Area MaB 'Sila' UNESCO rappresentata al MaB Youth Forum 2017 - QuiCosenza.it
Ritrovaci sui social

Provincia

Area MaB ‘Sila’ UNESCO rappresentata al MaB Youth Forum 2017

Avatar

Pubblicato

il

I due ambasciatori dell’Area MaB ‘Sila’ UNESCO, Francesco Foglia e Maria Benincasa,  raccontano l’esperienza vissuta al MaB Youth Forum 2017


LORICA (CS) –  Grande successo per la prima edizione del MaB Youth Forum, svoltosi  in Italia  – presso la Riserva Delta del Po – dal 18 al 23 settembre. L’ incontro, organizzato dal programma Unesco “Man and the Biosphere” (MaB) insieme all’Ufficio Regionale Unesco per la Scienza e la Cultura in Europa con sede a Venezia, ha visto protagonisti circa 300 giovani in rappresentanza  di 142 Riserve della Biosfera di 85 paesi le cui riserve ambientali sono riconosciute dall’Unesco . Un’ importante opportunità per  interagire, scambiare idee e partecipare a più di 50 workshop organizzati in 8 locations del Delta del Po, tra cui Adria, Ferrara e Padova.

In rappresentanza della riserva MaB Sila, una delle 15 riserve Unesco italiane, il Parco Nazionale della Sila ha selezionato due giovani, Francesco Foglia e Maria Benincasa, che hanno risposto all’invito a partecipare a questo importante evento internazionale. Maria Benincasa ha concluso il percorso di studi in ‘Valorizzazione dei sistemi turistico-culturali‘ presso l’Università della Calabria e ha partecipato alla terza edizione della Summer School in ‘Strategie di marketing nelle aree naturali protette‘ organizzata dal Parco Nazionale della Sila, prima di questo altro importante appuntamento. Francesco Foglia, giornalista, si occupa di politiche regionali e affari europei. È laureato con lode in ‘Economia Aziendale‘ presso l’Università della Calabria ed è autore, tra l’altro, di articoli e reports accademici sulle tematiche relative agli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite.
ambasciatori

Il tema principale dell’ incontro è stato il futuro dei giovani nelle Riserve della Biosfera che rientrano nel programma ‘Man and the Biosphere‘ lanciato dall’Unesco nel 1971, un programma che attualmente conta 669 siti in 120 paesi di tutto il mondo. Particolare attenzione è stata, inoltre, dedicata alla comunicazione e agli strumenti per promuovere al meglio i propri territori, attraverso un utilizzo appropriato dei social networks ed una narrazione idonea a creare interesse ed emozione grazie alla multimedialità.

I giovani partecipanti si sono impegnati a promuovere ed  organizzare eventi con le proprie comunità locali su diverse questioni culturali, ambientali ed economiche, e nel contempo a formare ed incoraggiare costantemente  i giovani a essere più attivi nelle loro riserve della biosfera, e  sviluppare, quindi, strumenti per promuovere valori e buone pratiche.

La dichiarazione finale sottoscritta dai giovani delegati, sarà presentata a Parigi a fine ottobre, in occasione del prossimo Unesco Youth Forum.

Provincia

“Plastic Free”, il Comune di Praia a Mare firma il protocollo di convenzione

Iniziative di sensibilizzazione alla diminuzione dell’uso della plastica e che hanno come obiettivo la tutela dell’ambiente

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

PRAIA A MARE (CS) – Il Comune di Praia a Mare ha firmato il protocollo con Plastic Free con i referenti di zon- Si chiude un cerchio importante per l’Alto Tirreno Cosentino per quanto riguarda le iniziative di sensibilizzazione alla diminuzione dell’uso della plastica e per le iniziative che hanno come obiettivo la tutela dell’ambiente. Conclusa la parte burocratica, i referenti di zona Antonella Palladino e Carmelo De Leo insieme al consigliere delegato all’ambiente Domenico Droghini, già programmano le future azioni: giornate di raccolta ed attività nelle scuole ma non solo, gli obiettivi vanno oltre e a settembre i primi tavoli di lavoro avranno il privilegio di ospitare il segretario generale di Plastic Free Antonio Rancati.

Una settimana in cui il  dottor Droghini lavorerà in concertazione con i Comuni da Tortora a Diamante, affinché oltre a sensibilizzare si studino più a fondo i problemi del territorio ma soprattutto si trovino soluzioni. Il sindaco Antonino De Lorenzo, già ospite delle iniziative del dottor Rancati al Senato della Repubblica per altre iniziative premiate del nostro territorio, mira alla candidatura di Comune Plastic Free insieme ai Comuni di Tortora e Aieta, nel pieno rispetto delle dinamiche di una politica di comprensorio.
“Le sinergie ci sono – spiegano i referenti di zona De Leo e Palladino – la volontà non è mai mancata, siamo esponenti di tutti i cittadini che fanno già tanto per la tutela del pianeta, ognuno nel proprio piccolo, con grande senso di responsabilità e senza gesti eclatanti; noi spingiamo solo le fila, manteniamo i cordoli uniti e diamo spunti per migliorarci grazie alla professionalità dei vertici di Plastic Free e di tutti i referenti del territorio. Grazie a tutta l’Amministrazione Comunale di Praia, che ci ha dato fiducia, in particolare al nostro referente delegato all’Ambiente. Cercheremo di fare con determinazione sempre il nostro meglio”.

Continua a leggere

Provincia

Belvedere, bagnanti salvano una tartaruga “caretta caretta” in difficoltà

I bagnanti l’hanno recuperata dalla sabbia e rimessa in mare dove l’esemplare ha potuto riprendere il largo

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

BELVDERE MARITTIMO (CS) – Una tartaruga marina “caretta caretta” che si trovava in difficoltà nei pressi della battigia, a Belvedere Marittimo, è stata tratta in salvo da alcuni bagnanti. L’avvistamento è avvenuto da parte dei turisti che hanno visto l’esemplare muoversi con difficoltà sulla sabbia nei pressi di alcuni scogli. I bagnanti l’hanno recuperata e rimessa in mare dove l’esemplare ha potuto riprendere il largo tra gli applausi dei presenti. Un gesto commentato anche dal presidente Occhiuto che ha condiviso il video sulla sua pagina Facebook “Succede a Belvedere Marittimo, una tartaruga è stata salvata da alcuni bagnanti. Applausi da parte di tutti, e anche da parte mia”.

Continua a leggere

Provincia

A Fuscaldo ennesimo blitz contro i furbetti degli ombrelloni: 180 sequestri

Sotto sequestro circa 180 attrezzature balneari, abusivamente lasciate per giorni come “segnaposto” sulla spiaggia di Fuscaldo

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

FUSCALDO (CS) – Nella notte la Guardia Costiera di Cetraro e di Paola, congiuntamente ai militari della stazione carabinieri del Comune di Fuscaldo, hanno posto sotto sequestro circa 180 attrezzature balneari, abusivamente lasciate per giorni come “segnaposto” sulla spiaggia di Fuscaldo.

L’operazione notturna dei militari della Guardia Costiera e dei Carabinieri, nata dalle diverse segnalazioni ricevute nei giorni scorsi, ha consentito di restituire alla collettività circa 1.500 mq di suolo demaniale marittimo. L’intervento odierno si colloca nella più ampia Operazione “Mare Sicuro 2022” disposta dal Comando Generale della Guardia Costiera e fa eco ad un’analoga attività eseguita nelle stesse ore, sempre dal personale dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Cetraro, lungo il litorale del Comune di Bonifati dove sono stati liberati circa 3.000 mq di spiaggia abusivamente occupata da 220 attrezzature tra sdraio, ombrelloni, tavolini e suppellettili di vario tipo che ne impedivano il libero l’utilizzo. La vigilanza della Guardia Costiera continuerà lungo il litorale di competenza per tutta la stagione estiva, allo scopo di assicurare la salvaguardia della vita umana in mare ed il corretto utilizzo del pubblico demanio marittimo, nel rispetto dell’ambiente, della sicurezza della navigazione e della pubblica incolumità.

Si ricorda che per segnalare comportamenti illeciti o situazioni dubbie sono attivi, 24 ore su 24 e 7 giorni su 7, il numero di centralino della Sala Operativa 0982.971415 / 0982.999495, la casella di posta elettronica [email protected] e la casella p.e.c. [email protected] mentre, per le sole emergenze in mare, il Numero Blu 1530.

Continua a leggere

Di tendenza