ASCOLTA RLB LIVE
Search
Tedeschi Goal

Un Cosenza battagliero torna al successo interno dopo 3 mesi. Andria battuta 2 a 1

I rossoblu dominano il primo tempo chiuso avanti sul 2 a o, grazie al micidiale uno/due firmato da Statella e Tedeschi al 24′ e al 27′. Nella ripresa dopo una rete annullata a Mungo per fuorigioco paura di paura dopo l’1 a 2 realizzato da Tito. Ma il Cosenza regge e finalmente tornano al successo

 

COSENZA –  Dopo ben tre mesi di astinenza il Cosenza torna al successo al Marulla e lo fa con merito battendo un’ostica Fidelis Andria per 2 a 1, nella prima delle due partite casalinghe consecutive. Una vittoria di fondamentale importanza per i rossoblu in ottica play-off e messa sui binari giusti nel primo tempo dal micidiale uno-due firmato Statella, bravo ad incunearsi nella difesa ospite sfruttando al meglio un lungo lancio dalle retrovie per poi battere a rete dopo aver scartato il portiere e del difensore Tedeschi, che come un felino si fionda su un pallone in area a seguito di un corner realizzando il 2 a 0. Il tutto nel giro di tre minuti, dal 24′ al 27′. Sempre nella prima frazione occasioni per il 3 a 0 capitano sui piedi di Letizia e Mungo ma questa volta il portiere ospite si supera.

Goal Tedeschi

Nel secondo tempo il Cosenza, che saluta il ritorno in campo di Pinna dopo quasi 6 mesi dall’infortuno, gestisce bene la gara soffrendo come è giusto che sia (miracoloso l’intervento di Perina su colpo di testa di Onescu), sfiorando il tris con un paio di contropiedi non sfruttati e trovando anche la rete del 3 a 0 con Mungo all’83, annullata per un fuorigioco millimetrico dell’esterno di centrocampo. Ma gli ospiti non mollano e dall’ennesimo cross in area arrivato dalla destra accorciano le distanze con un siluro al volo di Tito a poco più di due minuti dalla fine. Inulte l’assedio finale per i pugliesi che chiudono la gara in 10 per l’espulsione del loro capitano Aya spedito sotto la doccia dal signor Raciti per proteste. Un successo che da morale e la giusta motivazione in vista del match contro la Juve Stabia di domenica prossima.

Statella esultanza

.


                                                              

                         Cosenza   –    Andria 2 – 1

                    Marcatori: 24′ Statella, 27′ Tedeschi, 88′ Tito

 

.
.
.

SECONDO TEMPO

94′ – FINALE DI GARA
Espulsione 93′ –
 Cartellino rosso per Aya per proteste veementi. Andria in 10 ma manca un minuto
90′ –
Ci saranno 4′ minuti di recupero
90′ –
Che occasione per Croce che di testa manda di pochissimo fuori. Cosenza che adesso soffre 
Goal288 – GOAL ANDRIA con Tito. Cross dalla destra di Onescu che pesce sul secondo palo Tito che stoppa di petto e con un bolide al volo di sinistro buca le mani a Perina accorciando le distanze
86′ –
Questa volta Statella fa tutto da solo, prende palla avanza di accentra e lascia partire dal limite un missile che fa la barba alla traversa
83′ –
Cosenza in rete con Mungo che spinge in fondo al sacco un assist di Mendicino dalla sinistra dopo un’azione personale di Statella, ma ancora una volta il fuorigioco (questa volta molto dubbio) spegne l’esultanza dei rossoblu
81′ –
Proteste veementi dell’Andria per una presunta trattenuta in area su Volpicelli. Il signor Raciti non è dello stesso avviso e fa segno di proseguire
80′ –
Contropiede micidiale del Cosenza con Statella che dalla sinistra vede e pesca Mendicino che tutto solo avanza ma spara addosso a Pop in uscita la palla del 3 a 0
79′ –
Questa volta ci vuole un miracoloso intervento di Perina ad evitare la capitolazione. Su colpo di testa di Onescu, il portiere riesce a deviare il pallone con la punta delle dita
77′ –
Erroraccio di Aaya che si divora la rete del 2 a 1. Il difensore dell’Andria tutto solo in area di testa spedisce incredibilmente al lato
Sostituzione 75′ – 
Cambio Cosenza. Fuori Baclet sostituito da Mendicino
71′ –
Ospiti che hanno notevolmente alzato il proprio baricentro alla ricerca della rete del 2 a 1. Cosenza che per ora si difende con ordine
Sostituzione 66′ – 
Ancora una sostituzione per l’Andria. In campo Volpicelli che rileva Cianci
Sostituzione 65′ –
Cambio anche dell’Andria. Fuori Vasco e dentro Berardini
Ammonizione 64′ –
Ammonito Cianci dopo un fallaccio su Caccetta
Sostituzione 61′ –
Primo cambio nel Cosenza e sono applausi scroscianti per Paride Pinna che torna in campo dopo quasi 6 mesi dal suo infortunio. Il terzino sinistro rileva Letizia
Ammonizione 60′ –
Baclet è il primo ammonito della gara. Giallo per l’attaccante francece dopo un fallo da dietro su Vasco
58′ –
Azione confusa in area rossoblu e pallone che sta per essere spedito in rete da Tito, Blondett salva tutto anticipando l’attaccante pugliese e spendendo la palla in corner
49′ –
Ancora Andria pericolosa sempre con Cianci che arriva ad arpionare in area un cross di Mancino dalla sinistra, tiro debole e centrale che finisce tra le braccia di Perina
49′ –
La prima conclusione della ripresa è degli ospiti. Cianci riceve palla la limite e lascia partire un diangonale che si spegne sul fondo alla sinistra di Perina
45′ –
Riparte la gara al Marulla. Nessun cambio nell’intervallo


PRIMO TEMPO

45′ – FINALE DI PRIMO TEMPO. Non c’è recupero e le due squadre vanno al riposo con i rossoblu avanti per 2 a 0
43′ –
 Letizia dalla sinistra appoggia dietro per l’accorrente Calamai. Botta di collo dai 26 metri, pallone fuori
39′ – 
Andria vicino alla rete con una mezza girata da dentro l’area di Cianci che approfitta di un rimpallo, pallone forte ma alto di poco alto sulla traversa
35′ – 
Azione tambureggiante del Cosenza conclusa con un tiro dal limite di Corsi che esce di poco sopra la traversa
29′ – 
Andria in bambola e Cosenza che proba a chiudere i conti ma questa volta il portiere Pop si supera e dice no prima ad una sventola di Letizia, poi ad un diagonale di Mungo servito da Statella

Goal227 – GOAL COSENZA con Tedeschi. Corner battuto dalla destra da Mungo, il pallone dopo un rimpallo su tiro di Calamai finisce sui piedi di Tedeschi che non ha difficoltà a spingere la palla in rete anticipando l’uscita di Pop
Goal224′ – GOAL COSENZA con Statella. Lungo lancio della difesa rossoblu, pallone intercettato da Statella bravissimo a infilarsi nelle maglie difensive dei pugliesi, sfruttare l’indecisione di Rada, saltare il portiere e insaccare con un destro a giro
14′ –
Replica immediata dell’Andria con una sventola di Mancino dalla sinistra verso il secondo palo, neutralizzata da una parata in tuffo di Perina
11′ – 
Tiro di Mungo dal limite deviato e pallone che finisce sui piedi di Caccetta che insacca di piatto. Rete annullata al Cosenza per fuorigioco dello stesso capitano rossoblu 
6′ – 
Primi minuti di gara giocati al piccolo trotto. Squadre corte in campo che concedono poco
1′ – 
L’Andria da il via alla contesa tra le due squadre. Cosenza che in questo primo tempo attaccherà verso la curva Sud Bergamini

Cosenza in campo con la classica divisa con maglia rossoblu e pantaloncini blu. Ospiti in maglia bianca con pantaloncini blu

Ecco le due squadre fare capolino dal tunnel degli spogliatoi. Squadre in campo davanti a pochi intimi. Saranno non più di un migliaio i tifosi presenti oggi pomeriggio al Marulla con una cinquantina di supporter pugliesi

 

—————————————————————————————————————————————-

COSENZA CALCIO (4-3-3): Perina, Corsi, Tedeschi, Blondett, Caccetta, Statella, Letizia (61′ Pinna), Baclet (75′ Mendicino), D’Anna, Mungo, Calamai
Panchina:
Saracco, Pinna, Capece, Criaco, Cavallaro, Meroni, Mendicino, Collocolo, Ranieri, Madrigali
Allenatore: 
Stefano De Angelis

FIDELIS ANDRIA (3-5-2): Pop, Tartaglia, Aya, Rada, Mancino, Croce, Vasco (65′ Berardino), Cianci (66′ Volpicelli), Curcio, Tito, Onescu
Panchina: Lullo, Cilli, Volpicelli, Fall, Poilillo, Minicucci, Ippedico, Berardino, Annoniu
Allenatore: Giancarlo Favarin

Arbitro: Signor Francesco Raciti di Acireale

Assistenti: Signor Alessandro D’Annibale di Marsala e signor da Vincenzo Madonia di Palermo

Ammoniti: Baclet (C), Cianci (A)

Espulsi:

Angoli: 3-3

Note: Pomeriggio soleggiato ma ventoso con temperatura gradevole. Terreno del Marulla in buone condizioni. Presenti 1.160 spettatori (621 paganti + 539 abbonanti) di cui 110 ospiti, per un incasso al botteghino di 8.979 Euro.

Goal Caccetta annullato

Foto Home primo tempo

Second goal azione

Cosenza AndriaAzione Caccetta

Cosenza AndriaAzione D'Anna

Punizione Cosenza