellato alla trequarti. Al 78’conclusione con Melillo che spara alle stelle. La gara si fa spigolosa e spezzettata. Dopo la solita girandola di cambi la grande occasione capita al neo entrato Godano che al minuto 85′ va vicinissimo al raddoppio con un diagonale micidiale che Mengoni riesce a deviare con la punta delle dita compiendo un vero e proprio miracolo. E’ l’ultima azione di un match che regala al Rende il sesto sigillo consecutivo e altri tre punti pesantissimi per continuare a sognare. 

——————————————————————————————————————————————————————

Marcatori: 66′ Vivacqua
S.S. RENDE CALCIO (3-4-3): Savelloni, Viteritti (82′ Galli), Minelli, Vivacqua, Rossini, Germinio, Franco (82′ Cipolla), Blaze (91′ Calvanese), Laaribi (83′ Godano), Awua, Sabato
Panchina: Palermo, Borsellini, Maddaloni, Cipolla, Sanzone, Godano, Di Giorno, Galli, Calvanese, Crusco
Allenatore: Francesco Modesto
US VIBONESE (4-2-3-1): Mengoni, Finizio (86′ Çani), Camilleri, Malberti, Tito, Melillo (86′ Altobello), Obodo, Prezioso, Collodel (78′ Scaccabarozzi), Taurino, Bubas
Panchina: Viscovo, Franchino, Çani, Ciotti, De Carolis, Donnarumma, Altobello, Scaccabarozzi, Maciucca
Allenatore: Nevio Orlandi
Ammoniti: Malberti (V), Vivacqua (R), Camilleri (V)

Espulsi: 

Angoli: 10-0
Arbitro: Signor Nicolò Cipriani di Empoli
Assistenti: Signor Paolo Laudato di Taranto e signor Francesco Bruni di Brindisi
Recupero: 2′ p.t. – 3′ s.t.
Note: Serata fresca e ventosa a Rende con temperatura sui 12 gradi. Terreno del Lorenzon in buone condizioni. Presenti 914 spettatori per un incasso di 6,287 €. Nel settore ospiti un centinaio di tifosi della Vibonese
TUTTE LE FOTO DEL MATCH A CURA DI MARCO BELMONTE