Il Rende torna a sorridere. Prova di forza dei biancorossi che passano 2 a 1 a Siracusa

Gli uomini di Modesto tornano al successo espugnando il De Simone al termine di una grande prova di squadra. Vantaggio a metà primo tempo con un’autorete di Daffara. Il pareggio dei siciliani in chiusura di tempo con Ott Vale. Nella ripresa rete annullata per fuorigioco a Vivacqua e zampata vincente di Viteritti

,

SIRACUSA – Dopo un mese non proprio positivo dal punto di vista dei risultati, il Rende rialza la testa, batte 2 a 1 il Siracusa interrompendo la striscia di tre sconfitte consecutive, ma sopratutto torna a casa con tre punti pesantissimi, oltre che assolutamente meritati, che ridanno morale e nuova verve alla squadra di Modesto in vista del match di domenica contro il Bisceglie. Vittoria cercata e voluta, arrivata dopo un’ottima prestazione di squadra, anche se i biancorossi hanno nuovamente rischiato di pagare a caro prezzo il solito errore difensivo su calcio piazzato che in chiusura di primo tempo aveva permesso ad Ott Vale di riequilibrare l’iniziale vantaggio del Rende arrivato su un’autorete di Daffara. Prima dei due goal, un doppio palo per i padroni di casa in avvio di match e una traversa di Rossini. Nella ripresa, dopo una grande parata di Savelloni, è sempre il Rende a menare  le danze e a cercare la vittoria con maggiore convinzione. E dopo una rete annullata per fuorigioco millimetrico di Vivacqua, la bellissima azione corale dei biancorossi conclusa con l’assist perfetto di Blaze e il diagonale vincente di Viteritti

Doppio clamoroso palo di Rizzo, traversa di Rossini

Non passano nemmeno 2′ minuti e il Siracusa va vicinissimo al vantaggio con un’incredibile, quanto beffarda, conclusione. Rizzo vede Savelloni fuori dai pali e lo supera con un preciso pallonetto da oltre 40 metri. Il pallone colpisce il palo di sinistra, rimbalza sulla linea e colpisce anche quello di destra prima di finire tra le braccia di un incredulo Savelloni che si salva ringraziando la dea bendata. La replica del Rende al 4′ con un bel destro ad incrociare di Vivacqua bloccato a terra da Gomis, ma sopratutto con la grande occasioni di Rossini che al 12′ colpisce una clamorosa traversa dopo aver intercettato in scivolata un traversone dalla sinistra.

Autorete di Daffara e Rende avanti. Pari di Ott Vale in chiusura di tempo

Il Rende ci crede e al 22′ trova il goal del vantaggio: preciso cross dalla destra di Germinio a pescare Rossini sul secondo palo. L’attaccante viene anticipato da Daffara che nel disperato tentativo di intercettare il pallone, lo devia nella propria porta beffando Gomis. I biancorossi 1′ minuto dopo si divorano il raddoppio sprecando in maniera banale con Awaua un contropiede 4 contro 2. Al 28′ mischione in area del Rende con il pallone che ballonzola quasi sulla linea di porta con Bertolo prima e Rizzo dopo che mancano la deviazione vincente. Ma è solo un lampo perché Il Rende sembra padrone del centrocampo e prova a sfruttare le sue micidiali ripartenze per mandare ko i siciliani. Al minuto 41′ grande palla di Viteritti per inserimento di Blaze che conclude in diagonale chiamando Gomis alla grande parata. Il (poco) pubblico sugli spalti rumoreggi ma al 45′, improvviso, arriva il pareggio del Siracusa. Punizione di Rizzo dalla trequarti scodellata in area, Germinio prova a intercettare di testa il pallone ma non fa altro che servire un assist d’oro per l’accorrente Ott Vale che tutto solo batte Savelloni con una conclusione volante.  

Goal annullato a Vivacqua. Ci pensa Viteritti

La ripresa si apre con la bellissima conclusione al volo di Ott Vale che al 48′ va vicino alla doppietta personale: esterno destro di contro-balzo e grande parata in tuffo di Savelloni. Sembra un Siracusa più propositivo rispetto a quello spaesato e inconcludente della prima frazione. I siciliani creano un altro pericolo con un colpo di testa di Di Sabatino fuori di poco. Ma il Rende si riorganizza e riprende subito in mano la gara. Al 56′ cross di Rossini e incornata vincente di Vivacqua sul primo palo. L’esultanza del numero 9 biancorosso però dura poco perché, seppur di poco, la sua posizione è di fuorigioco e il goal viene annullato. Al 65′ timide proteste dei padroni di casa per una presunta trattenuta in area di Sabato su Diop. Al 71′ il Rende trova il goal del raddoppio con la zampata vincente di Viteritti che sfrutta un preciso assist di Laaribi per presentarsi in area davanti a Gomis e batterlo con un preciso diagonale rasoterra. Il raddoppio spegne definitivamente le velleità di un Siracusa arruffone e disordinato, che a parte qualche lungo lancio in area e un colpo di testa altissimo di Diop, non riesce praticamente mai a rendersi pericoloso. Gli uomini di Modesto controllano il mach e portano a casa un successo meritato che interrompe la striscia di tre sconfitte consecutive 

 

——————————————————————————————————————————————————————————

Marcatori: 22′ Daffara (aut.), 45′ Ott Vale, 71′ Viteritti

SIRACUSA (4-4-2): Gomis, Daffara (79′ Palermo), Di Sabatino, Bertolo (79′ Turati), Del Col (45′ G. Fricano), Catania, Tuninetti (66′ Mustacciolo), Ott Vale, Orlando, Rizzo, Diop
Panchina:
Messina, Genovese, Boncaldo, Gio. Fricano, Turati, Palermo, Mattei, Da Silva, Gia. Fricano, Celeste, Mustacciolo, Fruci
Allenatore:
Giuseppe Pagana
RENDE (3-4-3): Savelloni, Viteritti, Germinio, Minelli, Sabato, Franco, Awua (57′ Cipolla), Blaze, Laaribi, Rossini, Vivacqua
Panchina: Borsellini, Palermo, Cipolla, Sanzone, Godano, Di Giorno, Giannotti, Calvanese, Crusco
Allenatore: Francesco Modesto
Arbitro: Signor Giuseppe Repace di Perugia
Assistenti: Signor Daisuke Emanuele Yoshikawa di Roma 1 e signora Veronica Vettorel di Latina
Ammoniti: Del Col (S), Franco (R), Germinio (R). Laaribi (R) 
Angoli: 4-3
Recupero: 5′ p.t. – 4′ s.t.
Note: Pomeriggio umido con pioggia battente a Siracusa e temperatura sui 22 gradi. Terreno del De Simone in erba sintetica reso scivoloso dalla pioggia. Presenti poco più di 700 spettatori