Letta "la Calabria diventi questione nazionale". E Tansi mostra il suo "codice etico" - QuiCosenza.it
Ritrovaci sui social

Calabria

Letta “la Calabria diventi questione nazionale”. E Tansi mostra il suo “codice etico”

Il twitter del segretario del Pd. Il geologo cosentino, entrato di recente nella coalizione di centrosinistra, lancia le parole d’ordine in vista della elezioni regionali

Avatar

Pubblicato

il

COSENZA – Si gioca il tutto e per tutto in vista delle elezioni regionali in Calabria, la cui data è ancora da definire a causa dei contagi altalenanti in questi ultimi giorni. Dopo la visita di Enrico Letta in Calabria, il segretario del Pd lancia un twitter per sostenere la candidatura di Amalia Bruni. “Ieri e oggi in Calabria, regione che deve diventare questione nazionale e, sì, sono davvero molto fiducioso sul voto regionale. Amalia Bruni, neuroscienziata che ha deciso di mettersi in gioco per la sua terra, è la persona giusta per la svolta che la Calabria aspetta”, scrive Letta.

Regionali, Tansi “basta con il familismo amorale”

Nel frattempo, al fianco di Amalia Bruni, Carlo Tansi, leader di Tesoro Calabria, sfoggia le sue doti politiche e mostra il “codice etico” della sua lista civica. “Nello spirito di un radicale cambiamento e di evitare i frequenti fenomeni di familismo nell’apparato politico regionale calabrese, così come richiesto da Amalia Bruni alla coalizione progressista di cui facciamo parte, il movimento civico Tesoro Calabria sta preparando una proposta di codice etico che oggi le invierò. Punto nodale del codice etico sono i criteri nella scelta dei candidati a consigliere regionale, argomento già oggetto di precedenti interlocuzioni intercorse con la candidata a Presidente.

Calabria

Incendiano casa ad un migrante per costringerlo a lasciarla, ricercati

Hanno dato fuoco ad una casa con lo scopo di costringere l’affittuario, un migrante nigeriano che in quel momento stava dormendo, a lasciare l’immobile

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

SORIANO CALABRO (VV) – Sono ricercati dai carabinieri i due responsabili dell’incendio. I due dopo avere appiccato il fuoco si sono allontanati. E’ accaduto nella notte tra sabato e domenica a Soriano Calabro, centro del vibonese. Il migrante che si trovava nell’abitazione é riuscito a fuggire ed é rimasto illeso. Per appiccare l’incendio, i responsabili si sono introdotti nella casa forzando la porta d’ingresso. Le fiamme si sono però propagate rapidamente, provocando gravi danni all’immobile.

Dalle indagini avviate dai carabinieri, é emerso che alla base dell’incendio doloso non ci sarebbe alcuna forma di razzismo nei confronti del nigeriano, che tra l’altro pagava regolarmente l’affitto, ma soltanto lo scopo di costringerlo ad abbandonare la casa per subentrargli nell’occupazione dell’immobile, ubicato nel centro storico del paese. Esclusa, inoltre, qualsiasi responsabilità da parte del proprietario della casa.

Continua a leggere

Calabria

Weekend in montagna, due escursionisti recuperati dal Soccorso alpino

Il primo intervento ieri pomeriggio su un sentiero nel cosentino. Un altro presso la Diga del Menta in Aspromonte

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

COSENZA – Un escursionista è stato colto da un malore ieri pomeriggio mentre stava percorrendo insieme ad un gruppo, il sentiero di Scala di Barile nel Comune di San Lorenzo Bellizzi (Cs). Allertata la centrale operativa del 118, è stato eseguita una richiesta d’aiuto al Soccorso Alpino e Speleologico Calabria della Stazione Pollino. Due squadre unitamente ad una squadra del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza sono intervenute e dopo aver soccorso l’uomo lo hanno imbarellato e calato verso il basso con le corde e poi issato sino al parcheggio di località Maddalena. Sul posto anche i carabinieri territoriali e quelli forestali. L’uomo è stato poi consegnato alle cure del 118 nonché al sanitario della Guardia Medica di San Lorenzo Bellizzi.

In Aspromonte invece, in serata, sempre il Soccorso Alpino e Speleologico Calabria ha tratto in salvo un escursionista. L’intervento iniziato nel pomeriggio presso la Diga del Menta, in Aspromonte. La Centrale Operativa del 118 di Reggio Calabria ha allertato la stazione del Soccorso Alpino e Speleologico Aspromonte per un escursionista che, dopo una rovinosa caduta, si era procurato una lussazione ad una spalla. Una squadra di tecnici della stazione Aspromonte ha prontamente raggiunto il ferito che si trovava presso la Diga del Menta. L’escursionista è stato imbarellato e, immobilizzata la spalla, consegnato all’ambulanza del 118 attraversando la fiumara prima e lungo il sentiero di risalita successivamente. All’intervento, molto impegnativo, hanno anche collaborato i Vigili del Fuoco di Reggio Calabria e Gambarie. Sul posto anche i Carabinieri.

Continua a leggere

Calabria

Regionali, de Magistris: “faremo della Calabria un polo culturale”

Il sindaco di Napoli ha parlato di una legge sullo spettacolo e del Teatro dell’Acquario “presidio di una molteplicità di forme di cultura e formazione”

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

COSENZA – “Impegneremo risorse necessarie per una legge sulla musica e promuoveremo ogni produzione culturale, dai teatri agli artisti di strada. Faremo della Calabria un polo culturale internazionale. Punteremo moltissimo sulla cultura per il riscatto della Calabria. Del resto, anche questi 10 anni da sindaco di Napoli hanno dimostrato quanto la cultura sia fondamentale per la crescita della comunità. La città prima per crescita culturale negli ultimi anni, dove la musica è stata protagonista, con il cinema, il teatro e gli artisti di strada”. È quanto ha dichiarato da Luigi de Magistris, candidato presidente alla Regione Calabria.

“In Regione, dove bisogna lavorare molto sulla programmazione, sulle norme, sulle risorse economiche, noi – ha poi aggiunto de Magistris – vogliamo fare una legge per la musica. Per fare ciò dobbiamo impegnare bene le risorse, con una programmazione seria, non a spot. Dobbiamo coinvolgere tutto il mondo della cultura, lavorare insieme, decidere insieme per fare della Calabria, un polo nazionale di livello, non solo meridionale e nazionale, ma internazionale. Inoltre sosterremo tutte le realtà culturali, le produzioni dell’industria culturale, staremo vicini al teatro, alla poesia, alla musica, alla letteratura, alle biblioteche, agli artisti di strada. Inoltre, sosterremo tutte le realtà culturali, le produzioni dell’industria culturale, staremo vicini al teatro, alla poesia, alla musica, alla letteratura, alle biblioteche, agli artisti di strada. E approfitto per dare tutta la mia solidarietà al Teatro dell’Acquario di Cosenza, dagli anni ’70 storico e importante presidio di una molteplicità di forme di cultura e formazione, che rischia di chiudere definitivamente provato duramente dalla crisi economica, a cui si è aggiunta la crisi pandemica”.

Continua a leggere

Di tendenza