Berlusconi : ” Mi vergogno,venderei “

Nessuna dichiarazione ufficiale, solo un’indiscrezione. Ma un’indiscrezione di quelle che fanno molto rumore. ASilvio Berlusconi non è piaciuto l’inizio del campionato del Milan e la partita con l’Anderlecht l’avrebbe indispettito ancora di più.

“Che brutto spettacolo, che vergogna – avrebbe detto ai suoi collaboratori, secondo quanto riporta Laura Bandinelli su ‘La Stampa’ -. Se trovassi qualcuno che mi compra il Milan lo venderi subito”.

Per il numero uno rossonero, dunque, il Milan non sarebbe più un vanto, ma un “argomento imbarazzante”, quasi un motivo di scherno per gli avversari. Il colpevole, per Berlusconi, ha nome e cognome: Massimiliano Allegri. Secondo i ben informati, la sua avventura sulla panchina del Milansarebbe dovuta terminare già martedì sera, ma poi Galliani è riuscito a dare ancora tempo all’allenatore toscano. 

Stando a “La Stampa”, l’ultimatum è già stato fissato. Dopo un vertice con Galliani subito dopo la partita con l’Anderlecht, Berlusconi avrebbe deciso di aspettare fino al derby del 7 ottobre. Fino ad alloraAllegri avrà la fiducia della società, ma già dal match contro l’Udinese si attende una svolta. Un vero “Piano B” per la dirigenza rossonera, al momento, non c’è, ma intanto è già partita la caccia al sostituto di Allegri. In pole, stando al toto-nomi, ci sarebbe il tandem Tassotti-Inzaghi, una soluzione casalinga dal costo contenuto. Billy Costacurta potrebbe essere un’altra soluzione low-cost. 

Le altre ipotesi sembrano invece meno verosimili per ora. Il sogno Guardiola costa troppo e forse potrebbe essere rivalutato a giugno. Van Basten non sembra molto interessato alla panchina rossonera. Il nome di Spalletti è circolato più volte, ma il tecnico dello Zenit è impegnato fino a dicembre nel campionato russo e comunque ha un ingaggio piuttosto oneroso. Nel frattempo il Milan intanto arranca.Berlusconi ha alzato la voce e Galliani ha mediato: ora spetta ad Allegri convincere entrambi.