I Cinquecento di Telesio

C’è una protesta… forte, spinta dalla passione popolare e culturale di una città che raramente ha protestato.

 

Durante i moti rivoluzionari prima che arrivassero i fratelli Bandiera, bastoni, forconi e pochi fucili per circa una quarantina di rivoluzionari… vedere una protesta civile a Cosenza è segno di un movimento civile che vuole svegliare una città troppo dormiente e sorda. Mi affascina l’Anonymus Telesio che conduce la sua battaglia con discrezione… mi affascina la gente che non ha paura dei soliti “pezzotti” cittadini… mi affascina l’idea che si possa avere un’idea… anche diversa!…

I Cinquecento di Telesio, così mi piace chiamarli, rappresentano la Libertà… quel gusto di Libertà che Cosenza e i cosentini non respiravano da tempo. Non so se si farà la Metro e come si farà… non so se Viale Parco riaprirà… da sabato scorso so che qualche Cosentino si sta svegliando, in nome della Libertà e della Città… con la firma autorevole di Bernardino Telesio.

Discopopopoooooò” con Zabatta e la sua Crew e a tutto voi… buongiornocosenza.it!!!!!…