Paterno Calabro primo Comune in Calabria a schierarsi contro gli sprechi alimentari

Esperti del settore illustreranno ai cittadini le modalità antispreco, secondo le direttive dell’Unione europea e di altre organizzazioni internazionali.

 

PATERNO CALABRO (CS) – E’ appena iniziata a Paterno Calabro, nel palazzo comunale, parte la Prima campagna di sensibilizzazione contro gli sprechi alimentari. L’iniziativa, la prima nel suo genere in Calabria, è promossa dalla società mista per i servizi ambientali “Presila cosentina”, che ha sede a Rogliano e opera, in prevalenza, nell’area sud cosentina. “Si tratta – spiega una nota – di un primo approccio sperimentale destinato ad inaugurare un ciclo che proseguirà nelle scuole e, laddove sia richiesto, nei quartieri alla ripresa delle attività scolastiche. Sui temi legati alla riduzione degli sprechi e delle perdite alimentari sarà proposta all’amministrazione comunale l’indizione di una borsa di studio per scolari e studenti. “Presila” proporra’ ai Comuni soci di aderire alla “Carta per una rete di enti territoriali a spreco zero” che prevede una piattaforma di impegni finalizzati alla riduzione degli sprechi e delle perdite alimentari. La società – è ancora scritto – e’ disponibile a promuovere campagne di sensibilizzazione indistintamente a tutti i Comuni che ne facciano richiesta”.