ASCOLTA RLB LIVE
Search

San Fili: Argentino diventa sindaco con soli sette voti di scarto, scetticismo sulle 35 schede annullate

Il vicesindaco della Giunta uscente, Antonio Argentino candidato alla carica di sindaco di San Fili con la lista Indietrononsitorna, ha vinto le elezioni con 961 voti.

 

SAN FILI (CS) – Solo sette in più rispetto all’altro candidato in Lizza Giovanni Carbotti il quale ha, ufficialmente, incassato 954 preferenze. Nella piccola comunità alle porte di Cosenza intanto è già polemica. A fomentare il chiacchiericcio da bar e gli scetticismi sono le schede non conteggiate: 14 bianche e 35 nulle. “In questo momento – afferma Carbotti – posso solo dire che con soli sette voti di scarto c’è sempre la possibilità di rivedere eventualmente il responso perché ci potrebbero essere delle schede non attribuite e il risultato potrebbe cambiare. Al momento però non abbiamo avanzato nessuna azione legale. Allo stato attuale il dato di fatto è che loro hanno vinto e noi abbiamo perso. Faccio parte di una squadra, a giorni ci riuniremo e vedremo se c’è qualcosa da fare o è il caso di lasciar stare. Dobbiamo vedere quante sono state le schede nulle e a nostro avviso c’era qualcuna che poteva essere attribuita“.

 

Sull’ipotesi che il risultato delle urne possa non essere esattamente la copia del reale il neo sindaco Argentino si mostra piuttosto aggressivo. ”Sono cose fuori dal normale, – tuona Antonio Argentino – non mi risulta alcuna anomalia. Non esiste alcun verbale che certifichi delle difformità. Ho raccolto i dati alla fine del conteggio e li ho verificati in Comune, se Carbotti ha delle ragioni da far valere, le facesse valere, ma non mi pare ce ne siano penso che si tratti solo di accettare l’amarezza della sconfitta: io né faccio il medico, né uso i miei assistiti per fare campagna elettorale”. Il clima delle prossime settimane si annuncia rovente tra le stanze del municipio sanfilese.