ASCOLTA RLB LIVE
Search
rendereggina1001 (1)

Reggina corsara a Rende, Silenzi e Tazza eliminano i biancorossi dalla Coppa Italia

I biancorossi, ampiamente rimaneggiate ed imbottiti di baby, salutano la competizione iridata senza grossi drammi. Esordio per i fratelli Modic.

.

RENDE (CS) – Altra sconfitta in casa per il Rende di Brunello Trocini che questa volta, rispetto alla gara di campionato contro il Siracusa, ha poco da recriminare nella terza gara del Girone “I” di Coppa Italia. Nessun dramma però, perché tra gli obiettivi della società, questa competizione non era assolutamente tra i più importanti come ammetterà lo stesso Trocini nel post gara.

Priva di Bianchimano in attacco, assente per infortunio, e Sciamanna per scelta tecnica, la Reggina da spazio ai giovani Silenzi e Sparacello in avanti mentre i biancorossi, come preannunciato, schierano dal primo minuto i giovani Mihael Modic e Calvanese, con Vivacqua come terminale offensivo affiancato da Novello. Dopo 15 minuti soporiferi, il primo lampo è della Reggina con Fortunato su calcio di punizione che sfiora il palo. E’ il preludio al gol che arriva dopo pochi minuti. Punizione quasi all’altezza della bandierina sempre da parte di Fortunato, colpo di testa di PasqualoniDe Brasi incerto respinge proprio sui piedi di Silenzi che con un tap-in vincente porta in vantaggio la compagine amaranto. Lo svantaggio stordisce un pò i locali che sono privi di idee e imprecisi in fase di costruzione; infatti per vedere il primo ed unico tiro in porta di marca biancorossa ci vuole il 26′ con Godano che però non impensierisce Licastro. Sul finire dei primi 45′ da segnalare solo un colpo di testa di Marchio ed uno di Bezziccheri che non crea problemi ad i rispettivi portieri.

rendereggina1101

Nella ripresa il Rende entra con con la voglia di cambiare subito la rotta alla gara ed è pericoloso dopo pochi minuti sempre con Godano che questa volta impegna seriamente l’estremo difensore reggino. Il gioco, dopo un primo tempo di chiara marca ospite, sembra passare in mano ai ragazzi di Trocini ma un errore in fase di disimpegno di Andrej Modic, appena entrato, per poco non rovina tutto. Il contropiede che s’innesca favorisce Silenzi che entra in area  è spara su De Brasi che stavolta è bravo deviando la sfera in angolo. Proprio sugli sviluppi del corner Mezavilla, entrato ad inizio ripresa, salta da solo in area biancorossa centrandoin pieno la traversa con il numero 1 del Rende immobile.

rendereggina1501

I due brividi scuotono il Rende che intorno al 60′ va vicino al pareggio con Franco su punizione ma Licastro è ancora bravo nel rifugiarsi in angolo. Pochi minuti dopo la Reggina ha l’occasione di chiudere il match, Marino riceve palla in area ma da buona posizione colpisce debolmente e l’azione sfuma. Al 75′ gli uomini di Maurizi chiudono la pratica qualificazione: Solerio imperversa sulla fascia sinistra, salta Germinio e mette in mezzo un pallone che Tazza di testa può solo depositare in rete. La Reggina, forte del doppio vantaggio, riprende in mano la gara andando vicino alla terza rete in un azione confusa in area del Rende dove la palla finisce nei piedi di Auriletto che calcia a botta sicura ma De Brasi respinge di piede. Il Rende prova un forcing finale per accorciare almeno le distanze ma la mira di M. Modic e Felleca è imprecisa. Prima del fischio finale l’ultimo tentativo dei padroni di casa è ad opera di Franco che in sforbiciata manda fuori di poco.

Le foto della gara realizzate da Marco Belmonte

rendereggina101

rendereggina301

rendereggina401

rendereggina601

rendereggina801

rendereggina901

rendereggina1401

rendereggina1301

rendereggina1201