Ferito in un agguato dopo una lite "nessuno ha collaborato, neanche la vittima" - QuiCosenza.it
Ritrovaci sui social

Senza categoria

Ferito in un agguato dopo una lite “nessuno ha collaborato, neanche la vittima”

Lo sfogo del procuratore capo di Vibo Valentia Camillo Falvo, evidenziando il clima di omertà che ha caratterizzato la vicenda del ferimento di Domenico Catania

Avatar

Pubblicato

il

VIBO VALENTIA  – “L’indagine in questione è stata tutta frutto di un’attività investigativa perché nessuno ha parlato, neanche il ferito. Nessuno ha detto una parola e questa è una cosa grave”. Lo ha affermato in conferenza stampa il procuratore capo di Vibo Valentia Camillo Falvo, evidenziando il clima di omertà che ha caratterizzato la vicenda del ferimento del 32enne Domenico Catania – raggiunto da un colpo da un colpo di pistola sabato notte – conclusa con il fermo del presunto autore, Francesco Barbieri, di 20 anni.

Tra l’altro, i carabinieri sono intervenuti solo su segnalazione del 118 e le persone a conoscenza dei fatti “hanno tutte negato, nessuno ha collaborato. Prenderemo seri provvedimenti – ha detto Falvo – anche su questo versante. Addirittura dalle immagini abbiamo notato che c’erano dei passanti con questo ragazzo riverso per terra e nemmeno si sono fermati per capire cosa fosse successo. È una cosa che mi amareggia tanto”.

Senza categoria

Ferrero, l’arresto per bancarotta nel cosentino. L’avvocato “trattato peggio di Totò Riina”

Anche la squadra ligure esprime stupore “per la custodia cautelare in carcere” e rende note le dimissioni di Massimo Ferrero

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

CATANZARO – Un giro vorticoso di società e relativi fallimenti allo scopo di procurarsi un illecito vantaggio patrimoniale. È un’inchiesta complessa e dai molteplici risvolti quella condotta dalla Procura della Repubblica di Paola che ha portato all’arresto, per bancarotta ed altri reati societari nel cosentino, di Massimo Ferrero, 70 anni, produttore cinematografico ed ormai ex presidente della Sampdoria (il club non è coinvolto nell’indagine ma lui si è subito dimesso dalla carica), personaggio popolare anche per le sue frequenti apparizioni televisive.

Arresti domiciliari per figlia e nipote

La Procura di Paola mantiene uno stretto riserbo sull’arresto di Ferrero, per il quale è stata disposta la detenzione in carcere. “Viperetta” é stato arrestato a Milano dalla Guardia di finanza, che ha eseguito l’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip di Paola. Oltre a Ferrero sono stati arrestati, per gli stessi reati, la figlia Vanessa, il nipote Giorgio, ed altre tre persone delle quali né la Procura di Paola, né la Guardia di finanza hanno rivelato l’identità. Ferrero era nel capoluogo lombardo per questioni legate alla sua attività professionale e si trova tuttora in una caserma delle fiamme gialle in attesa che la Procura di Paola si pronunci sulla richiesta presentata dai suoi difensori, Giuseppina Tenga e Luca Ponti, di essere trasferito a Roma per essere presente alla perquisizione nella sua abitazione e all’apertura di una cassaforte disposte dall’autorità giudiziaria.

L’avvocato “trattato peggio di Totò Riina”

L’avvocato Ponti, comunque, facendo già presagire la strategia combattiva che la difesa metterà in atto sull’arresto di Ferrero, ha detto che il suo assistito “é stato trattato peggio di Totò Riina”. “L’ho sentito per l’ultima volta questa mattina alle 10.30 – ha aggiunto – non ho idea di dove si trovi e soprattutto in che condizioni di salute sia“.

Sampdoria “stupore, non ci sono chiare le esigenze cautelari”

La società blucerchiata, da parte sua, ha voluto subito precisare che le vicende che hanno portato all’arresto di Ferrero, “sono. in ogni caso, del tutto indipendenti tanto rispetto alla gestione e alla proprietà della Società U.C. Sampdoria, quanto rispetto alle attività romane di Ferrero legate al mondo del cinema, già oggetto di procedura avanti al Tribunale di Roma”. La stessa società ha espresso, inoltre, “grande stupore per la misura cautelare di custodia in carcere a carico di Ferrero richiesta dalla Procura della Repubblica di Paola per vicende fallimentari relative a fatti di moltissimi anni fa e rispetto alle quali non sono di chiara e immediata percezione le stesse esigenze cautelari”.

La Samp, inoltre, si è detta stupita “per l’evidente assenza di attualità” delle contestazioni mosse a Ferrero, “considerando tanto più che per tre delle quattro società calabresi coinvolte vi era già stata allo scopo una transazione, con le relative procedure, già perfezionata e adempiuta”. In serata la società ha anche annunciato che è stata annullata la Festa di Natale “in segno di rispetto nei confronti della situazione che stanno vivendo Massimo Ferrero, la sua famiglia e la Sampdoria affinché il tradizionale e sincero scambio di auguri prenatalizio non venga mal interpretato e frainteso”.

Federclubs “il punto più basso della storia della squadra”

Molto chiara la presa di posizione di Emanuele Vassallo, presidente della Federclubs, la Federazione dei clubs dei tifosi della Sampdoria. “Dal punto di vista mediatico – ha detto Vassallo – questo è il punto più basso della storia lunga 75 anni della Sampdoria. Adesso chi davvero ama il club e vuole dare un segnale importante si faccia avanti. Non si può più aspettare. La nostra posizione nei confronti di Ferrero è sempre stata chiara. Oggi vediamo il nome della Sampdoria fare il giro d’Italia per notizie non belle e questo ci fa stare male. Confidiamo che ci sia un intervento di chi ha a cuore i colori blucerchiati. Se è vero che il club non appare interessato all’inchiesta, le conseguenze mediatiche e finanziarie sono imprevedibili. Non sappiamo cosa potrà succedere senza una nuova proprietà“. Insomma, un clima già incandescente attorno ad una vicenda che ha fatto scalpore e continuerà a farne chissà per quanto ancora.

 

 

 

 

Continua a leggere

Senza categoria

Bisignano, inaugurato il centro di raccolta comunale

“Saranno adottati provvedimenti sanzionatori per i trasgressori nell’interesse della comunità. Dobbiamo garantire un servizio efficiente e ridurre l’ammontare dei tributi”

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

BISIGNANO – E’ stato inaugurato il nuovo centro di Raccolta Comunale ubicato in contrada Vadie nella città di Sant’Umile. Al taglio del nastro hanno preso parte autorità civili e religiose tra cui il sindaco, Francesco Fucile, l’asssessore all’Ambiente, Pierfrancesco Balestrieri, il presidente del Consiglio comunale, Federica Paterno, l’Amministratore Unico di Ecoross, Walter Pulignano, il Responsabile dei Servizi di Igiene Urbana di Ecoross, Simone Turco.

Il sito sarà fruibile ai cittadini da lunedì prossimo 6 dicembre e consentirà ai soli residenti nel comune di Bisignano, previa identificazione, di conferire molteplici tipologie di rifiuti urbani, tra cui ingombranti, RAEE, sfalci da potature, vetro, cartone, multimateriale, farmaci scaduti, pile e toner esausti e quant’altro. Per gli ingombranti e i RAEE, il conferimento è possibile sia presso il Centro di Raccolta comunale sia con ritiro gratuito a domicilio. Il Centro di Raccolta, presso il quale opererà personale qualificato, sarà aperto in orario mattutino per cinque giorni a settimana, in orario pomeridiano per un altro giorno.

Grande soddisfazione è stata espressa dal sindaco Fucile che sottolinea l’importanza e il ruolo dei cittadini in questa fase operativa: “Bisignano è una comunità virtuosa — commenta l’amministratore — occorre tuttavia intervenire in maniera capillare sulla sensibilizzazione a partire dal coinvolgimento delle scuole. Come Amministrazione dobbiamo garantire un servizio efficiente e, con l’aumento della raccolta differenziata, ridurre l’ammontare dei tributi”.

Il tema è stato ripreso dall’amministratore Unico di Ecoross, Walter Pulignano, che sul punto chiarisce il ruolo dell’azienda e le sue competenze. “Quando non è possibile conferire, i mezzi ritornano pieni di rifiuti in azienda e da lì non è possibile usarli per le successive attività di raccolta. Ecco perché i rifiuti restano per strada. Sebbene a volte si pensi il contrario, la Ecoross  non ha responsabilità in merito, è anch’essa vittima del sistema”. Il manager si sofferma sull’importanza dei Centri di Raccolta che consentono la giusta selezione dei rifiuti, soprattutto di quelli che prevedono specifiche pratiche di smaltimento: “L’inaugurazione di oggi è un grande risultato per la città, credo di poter dire che siamo sulla strada giusta”. L’Assessore Balestrieri, che ha seguito l’iter di realizzazione del Centro di Raccolta sin dagli albori, si ritiene soddisfatto dell’apertura al pubblico, auspicando una maggiore tutela del bene comune da parte dei Bisignanesi. Il monito è rivolto agli indisciplinati: “Saranno adottati provvedimenti sanzionatori per i trasgressori nell’interesse della comunità”.

Il responsabile dei Servizi di Igiene Urbana di Ecoross Simone Turco elogia le buone pratiche di Bisignano, che ha ottenuto dati significativi in termini di raccolta differenziata. “Stiamo notando una grande attenzione da parte dei cittadini nel rispetto delle linee di indirizzo impartite dall’Azienda, dall’Amministrazione comunale e dagli Uffici tecnici. Il Centro di Raccolta costituisce un valore aggiunto all’appalto di Igiene Urbana vigente: grazie a questo ulteriore servizio, speriamo di poter porre un freno al fenomeno diffuso dell’abbondono indiscriminato dei rifiuti urbani”.

Continua a leggere

Senza categoria

Cosenza, il Consiglio approva le commissioni permanenti: ecco i nomi

All’ordine del giorno anche il sostegno alla causa per la liberazione di Patrick Zaki, giovane ricercatore arrestato in Egitto, di cui si vuole chiedere la cittadinanza onoraria

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

COSENZA – Il Consiglio comunale, presieduto da Giuseppe Mazzuca, ha approvato, all’unanimità, la composizione delle Commissioni consiliari permanenti, ai sensi dell’art.25 dello Statuto e dell’art.10 del Regolamento del Consiglio comunale e delle stesse commissioni. Nel corso della seduta, il Presidente Mazzuca ha dato lettura anche della composizione dei gruppi consiliari e dei capigruppo. Quindi si è passati a discutere dell’ordine del giorno per il sostegno alla causa per la liberazione di Patrick Zaki, il giovane ricercatore e attivista egiziano, trasferitosi dal settembre del 2019 in Italia per frequentare un Master di Studi di genere all’Università di Bologna, ed arrestato in Egitto, nella notte tra il 6 e il 7 febbraio 2020, con l’accusa del governo egiziano di diffusione di notizie false e di attentare alla sicurezza nazionale,.

Questa la composizione delle commissioni consiliari permanenti approvata all’unanimità dal Consiglio comunale:

Commissione di garanzia e controllo

(Art. 14 del Regolamento del Consiglio comunale e delle Commissioni consiliari permanenti)

MAGGIORANZA (60%)

Cognome e nome dei componenti designati

Gruppo consiliare di appartenenza

1

Tinto Gianfranco

PARTITO DEMOCRATICO

2

Sacco Vincenzo Francesco

FRANZ CARUSO SINDACO

3

Savastano Caterina

FRANZ CARUSO SINDACO

4

Frammartino Domenico

FRANZ CARUSO SINDACO

5

Mascaro Assunta

PARTITO DEMOCRATICO

6

Graziadio Francesco

PARTITO DEMOCRATICO

MINORANZA (40%)

Cognome e nome dei componenti designati

Gruppo consiliare di appartenenza

1

Caruso Francesco

GRUPPO MISTO

2

D’ippolito Giuseppe

FRATELLI D’ITALIA

3

Dodaro Alfredo

VISIONE OCCHIUTO PER CARUSO CONTINUITÀ

4

Luberto Francesco

BIANCA RENDE SINDACO

Commissione consiliare permanente

Area funzionale di attività:

Bilancio – Patrimonio – Tributi

MAGGIORANZA (60%)

Cognome e nome dei componenti designati

Gruppo consiliare di appartenenza

1

Tinto Gianfranco

PARTITO DEMOCRATICO

2

Cozza Antonietta

FRANZ CARUSO SINDACO

3

Ciacco Giuseppe

FRANZ CARUSO SINDACO

4

Frammartino Domenico

FRANZ CARUSO SINDACO

5

Golluscio Andrea

PARTITO SOCIALISTA ITALIANO

6

De Paola Concetta

PARTITO DEMOCRATICO

MINORANZA (40%)

Cognome e nome dei componenti designati

Gruppo consiliare di appartenenza

1

Caruso Francesco

GRUPPO MISTO

2

D’ippolito Giuseppe

FRATELLI D’ITALIA

3

Luberto Francesco

BIANCA RENDE SINDACO

4

Lucanto Ivana

FRATELLI D’ITALIA

Commissione consiliare permanente

Area funzionale di attività:

Ambiente – Manutenzione – Polizia Municipale – Centro storico

MAGGIORANZA (60%)

Cognome e nome dei componenti designati

Gruppo consiliare di appartenenza

1

D’antonio Massimiliano

PARTITO DEMOCRATICO

2

Ciacco Giuseppe

FRANZ CARUSO SINDACO

3

Golluscio Andrea

PARTITO SOCIALISTA ITALIANO

4

Mascaro Assunta

PARTITO DEMOCRATICO

5

Trecroci Aldo

PARTITO DEMOCRATICO

6

Costanzo Antonello

PARTITO SOCIALISTA ITALIANO

MINORANZA (40%)

Cognome e nome dei componenti designati

Gruppo consiliare di appartenenza

1

Caruso Francesco

GRUPPO MISTO

2

D’ippolito Giuseppe

FRATELLI D’ITALIA

3

Dodaro Alfredo

VISIONE OCCHIUTO PER CARUSO CONTINUITÀ

4

Lucanto Ivana

FRATELLI D’ITALIA

Commissione consiliare permanente

Area funzionale di attività:

Lavori Pubblici – Trasporti – Risorse Umane

MAGGIORANZA (60%)

Cognome e nome dei componenti designati

Gruppo consiliare di appartenenza

1

De Paola Concetta

PARTITO DEMOCRATICO

2

Savastano Caterina

FRANZ CARUSO SINDACO

3

Bresciani Alessandra

FRANZ CARUSO SINDACO

4

Trecroci Aldo

PARTITO DEMOCRATICO

5

Costanzo Antonello

PARTITO SOCIALISTA ITALIANO

6

D’antonio Massimiliano

PARTITO DEMOCRATICO

MINORANZA (40%)

Cognome e nome dei componenti designati

Gruppo consiliare di appartenenza

1

Caruso Francesco

GRUPPO MISTO

2

D’Ippolito Giuseppe

FRATELLI D’ITALIA

3

Luberto Francesco

BIANCA RENDE SINDACO

4

Lucanto Ivana

FRATELLI D’ITALIA

Commissione consiliare permanente

Area funzionale di attività:

Pubblica Istruzione – Protezione Civile – Attività istituzionali – legalità – PUC – Asili Nido

MAGGIORANZA (60%)

Cognome e nome dei componenti designati

Gruppo consiliare di appartenenza

1

Penna Chiara

FRANZ CARUSO SINDACO

2

Cozza Antonietta

FRANZ CARUSO SINDACO

3

Turco Francesco

FRANZ CARUSO SINDACO

4

Frammartino Domenico

FRANZ CARUSO SINDACO

5

Mascaro Assunta

PARTITO DEMOCRATICO

6

Graziadio Francesco

PARTITO DEMOCRATICO

MINORANZA (40%)

Cognome e nome dei componenti designati

Gruppo consiliare di appartenenza

1

Caruso Francesco

GRUPPO MISTO

2

D’ippolito Giuseppe

FRATELLI D’ITALIA

3

Dodaro Alfredo

VISIONE OCCHIUTO PER CARUSO CONTINUITÀ

4

Lucanto Ivana

FRATELLI D’ITALIA

Commissione consiliare permanente

Area funzionale di attività:

Urbanistica – Edilizia Privata

MAGGIORANZA (60%)

Cognome e nome dei componenti designati

Gruppo consiliare di appartenenza

1

Turco Francesco

FRANZ CARUSO SINDACO

2

Savastano Caterina

FRANZ CARUSO SINDACO

3

Penna Chiara

FRANZ CARUSO SINDACO

4

Costanzo Antonello

PARTITO SOCIALISTA ITALIANO

5

De Paola Concetta

PARTITO DEMOCRATICO

6

Trecroci Aldo

PARTITO DEMOCRATICO

MINORANZA (40%)

Cognome e nome dei componenti designati

Gruppo consiliare di appartenenza

1

Caruso Francesco

GRUPPO MISTO

2

Dodaro Alfredo

VISIONE OCCHIUTO PER CARUSO CONTINUITÀ

3

Luberto Francesco

BIANCA RENDE SINDACO

4

Lucanto Ivana

FRATELLI D’ITALIA

Commissione consiliare permanente

Area funzionale di attività:

Attività economiche e produttive – Commercio – artigianato – Lavoro

MAGGIORANZA (60%)

Cognome e nome dei componenti designati

Gruppo consiliare di appartenenza

1

Mascaro Assunta

PARTITO DEMOCRATICO

2

Bresciani Alessandra

FRANZ CARUSO SINDACO

3

Golluscio Andrea

PARTITO SOCIALISTA ITALIANO

4

Cozza Antonietta

FRANZ CARUSO SINDACO

5

Tinto Gianfranco

PARTITO DEMOCRATICO

6

D’antonio Massimiliano

PARTITO DEMOCRATICO

MINORANZA (40%)

Cognome e nome dei componenti designati

Gruppo consiliare di appartenenza

1

Caruso Francesco

GRUPPO MISTO

2

D’ippolito Giuseppe

FRATELLI D’ITALIA

3

Dodaro Alfredo

VISIONE OCCHIUTO PER CARUSO CONTINUITÀ

4

Lucanto Ivana

FRATELLI D’ITALIA

Commissione consiliare permanente

Area funzionale di attività:

Salute – Welfare – Politiche sociali

MAGGIORANZA (60%)

Cognome e nome dei componenti designati

Gruppo consiliare di appartenenza

1

Ciacco Giuseppe

FRANZ CARUSO SINDACO

2

Sacco Vincenzo Francesco

FRANZ CARUSO SINDACO

3

Savastano Caterina

FRANZ CARUSO SINDACO

4

Golluscio Andrea

PARTITO SOCIALISTA ITALIANO

5

Graziadio Francesco

PARTITO DEMOCRATICO

6

Tinto Gianfranco

PARTITO DEMOCRATICO

MINORANZA (40%)

Cognome e nome dei componenti designati

Gruppo consiliare di appartenenza

1

D’ippolito Giuseppe

FRATELLI D’ITALIA

2

Dodaro Alfredo

VISIONE OCCHIUTO PER CARUSO CONTINUITÀ

3

Luberto Francesco

BIANCA RENDE SINDACO

4

Lucanto Ivana

FRATELLI D’ITALIA

Commissione consiliare permanente

Area funzionale di attività:

Cultura – Turismo – Sport – tempo libero – grandi eventi –

Rapporti con il culto

MAGGIORANZA (60%)

Cognome e nome dei componenti designati

Gruppo consiliare di appartenenza

1

Frammartino Domenico

FRANZ CARUSO SINDACO

2

Penna Chiara

FRANZ CARUSO SINDACO

3

Bresciani Alessandra

FRANZ CARUSO SINDACO

4

Sacco Vincenzo Francesco

FRANZ CARUSO SINDACO

5

Graziadio Francesco

PARTITO DEMOCRATICO

6

Trecroci Aldo

PARTITO DEMOCRATICO

MINORANZA (40%)

Cognome e nome dei componenti designati

Gruppo consiliare di appartenenza

1

Caruso Francesco

GRUPPO MISTO

2

D’ippolito Giuseppe

FRATELLI D’ITALIA

3

Dodaro Alfredo

VISIONE OCCHIUTO PER CARUSO CONTINUITÀ

4

Luberto Francesco

BIANCA RENDE SINDACO

Commissione consiliare permanente

Area funzionale di attività:

Verde Pubblico – Servizi al cittadino – Frazioni – Quartieri – Sicurezza

MAGGIORANZA (60%)

Cognome e nome dei componenti designati

Gruppo consiliare di appartenenza

1

Bresciani Alessandra

FRANZ CARUSO SINDACO

2

Cozza Antonietta

FRANZ CARUSO SINDACO

3

Costanzo Antonello

PARTITO SOCIALISTA ITALIANO

4

Turco Francesco

FRANZ CARUSO SINDACO

5

De Paola Concetta

PARTITO DEMOCRATICO

6

D’antonio Massimiliano

PARTITO DEMOCRATICO

MINORANZA (40%)

Cognome e nome dei componenti designati

Gruppo consiliare di appartenenza

1

Caruso Francesco

GRUPPO MISTO

2

D’ippolito Giuseppe

FRATELLI D’ITALIA

3

Dodaro Alfredo

VISIONE OCCHIUTO PER CARUSO CONTINUITÀ

4

Lucanto Ivana

FRATELLI D’ITALIA

–––––o–––––

La composizione dei gruppi consiliari con l’indicazione dei capigruppo

n.p

Gruppo Politico

Consistenza

Numerica

Capogruppo

componenti

1

Cosenza Libera

1

Puzzo Daniela

Puzzo Daniela

2

Francesco De Cicco Sindaco

1

Gigliotti Francesco

Gigliotti Francesco

3

Forza Cosenza

1

Ruffolo Antonio

Ruffolo Antonio

4

Gruppo misto

2

Spataro Michelangelo

Spataro Michelangelo

Caruso Francesco

5

Bianca Rende Sindaco

2

Rende Biancamaria

Luberto Francesco

Rende Bianca Maria

6

Visione Occhiuto

per Caruso Continuità

2

Cito Francesco

Cito Francesco

Dodaro Alfredo

7

Partito Socialista Italiano

3

Fuorivia Raffaele

Francesco

Fuorivia Raffaele Francesco

Costanzo Antonello

Golluscio Antonio

8

Fratelli d’Italia

3

Spadafora Francesco

d’Ippolito Giuseppe

Lucanto Ivana

Spadafora Francesco

9

Partito Democratico

8

Alimena Francesco

Alimena Francesco

D’Antonio Massimiliano

De Paola Concetta

Graziadio Francesco

Mascaro Assunta

Mazzuca Giuseppe

Tinto Gianfranco

Trecroci Aldo

10

Franz Caruso Sindaco

9

Commodaro Ivan

Bresciani Alessandra

Ciacco Giuseppe

Commodaro Ivan

Cozza Antonietta

Frammartino Domenico

Penna Chiara

Sacco Vincenzo Francesco

Savastano Caterina

Turco Francesco

Mozione a sostegno della causa di Patrick Zaki

La seduta del Consiglio comunale è stata conclusa dall’intervento del Sindaco Franz Caruso sull’ordine del giorno in discussione a sostegno della liberazione di Patrick Zaki. Il Sindaco ha preliminarmente espresso il suo apprezzamento per l’iniziativa che vede tra i primi firmatari il consigliere comunale Francesco Alimena e tutti i colleghi consiglieri che hanno sottoscritto l’ordine del giorno. “Non è possibile, davanti ad una così palese violazione dei diritti umani, girarsi dall’altra parte o far finta di niente o – peggio ancora – defilarsi in nome di presunte ingerenze nella sovranità nazionale dell’Egitto – ha detto il sindaco Caruso – C’è da prendere, invece, il coraggio a due mani e dare segnali che ci rendano ancora credibili come comunità che difende i diritti civili, primo fra tutti quello insopprimibile alla libertà, e che, per la riaffermazione di questi valori, si batte senza atteggiamenti double face o tendenti a lavarsene le mani.

Da Cosenza e dai banchi di questo Consiglio comunale deve, invece, levarsi alto il segnale di una presa di coscienza che deve farci sentire, tutti insieme, senza distinzioni di sorta o di appartenenza, genitori, fratelli, sorelle, amici, colleghi universitari di Patrick, perché ciò che è accaduto a lui potrebbe essere la storia di ognuno di noi e affinché la sua vicenda non abbia più a ripetersi. Ecco perché, aderendo pienamente all’iniziativa assunta dal consigliere Francesco Alimena e dagli altri firmatari dell’ordine del giorno in discussione e condividendone spirito ed impostazione, ribadisco la necessità di invitare il Governo italiano a promuovere, in tutte le sedi istituzionali, opportune azioni tese a chiedere il rilascio di Zaki. Allo stesso modo, mi sento di condividere l’impegno, richiesto all’Amministrazione comunale che mi onoro di guidare, ad affiggere, in un luogo visibile al pubblico della nostra città, una copia del ritratto di Patrick Zaki, ma anche a dare il nostro sostegno, sotto forma di patrocinio, alle iniziative pubbliche che saranno da qui in avanti organizzate e promosse a favore della sua liberazione. Con la stessa convinzione esprimo il mio impegno a far sì che i parlamentari cosentini si adoperino affinché il Governo italiano e l’Unione Europea promuovano tutte le iniziative possibili per la liberazione del ricercatore. Oggi, però – ha concluso Franz Caruso – credo che il Comune di Cosenza e l’assemblea di Palazzo dei Bruzi debbano fare anche qualcosa in più e di diverso: promuovere l’iter procedurale necessario a far inserire, nel prossimo consiglio comunale utile, il conferimento della cittadinanza onoraria di Cosenza a Patrick Zaki. Non è solo un atto dovuto, ma un passo in avanti indispensabile per collocare Cosenza, sempre di più, nell’alveo delle comunità che sostengono le libertà e i diritti fondamentali delle persone”.

Continua a leggere

Di tendenza