ASCOLTA RLB LIVE
Search

La “vita da lupo” di Tiritiello: da cameriere a difensore. E per un giorno chef alla cosentina

Braglia è un peperoncino piccante, Baclet? uno stinco di maiale e Corsi una patata ‘mbacchiusa’. Nativo dell’Isola d’Elba, oltre al calcio Andrea Tiritiello ha due grandi passioni: la cucina e la musica. Ai microfoni di Rlb ha raccontato la sua “vita da lupo” 

 

COSENZA – Toscano doc e nativo di Portoferraio, ha vissuto e giocato da giovanissimo per 6 anni a Livorno, ma ci tiene a sottolineare il suo legame indissolubile con il piĂą grande comune dell’Elba: “quella è la mia casa“. Sanguigno, solare e diretto Andrea Tiritiello, dopo aver vestito le maglie di Gavorrano nei dilettanti, Tuttocuoio e Fidelis Andria in serie C (i pugliesi se ne assicurarono le prestazioni strappandolo alla concorrenza di numerose squadre di Lega Pro), sta vivendo la sua prima esperienza da professionista in serie B con la maglia del Cosenza dove ha firmato un contratto triennale. Qui, ha scoperto tutto il calore della gente del sud: “Noi livornesi siamo molto di cuore e aperti anche se al sud è molto piĂą evidente questa cosa, piacevole e piĂą bella“. Via di casa a soli 13 anni, racconta come non sia stata facile all’inizio la sua avventura da calciatore e quella voglia di inseguire il suo grande sogno che, racconta, “da ragazzino è sempre stato quello di giocare in Nazionale o in Champions league. Con il tempo naturalmente si ridimensiona tutto ma la Nazionale è e resterĂ  il mio grande sogno. Ho incontrato certamente molti ostacoli ma fanno parte del cammino. Sarebbe troppo facile trovare la strada spianata. Ma poi si deve trovare la soluzione per affrontare e superare questi ostacoli. Sono partito dal settore giovanile, sono andato in Serie D e ora sono in Serie B. Sto superando ostacolo dopo ostacolo“.

ASCOLTA L’INTERVISTA COMPLETA DI ANDREA TIRITIELLO

Single e in attesa di conoscere la donna giusta, Andrea racconta dei valori che gli ha trasmesso la famiglia e incentrati sul rispetto, l’umiltĂ  e sul non cadere mai nella presunzione. “I miei genitori – racconta – non mi hanno mai spinto a fare altro. Mio padre è un ristoratore da sempre e ha seguito orme e tradizioni dei miei nonni. Io sono nato dentro un ristorante, posso dire di saper fare qualcos’altro oltre al calciatore e ho lavorato come cameriere, barista e mi sono avvicinato anche alla cucina. E’ una passione che mi porto dietro ancora adesso”. Tiritiello apprezza molto anche la cucina calabrese, soprattutto i piatti a base di carne così come il peperoncino e la nduja. Nell’intervista, sorridendo, si trasforma in chef alla cosentina e associa il tecnico Braglia al peperoncino piccante, il capitano Corsi alle patate ‘mbacchiuse’ e Baclet allo stinco di maiale.

Foto Cosenza Calcio

Abbiamo capito che sei una buona forchetta, ma oltre ai fornelli quali sono le passioni di Andrea Tiritiello? “Quando stacco dal campo oltre alla cucina ho la passione per la musica, e da qualche anno ho iniziato a suonare la chitarra per allentare la tensione. La mia playlist preferita? Wish you here dei Pink Floyd, Here come the sun dei Beatles e Con il nastro rosa di Lucio Battisti“.

Foto in Home Page Cosenza Calcio

 




Impostazioni sulla privacy

Statistiche

Google Analytics - I cookie statistici aiutano i proprietari del sito Web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_ga, _gat, _gid

Necessario

Meteogiuliacci.it - I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito Web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito Web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

_cfduid

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti Web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

d, IDE, r/collect, test_cookie

Non classificati

I cookie non classificati sono i cookie che sono in fase di classificazione, insieme ai fornitori di cookie individuali.

_app_sess, afsu, google_experiment_mod, google_pub_config