ASCOLTA RLB LIVE
Search

Palermo, vittoria al 90′ e primo posto. Al Cosenza non basta la prima gioia di Baclet

Come contro il Pescara i rossoblu prendono goal ancora al 90′. Il neo entrato Puscas risolve la gara¬† dopo il vantaggio iniziale di Salvi al 77′ e il pareggio immediato di Baclet. Nel finale rosso diretto a Idda per fallo da ultimo uomo

.

PALERMO – Dal fango del Barbera fa festa il Palermo che batte 2 a 1 un’indomito Cosenza che dopo un primo tempo perfetto e nel quale crea l’unica grande occasione con un piattone di Maniero, vede materializzarsi ancora una volta la sconfitta proprio al 90′ (negli ultimi 10 minuti di partita i rossoblu sono la squadra che ha perso pi√Ļ punti mentre i siciliani quelli che ne hanno realizzato pi√Ļ goal) dopo una gara sofferta e combattuta che Baclet era riuscito a raddrizzare¬†al minuto 78′ scaraventando di testa in rete un cross di Garritano, giusto un minuto dopo l’iniziale vantaggio siglato di Salvi che aveva aperto le marcature sempre di testa su un corner dalla destra. Nonostante la pressione del Palermo nel finale, un Cosenza stremato e con in pi√Ļ Palmiero infortunato senza pi√Ļ cambi, il pari sembra a portata di mano quando proprio al 90′ il neo entrato Puscas, liberato in area da un’intuizione di Aleesami, riesce a beffare Saracco¬†in uscita superandolo con un tocco morbido. Sul goal del 2 a 1 proteste del rossoblu per una presunta posizione di fuorigioco dell’attaccante rumeno che sembra comunque essere in linea con Pascali. Una mazzata per il Cosenza che chiude la gara in 10′ per il rosso diretto a Idda punito per un fallo da ultimo uomo su Falletti.

 

…………………………….¬† ¬† ¬† ¬† ¬† ¬† ¬† ¬†¬†

¬† ¬† ¬† ¬† ¬† ¬† ¬† ¬†PALERMO¬† ¬† ¬† –¬† ¬† ¬†COSENZA¬† ¬†21¬† ¬† ¬† ¬† ¬† ¬†¬†

¬† ¬† ¬† ¬† ¬† ¬† ¬† ¬† ¬† ¬† ¬† ¬† ¬† ¬† ¬† ¬† ¬† ¬† ¬† ¬† ¬† ¬† ¬† Marcatori: 77′ Salvi, 78′ Baclet, 90′ Puscas

Maniero si divora il vantaggio e la gabbia di Braglia funziona

Braglia torna al 3 5 2 decidendo proprio all’ultimo di buttare nella mischia Pascali al posto di Verna febbricitante. Tornano titolari Saracco tra i pali e Garritano. Davanti Tutino e Maniero in campo nonostante il fastidio alla caviglia. Si gioca regolarmente nonostante la pioggia caduta insistente per tutta la mattina davanti a pochi intimi. Primo 10 minuti al piccolo troppo poi¬†intorno al 10′, il Cosenza si divora il vantaggio con Maniero che servito in area da Mungo allarga troppo il piattone sull’uscita di Brignoli spedendo incredibilmente fuori. La risposta del Palermo arriva al 14′ con un colpo di testa di Moreo che ruba il tempo a Pascali sul cross di Aleesami¬†ma non inquadra la porta. I rosanero provano a prendere in mano il pallino del centrocampo ma di spazi ce ne sono pochi anche perch√© Braglia si sbraccia chiedendo ai suoi di aggredire subito i portatori di palla per non far ragionare il Palermo. Al 20′ il pericolo arriva su calcio di punizione:¬†gran destro a giro di¬†Trajkovski¬†che fa la barba al palo. L’agonismo non manca e in campo si lotta da una parte e dell’altra, ma di occasioni nemmeno l’ombra. Mungo prende una botta al ginocchio e dopo aver stretto i denti al 38′ √® costretto ad alzare bandiera bianca sostituito da Varone. Un minuto dopo un destro al volo dai 30 metri di Palmiero alto sar√† l’ultima mezza occasione del primo tempo.

Salvi la sblocca, Baclet pareggia subito. Poi gioiello di Puscas al 90′

Si riparte senza cambi. In apertura di ripresa sortita in avanti sull’asse Nestorovski – Moreo. L’ex Venezia chiude troppo il diagonale spendendo fuori. I siciliani appaiono decisamente pi√Ļ intraprendenti costringendo i rossoblu a rinculare. Al 55′ controllo di destro e conclusione immediata di sinistro del solito Nestorovski sull’esterno dell rete, mentre due minuti il macedone sparacchia alto¬†da ottima posizione. Il Cosenza replica al 59′ con un destro piazzato¬†di Tutino fuori non di molto. Ma la pressione del Palermo si fa asfissiante e allora Braglia butta nella mischia Baclet al posto di Maniero e la mossa sembra azzeccata perch√©¬†il Cosenza tona a farsi vedere in attacco e nel giro di due minuti crea due grandi occasioni. Al 67′ Dermaku calcia al volo dal limite sfiorando la traversa, mentre al 71′ la palla goal capita proprio il neo entrato Baclet, lanciato in porta da Tutino,¬†che da ottima posizione calcia in bocca a Brignoli.¬†Passano 5 minuti e in 1′ minuto succede di tutto. Al 77′ i rossoblu vanno sotto su calcio d’angolo: Corsi si dimentica in area Salvi che tutto solo gira in rete di testa sul primo palo. Palla al centro e su capovolgimento di fronte il Cosenza pareggia. Cross in area di Garritano per la testa di Baclet lasciato libero proprio da Salvi. Il francese gonfia la rete trovando la sua prima rete stagionale. Stellone manda in campo anche Puscas che al minuto 84′ scheggia la traversa con un missile da fuori area. All’88’ √® invece Falletti a sfiorare il vantaggio con un destro in corsa che sibila alto. Ma proprio al 90′, con il Cosenza stremato dalla fatica, il Palermo trova il guizzo e torna in vantaggio con un gran goal di Puscas che lanciato in area da Aleesami supera Saracco con un tocco morbido. Proteste dei rossoblu per la posizione di fuorigioco dell’attaccante siciliano ma la rete viene convalidata. Nei 5′ di recupero i lupi che si riversano in avanti alla disperata ricerca del pari,¬†ma su una ripartenza dei siciliani Idda stende Falletti e si becca il rosso. Poi il triplice fischio finale

——————————————————————————————————————————-

PALERMO CALCIO (3-4-1-2):¬†Brignoli, Bellusci (70′ Falletti), Struna, Rajkovic, Salvi, Murawski (80′ Haas), Jajalo, Aleesami, Trajkovski, Moreo (75′ Puscas), Nestorovski
Panchina:
Avogadri, Pomini, Accardi, Embalo, Chochev, Falletti, Fiordilino, Szyminski, Mazzotta, Puscas, Pirrello, Haas
Allenatore: Roberto Stellone

COSENZA CALCIO – (4-3-1-2):¬†Saracco, Corsi, Idda, Dermaku, Legittimo, Pascali, Palmiero, Mungo (38′ Varone), Garritano, Maniero (65′ Baclet), Tutino (78′ Di Piazza)
Panchina: Cerofolini, Di Piazza, Baclet, Varone, Verna, Bearzotti, Pascali, Salines, Baez
Allenatore: Piero Braglia

Arbitro: Signor Lorenzo Illuzzi di Molfetta

Assistenti: Signor Luigi Lanotte di Barletta e signor Vittorio Di Gioia di Foligno

Quarto uomo: Signor  Davide Moriconi di Roma 2

Angoli: 4-2

Ammoniti: Murawski (P), Mungo (C), Bellusci (P), Jajalo (P), Pascali (C), Struna (P)

Espulsi: Idda (C)

Recupero: 2′ p.t.5′ s.t.

Note:¬†Pomeriggio coperto a Palermo ma senza pioggia caduta invece per tutta la mattina. Temperatura intorno ai 16 gradi, terreno del Barbera appesantito. Presenti poco pi√Ļ di 3.600 spettatori. Nel settore ospiti un centinaio di tifosi del Cosenza.




Impostazioni sulla privacy

Statistiche

Google Analytics - I cookie statistici aiutano i proprietari del sito Web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_ga, _gat, _gid

Necessario

Meteogiuliacci.it - I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito Web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito Web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

_cfduid

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti Web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

d, IDE, r/collect, test_cookie

Non classificati

I cookie non classificati sono i cookie che sono in fase di classificazione, insieme ai fornitori di cookie individuali.

_app_sess, afsu, google_experiment_mod, google_pub_config