ASCOLTA RLB LIVE
Search

E’ un Rende da impazzire. Sbanca Catanzaro e vince il derby con un goal di Franco

Partita giocata su un terreno reso impossibile dalla pioggia e decisa da un guizzo dell’attaccante a metà del secondo tempo su dormita della difesa. Giallorossi contestati, mentre per il Rende è il terzo successo stagionale contro il Catanzaro

.

CATANZARO – Un Rende spaziale che non finisce più di sorprendere. Dopo il poker rifilato al Fondi, al termine di una vera e propria battaglia, in una partita maschia e molto nervosa (con ben 7 ammoniti) anche a causa delle pessime condizioni del terreno di gioco, i biancorossi superano il ben più difficile esame Catanzaro che deve arrendersi ai biancorossi per la terza volta in stagione (fatta eccezione per il successo sul Cosenza i giallorossi hanno fin qui perso tutto i derby). Questa volta il successo dei ragazzi di Trocini è pesantissimo, perché permette ai biancorossi di volare a quota 41 punti in classifica, conservando il 5 posto e rimanendo incollati al Siracusa. Match winner l’attaccante Franco che al 70′  approfitta di una dormita della difesa di casa, ferma per un presunto fuorigioco, per intercettare la sfera, superare il portiere Nordi in uscita e appoggiare a porta vuota la rete del successo. Vano l’assalto finale del Catanzaro, con Il Rende a difendere con i denti un successo preziosissimo.

Come detto una partita bruttina complice la pioggia e un terreno poco favorevole. La prima azione del match è del Rende con uno scambio Goretta-Ferreira che mette il brasiliano nelle condizioni di battere a rete: uno strepitoso Nordi riesce però a deviare in angolo. Messa male in campo invece la squadra di Dionigi che nei minuti iniziali fatica a trovare la via della metà campò avversaria. Il primo squillo delle Aquile arriva con Van Ransbeek che ci prova dalla distanza con la sfera che finisce fuori e non di poco. Alla mezzora di gioco è il Catanzaro a reclamare un calcio di rigore per fallo di mano di Porcaro. A pochi minuti dal doppio fischio sono sempre i padroni da casa ad avvicinarsi al vantaggio con Cunzi che segna ma si aiuta nettamente con un braccio e viene anche ammonito. 
La ripresa ricomincia a ritmi ancora più blandi con il terreno che diventa sempre più pesante e l’unica nota degna di cronaca è una conclusione dalla distanza di Van Ransbeeck che esce di poco fuori. Poi, come un lampo, al 70 ecco il goal del vantaggio biancorosso: l’intera difesa catanzarese si ferma pensando al fuorigioco di Vivacqua che, disinteressandosi della sfera, con l’arbitro che non fischia e quindi offre a Franco l’occasione per infilarsi in area e trafiggere la difesa giallorossa. Gli ultimi minuti sono un susseguirsi di mischie furibonde in area biancorossa ma il risultato non si schioda. Al triplice fischio è festa biancorossa mentre dal Ceravolo piovono fischi.

——————————————————————————————————-

CATANZARO (3-5-2): Nordi; Gambaretti, Di Nunzio, Sabato; Zanini (87′ Puntoriere), Spighi (80′ Valotti), Van Ransbeeck (68′ Onescu), Marin (81′ Badje), Sepe (70′ Corado); Infantino, Cunzi.
Panchina: Marcantognini, Cason, Nicoletti, Maita, Onescu, Badjie, Puntoriere, Valotti, Corado

Allenatore: Davide Dioigi

RENDE CALCIO (3-5-2): De Brasi; Porcaro, Cuomo, Pambianchi; Gigliotti, Franco (87′ Boscaglia), Laaribi, Rossini, Blaze; Ferreira (65′ Vivacqua), Actis Goretta (66′  Ricciardo)
Panchina:
Polverino, Sanzone, Marchio, Germinio, Coppola, Godano, Viteritti, Boscaglia, Piromallo, Ricciardo, Felleca, Vivacqua

Allenatore: Bruno Trocini

Arbitro: Signor Gianlcua D’Elia di Ozieri e signor Alfo Conti di Acireale

Assistenti: Signor Marco Trinchieri di Milano e signor Alessandro Pacifico di Taranto

Ammoniti: Gamberetti (C), Balze (R), Marin (C), Panbianchi (R), Van Ransbeeck (C), Infantino (C), Laaribi (R)

Espulsi

Angoli: 7-5

Note: Pomeriggio piovoso e freddo a Catanzaro. terreno del Ceravolo in pessime condizioni. Presenti 2.768 spettatori (942 paganti +1.826 abbonati, ospiti 57). Incasso 21.598 €