ASCOLTA RLB LIVE
Search

Carabinieri sequestrano un agrumeto e due serre costruite su un’area demaniale

Le costruzioni abusive realizzate sugli argini del torrente “Ferro” in un’area demaniale nel Comune di Castroregio. I carabinieri forestali hanno sequestrato le strutture e denunciato il proprietario, titolare di un’azienda agricola

 

CASTROREGIO (CS) – Un agrumeto e due serre sono state poste sotto sequestro durante una attività di controllo da parte dei carabinieri Forestale di Oriolo in collaborazione con la stazione di Corigliano. Il controllo, avvenuto in località “Giannangelo” nel comune di Castroregio, ha accertato l’occupazione abusiva di terreni ricadenti entro gli argini del torrente “Ferro”, iscritto nel registro delle acque pubbliche.

L’occupazione è avvenuta attraverso la realizzazione di due serre, realizzate con intelaiatura metallica dove vengono coltivati ortaggi, che per circa 1500 metri ricadono all’interno dell’area demaniale del Torrente. Inoltre, in un’area limitrofa alle serre si trova un agrumeto realizzato completamente anch’esso nell’area demaniale. I militari hanno pertanto proceduto al sequestro dell’agrumeto e della parte delle serre ricadenti in area demaniale e denunciato all’autorità Giudiziaria competente il proprietario dell’azienda agricola che ha realizzato le opere sul demanio pubblico e senza alcuna concessione edilizia o nullaosta idraulici previsti dalla normativa.