Rende esordio col botto. Ricciardo stende la Reggina nel finale

Un colpo di testa dell’attaccante a poco più di 10′ minuti dal termine regala i primi tre punti della stagione ai biancorossi al termine di una gara emozionate e ricca di occasioni. 

RENDE (CS) – Il Rende bagna l’esordio in serie C con una preziosa vittoria mandando il delirio il popolo biancorosso. Partita emozionante, forse non bella ma vibrante. Quante occasioni sprecate da una parte e dall’altra! La Reggina quest’anno è una squadra giovane ma ricca di talenti e, ad onor del vero, sono stati proprio gli amaranto ad avere il pallino del gioco per lunghi tratti della contesa. Il Rende è apparso spesso contratto, ha denunciato qualche timore nell’impatto con la categoria superiore ed ha agito sempre di rimessa. Supremazia territoriale e possesso di palla dei reggini, dunque, ma i nostri non sono rimasti a guardare.

presentazionecosenzacalcios101

Se gli amaranto possono recriminare per i due legni colpiti e per altre nitide occasioni dalle parti di Forte, il Rende può mettere sulla bilancia il rigore fallito da Vivacqua nel recupero (si era già sull’1 a 0) e diverse azioni d’attacco non concretizzate per un nonnulla dai vari Tavo, Gigliotti e Ricciardo. Da elogiare il settore difensivo dei biancorossi: sono riusciti a mantenere inviolata la porta nonostante la pressione esercitata dagli attaccanti avversari per buona parte della partita. Centrocampo da rivedere: i biancorossi sono stati dominati dagli amaranto in quel reparto così importante e forse Trocini avrebbe dovuto cambiare qualcosa in corso d’opera (solo a pochi minuti dalla fine ha provveduto ad immettere Franco) per evitare ai tifosi di vedere i sorci verdi.

Il gol che ha deciso l’incontro è arrivato ad 8 minuti dal termine: finalmente Viteritti, visto fino a quel momento solo in copertura, si produce in una delle sue impetuose sgroppate sulla fascia destra, giunge quasi sul fondo e centra un magnifico pallone teso, Ricciardo vince il duello aereo con un difensore e inzucca di giustezza e il pallone si infila imparabilmente all’incrocio dei pali. Il Lorenzon è una bolgia. Nel recupero lo stesso centravanti viene falciato in area, rigore ineccepibile ma Vivacqua si fa ipnotizzare dal portiere ospite e l’esecuzione non è impeccabile, il tiro viene respinto.

Articolo by Ur81

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

RENDE: Forte, Viteritti, Pambianchi, Sanzone, Gigliotti (40’ st Franco), Ricciardo, Actis Goretta (32’ st Vivacqua), Rossini, Blaze, Porcaro, Laaribi. All. Trocini

REGGINA: Cucchietti, Solerio, Laezza, Tulissi, Garufi (40’ st Silenzi), De Francesco, Marino (12’ st Fortunato), Porcino, Bezziccheri (29’ st Sparacello), Sciamanna, Mezavilla. All. Maurizi

MARCATORE: 37′ st Ricciardo

Tutte le foto del match di Marco Belmonte

Scatti di Marco Belmonte