Altomonte, Vini e tartufi del Pollino, che gulìa! Alla scoperta del territorio

L’evento si terrà sabato 3 Dicembre, a partire dalle ore 19.00 presso la Cantina L’Antico Fienile Belmonte

ALTOMONTE (CS) – Esistono tanti modi per parlare di territorio, c’è chi lo fa attraverso un’immagine, chi esprimendosi attraverso la musica, chi attraverso delle creazioni artigianali… e c’è chi, come Simona Belmonte, giovane vignaiola della Cantina L’Antico Fienile Belmonte, intende farlo attraverso la valorizzazione dei prodotti che la nostra terra ci offre e di cui c’è ancora poca conoscenza e consapevolezza.

- Pubblicità Clikio single-

“Nasce proprio così la mia idea di creare un evento enogastronomico, coinvolgendo professionisti dei nostri luoghi, gente del posto, che ogni giorno lavora cercando di valorizzare i frutti della nostra terra non fermandosi ai luoghi comuni ma spingendosi avanti nel tentativo di formarsi e fare sempre più esperienza per studiare ciò che di meraviglioso il nostro territorio ha da raccontarci nel suo aspetto più integro e selvaggio.” – Spiega Simona Belmonte.

Il territorio calabrese del Pollino è punteggiato da 32 Comuni, di cui solo una piccola minoranza ha le dimensioni di una cittadina. I restanti sono piccoli comuni, veri e propri borghi di pietra arroccati sui monti, dove le case sono addossate le une alle altre, caratterizzati da piccole botteghe, dalla piazza che diventa luogo di incontro, dalle chiese e dalle tante cappelle che testimoniano la profonda religiosità degli abitanti. Questi tipici paesi sono abitati da contadini, pastori, artigiani e da minoranze etniche quali gli albanesi che hanno custodito gelosamente le loro tradizioni, la loro lingua e i loro costumi. Più in alto spettacolari vallate di alta quota, immense foresti verdeggianti di faggio, di castagno, di cerro coperti di muschio, di funghi, di tartufo, di uve e di erbe aromatiche.

Tutto questo è garanzia di autenticità e genuinità nella trasformazione dei prodotti secondo antiche tradizioni dal miele alle marmellate, dai salumi con carne di primissima scelta, dai prodotti lattiero-caseari fatti con latte di pecore e capre allevate allo stato brado che si cibano delle erbe spontanee dei pascoli, ai vitigni autoctoni che trovano espressione nell’artigianalità delle lavorazioni. L’impegno di cui mi faccio carico tutti i giorni nella mia azienda è quello di offrire un esempio autentico di come trasformare prodotti artigianali che invitino il consumatore ad uno stile di vita sano e consapevole, un ritorno alla semplicità ed alla genuinità di valori e sapori.” – Continua a spiegarci la giovane vignaiola.

Il tour enogastronomico (su prenotazione) si terrà nella Cantina dell’Antico Fienile Belmonte, Sabato 3 Dicembre a partire dalle ore 19.00, con la speciale collaborazione di Fabrizio Brigante, tartufaio del Pollino; Francesco Folino, Chef di Castrolibero; FIS – Fondazione Italiana Sommelier; Anna Stratigò, scrittrice, musicista e donna di cultura di Lungro (paese arbëreshë).

Ognuno di loro condivide gli stessi valori e la stessa passione della giovane vignaiola verso la propria terra ed i loro luoghi di vita ed è per questo che offriranno un contributo concreto per la buona riuscita dell’evento. “Il vino è un mondo parallelo, un ritorno alla memoria. Mettere il naso in un calice di buon vino è come aprire il cassetto dei ricordi, associando a quel profumo un’emozione vissuta. Partecipare ad eventi come questi è oltretutto formativo, non bisognerebbe mai dimenticare da dove veniamo e che prodotti meravigliosi offre la nostra terra…” – si esprime così la giovane Sommelier FIS, Mariateresa Tursi.

“Alla continua ricerca di sapori decisi per il mio palato, ho da sempre amato il tartufo. La mia tanta curiosità verso il pregiato fungo mi ha spinto a chiedere in prestito un cane addestrato ad un mio caro amico e ad avventurarmi nelle montagne del Pollino alla ricerca del tartufo. Ho fatto così delle scoperte sorprendenti e da lì la mia voglia di continuare a cercare è incrementata sino a diventare una passione così grande da spingermi ad approfondire la materia e a formarmi presso enti certificati della Regione Calabria. Quando Simona mi ha proposto di organizzare in collaborazione questo tipo di evento ho da subito mostrato apertura perché credo nei prodotti nella nostra terra e nei giovani che vogliono valorizzarla.” – Afferma Fabrizio Brigante, noto tartufaio della zona.

Queste, invece, le parole espresse dallo Chef Francesco Folino: “ho deciso di dare il mio contributo all’evento perché mi piacciono le sfide ed amo mettermi in gioco per cercare di regalare delle belle esperienze ai fruitori, soprattutto quando si parla della mia Terra. Sono uno Chef ma in cerca di risposte da tempo e ad oggi ho come obiettivo la creazione di una mia azienda agricola autosufficiente nelle materie prime. Sono appassionato della natura e degli animali ed adoro prendermene cura, proprio come faccio nella preparazione dei miei piatti.”

Ed infine, “essere chiamata a parlare della cultura arbëreshë, attraverso storie e canzoni, è per me una gioia ogni volta, specialmente quando quello che dico e canto trova tanta accoglienza e stupore in tutto il mondo. Forse proprio qui in Italia si conoscono poco le ricchezze presenti in Calabria e quindi grazie per questa opportunità.” – Conclude così la musicista e scrittrice Anna Stratigò.

Per prenotazioni ed informazioni in merito al programma ed al menù della serata scrivere o chiamare al seguente recapito telefonico entro e non oltre il 30 Novembre: 366 4634751.

 

L’Antico Fienile Belmonte nasce nel 2016 dal sogno di Simona Belmonte di voler valorizzare il patrimonio agricolo e culturale che il nonno e a seguire il padre negli anni hanno coltivato con amore, passione e dedizione. Una realtà aziendale tutta orientata alla realizzazione artigianale di prodotti quali il vino e l’olio. L’Antico Fienile è quindi un progetto giovane e dinamico, in cui si mescolano passione, vocazione e volontà di proporre un nuovo modello culturale, tutto orientato al rispetto ed alla valorizzazione dell’ambiente e del mangiar sano. L’impegno di cui Simona si fa carico è quello di offrire un esempio autentico di come realizzare prodotti artigianali che invitino il consumatore ad uno stile di vita sano e consapevole, un ritorno alla semplicità ed alla genuinità di valori e sapori.

 

- Pubblicità sky-

Correlati

Freddo e senza riscaldamento, chiuso il tribunale di Castrovillari: udienze sospese

CASTROVILLARI (CS) - Udienze sospese fino al prossimo 18 febbraio nel Tribunale di Castrovillari a causa del freddo. L'impianto di riscaldamento nel Palazzo di...

Castrovillari, tentativo di furto in un istituto scolastico

CASTROVILLARI (CS) - Tentativo di furto si è verificato nelle prime ore di domenica scorsa, 5 febbraio, ai danni dell'Istituto Professionale Alberghiero "Karol Wojtyla"...

Nelle farmacie di Cosenza e Provincia, la 23^ giornata di raccolta del farmaco

COSENZA - Serve più di 1 milione di farmaci per oltre 1.800 realtà socio-assistenziali. La Raccolta dura una settimana e aiuterà almeno 400.000 persone...

Cosenza, presentato il Progetto per valorizzare i beni culturali della Provincia

COSENZA - Un progetto importante quello presentato questa mattina nella Sala degli Specchi, che riguarda la realizzazione di azioni integrate di qualificazione e valorizzazione...
- Pubblicità -
- Pubblicità adsense 1-

Ultimi Articoli

Muore il fratello dell’assessore De Cicco. Il cordoglio di Caruso: «immane tragedia»

COSENZA - “Una notizia che ci lascia sgomenti e senza parole e che rende attonite tutta l’Amministrazione comunale e la nostra squadra di governo...

Anci Calabria, la sfida alla presidenza: in corsa i sindaci Caruso e Limardo

CATANZARO - Si avvicina l'elezione del nuovo presidente dell'Anci Calabria, che si terrà venerdì prossimo a Feroleto Antico. In corsa per conquistare la carica...

‘Ndrangheta, assassinio dell’avvocato Pagliuso: chiesta la conferma degli ergastoli

LAMEZIA TERME (CZ) - - Il sostituto procuratore generale Marisa Manzini ha chiesto la conferma dell'ergastolo per i presunti boss Pino e Luciano Scalise,...

In arrivo venti forti e neve a bassa quota. Scatta l’allerta gialla in Calabria

COSENZA - Masse d'aria fredde provenienti dai Balcani investiranno l'Italia portando nevicate fino a quote basse su Meridione e regioni del medio adriatico. Contemporaneamente...

La scuola entra al Parlamento europeo: c’è anche il Pezzullo di Cosenza

COSENZA - Continua il progetto "La scuola entra al Parlamento" promosso dall'eurodeputata Laura Ferrara e che ha permesso agli studenti di quattro istituti d'Istruzione...

Social

80,052FansMi piace
3,585FollowerSegui
2,768FollowerSegui
2,040IscrittiIscriviti
- Pubblicità Cickio sidebar-
- Pubblicità adsense 2-

Categorie

Leggi ancora

Violenza di genere, meccanismi perversi. Una psicoterapeuta cosentina racconta il «mostro»

Quando un barlume di forza spinge a chiedere aiuto, ci si scontra con una società che spesso minimizza, e la vittima si sente persa

Carolei, Giovanni Segreti Bruno organizza un evento benefico per i bimbi...

Natale per Tutti - Xmas Concert 2022 l'evento acustico raccoglierà fondi per giocattoli, destinati ai piccoli pazienti dell'ospedale cosentino

Paola, al via il Palio delle Contrade. Si punta alla riscoperta...

PAOLA (CS) - Gastronomia, divertimento, un'atmosfera magica coadiuvata da goliardia e spiritualità, ma, anche cultura, divulgazione storica, riscoperta delle radici paolane, dei detti antichi...

Rende, chiuso il sipario di Spazio Scenico: applausi e intense emozioni...

Un evento unico, presentato da Marco Tiesi, per la presenza contemporanea in scena di artisti di tale calibro

Accordo Regione-Conferenza Episcopale Calabria: tutela e valorizzazione beni culturali ecclesiastici

La firma dell’intesa negli uffici del consiglio regionale. Il presidente della Cec Morrone: «Importante punto di partenza»

Natale 2022, nel presepe arrivano le statuine dei parenti

In molti richiedono statuine con le sembianze dei parenti e in particolare quelle dei mariti e delle mogli