ASCOLTA RLB LIVE
Search

Sms minatorio inviato al sindaco di Cassano allo Ionio: ”Non mi lascio intimorire”

“Non pensare alla solidarietà degli altri perché quando scendi da cavallo ne avrai bisogno per te”.

 

CASSANO ALLO IONIO (CS) – Questo il testo dell’sms indirizzato a Gianni Papasso. Il primo cittadino di Cassano nelle ore precedenti all’intimidazione ricevuta aveva espresso il proprio sostegno al sindaco di Albidona al quale era stato incendiato il portone della casa in cui vive con la propria famiglia. Papasso, ha denunciato ieri ai carabinieri di avere ricevuto il 23 Agosto un messaggio minatorio sulla propria utenza telefonica utilizzata in qualità di sindaco. L’sms è risultato essere stato inviato da una cabina telefonica a Sibari su viale Magna Graecia. “Il messaggio intimidatorio – ha detto Papasso – è arrivato a due giorni dalla solidarietà manifestata al collega di Albidona, Salvatore Aurelio, e aver partecipato ad un incontro pubblico sulla legalità e la solidarietà durante il quale ho condannato pubblicamente quanto accaduto incitando i valori della legalità. Sicuramente l’ignoto mittente non ha gradito il mio intervento ed evidentemente non apprezza nemmeno il mio lavoro a favore del rispetto delle regole e delle leggi del nostro Paese e a tal proposito posso affermare a gran voce che andrò avanti nell’esercizio delle mie funzioni senza lasciarmi intimorire da simili atti e continuerò sul solco tracciato sino ad ora sempre portando avanti i valori della legalità”.