ASCOLTA RLB LIVE
Search

Sensi, doppi sensi e controsensi

In un Paese dove il Festival di Sanremo tira più di una Crisi economica, dove uno che si chiama Ultimo arriva secondo… in un anno di “falso revisionismo” storico con i tributi a Mia Martini e Lucio Battisti… un Paese ipocrita e falso buonista… Cosenza si colloca nel bel mezzo… al centro dell’attenzione.

 

Che la Metro fosse un’idea del Governatore della Regione Calabria in quota PD non è un mistero… ma che la Metro o eventuale Metro sia oggetto di discussione in seno al PD locale, con l’intervento del deputato Enza Bruno Bossio, sembra un paradosso! C’è una voce forte e civile in città che non vuole la Metro, c’è una voce forte civile in città che cerca il dialogo ed il confronto… c’è anche una voce in città che ha avuto ragione dalla Legge e dai Tribunali… eppure… nulla!

Viale Parco é ormai terreno di scontro… un Muro di Berlino che sembra dividere i buoni dai cattivi… odiatori e vassalli, amici e nemici, con il Sindaco, contro il Sindaco. Viale Parco é l’ultimo baluardo della Libertà di una Città e di una cittadinanza disposta al dialogo… ma dialogo non c’è.

Allora mi faccio aiutare dalla bravura e dalla saggezza di Zabatta Staila e la sua Crew... nel brano intimistico di Jakky di Nola… disco “popopooooò” di oggi per una cosenzaliberadidecidere.it!!!!!…