Il 4 maggio e l’outfit post quarantena

Stare a casa causa corona virus… inevitabilmente ci porta direttamente al nostro “stato di forma fisica”

 

Ora che cominciamo a vedere un pò di luce alla fine del tunnel, dovremmo cominciare ad attrezzarci prima di fare il nostro nuovo ingresso nella Società e nel vivere quotidiano. Qualcuno ha preso una taglia, altri più di una… insomma il problema “linea”, per uomini e donne, e lì che ci aspetta.

Lo stop forzato da virus porta con sé tutti gli effetti collaterali che una degna, degnissima quarantena può comportare. Il 4 maggio è vicino e questa data sarà il ritorno alla libertà, se pur condizionata, ma un briciolo di libertà. Eppure quel giorno decreterà il tramonto definitivo delle camice slimfit (salviamo la vita a bottoni ed asole pronte ad esplodere), dei “tubini” elasticizzati taglia 38/40… la morte conclamata della “S”, pantaloni a vita bassa (perché di basso non ci sarà più nulla!), addio alle fantasie con motivi a strisce (strisce pienamente dilatate), addio al bianco perché ingrassa ancor di più della realtà, stop ai pois perché hanno perso la loro forma geometrica e colorata.

Insomma se il virus ci ha cambiato la vita, bisogna ammettere che ci ha cambiato anche il look. Noi della redazione moda di quicosenza.it consigliamo abiti sobri, ma soprattutto larghi e scuri, per regalare le nostre forme lasciamo agire la fantasia più che il nervo ottico, badiamo ad abbinare il nostro look con il colore della mascherina che indossiamo. stesso dicasi per i guanti di lattice… tutto in puro stile pendant (si legge pandan!).

Nuove regole che si abbinano a regole classiche e mai dimenticate, mai il rosso con il marrone che fa tanto terronemai il verde sul celeste se no sembriamo una verde collina con il fiume che scorre… mai giallo e nero, l’accostamento con l’Ape Maia sarebbe maledettamente inevitabile, mai il blu con il nero, troppo “cupo”! Rimangono sempre validi i consigli sull’utilizzo dei calzini bianchi sotto i pantaloni e i mocassini di qualsiasi colore, uso dei tubolari bianchi sotto qualsiasi tipo di calzatura, anche ginnica… assolutamente vietato, tanto da incorrere in severe sanzioni, calzino con sandalo da uomo.

Gli ultimi consigli fanno parte della “Costituzione del Senso Civico e del Gusto”, ma è bene sempre ricordarli… la Legge non ammette il cattivo gusto!…. in ultimo un consiglio del tutto personale (io, me medesimo… Stefano), mi piacerebbe che le Donne riprendessero ad abbinare le borse con le scarpe… una mia piccola “fissazione”.

Date le linee guida per ritornare al nostro mondo civile, rimaniamo a disposizione per qualsiasi consiglio in merito… per problemi di sovrappeso, purtroppo possiamo fare poco… spot popopoooooò con “la pancia non c’è più… la pancia non c’è più…” ai bei tempi di Carosello… #salviamobottonieasole.