Carolei ha 'eletto' un commissario, De Luca: "il giorno del voto è successo di tutto" - QuiCosenza.it
Ritrovaci sui social
Avatar

Pubblicato

il

CAROLEI (CS) – Francesco De Luca, unico candidato a sindaco di Carolei dopo la ricusazione della lista dell’avversario Iannucci, spente le polemiche e i fuochi d’artificio, racconta con amarezza l’esperienza della tornata elettorale dello scorso 12 giugno. Il quorum non è stato raggiunto e dopo i clacson e addirittura le cene per festeggiare, a Carolei ora, la gestione del Comune, è affidata ad una giovane commissaria, Antonella Regio.

Francesco Iannucci è stato dichiarato decaduto da sindaco e incandidabile, per una condanna a due anni di reclusione, con pena sospesa, emessa nel 2019 per bancarotta. Ma nonostante ciò, ha voluto festeggiare la sua “non vittoria” sul suo ex vicesindaco e concorrente. Iannucci, ricordiamolo, aveva presentato ricorso al Tar che è stato respinto, rimanendo fuori dai giochi. Quello che rimane è che a vincere, alle scorse elezioni, non è stata Carolei. La piccola cittadina alle porte di Cosenza continua a rimanere divisa.

«La democrazia si esprime attraverso il voto. Non votare o invitare al non voto è antidemocratico» aveva sottolineato De Luca dopo che Iannucci a sua volta, pochi giorni prima del voto, aveva invitato i cittadini a non esercitare il loro diritto. L’eterno dualismo tra Carolei e Vadue dunque, è apparso con maggiore evidenza e la reazione di chi ha sostenuto Iannucci, anche se non candidabile, non è piaciuta a molti. Eliminare De Luca per festeggiare un commissariamento, ha rappresentato la vera sconfitta.

“Muri umani per impedire di votare”

Il giorno delle elezioni inoltre, sono stati segnalati dei veri e propri “muri umani” che hanno spinto tanti elettori a non votare, e a nulla è valsa la richiesta di intervento alle forze dell’ordine. Dopo il quorum mancato, gli insulti rivolti al candidato sindaco Francesco De Luca e sostenitori, e i festeggiamenti con tanto di sfilata del carro con a bordo il “non vincitore”, la situazione è questa: Carolei è retta da un commissario chiamato a svolgere l’ordinaria amministrazione.

Passate alcune settimane dal giorno delle elezioni comunali, Francesco De Luca, ha voluto raccontare quanto accaduto quel 12 giugno: “E’ successo di tutto e di più. Su Vadue la tornata elettorale si è svolta in maniera fluida e onesta, mentre su Carolei si è formata una ‘muraglia umana’ che non ha permesso, il giorno del voto, di far esercitare ai cittadini il loro diritto. La domenica delle votazioni, sul seggio di Carolei, (con tanto di ombrellone davanti al seggio alle prime ore del mattino) hanno tentato di distogliere le persone a votare. Ho chiamato personalmente le forze dell’ordine – spiega De Luca – e di allertare tutti gli organi preposti, ma ho visto l’assenza delle istituzioni”. “Ad Antonella Regio, nuovo commissario, auguro buon lavoro e spero che possa lavorare per il bene della comunità tenendo presente le opportunità del Pnrr e i progetti in itinere. Quello che si è dimenticato, e che mi dispiace, è che Carolei è un Comune in dissesto”.

“Ricandidarmi? Non se ne parla, ma deciderò con il gruppo”

Ad aprile dovrebbero svolgersi le prossime elezioni ma data l’esperienza vissuta De Luca spiega: “Le mie intenzioni? Non se ne parla, ma deciderò con il gruppo che mi ha sostenuto e ha creduto in me. Da settembre in poi dialogheremo e decideremo se scendere in campo per il bene del nostro paese”.

L’accanimento, perchè?

“E’ scaturito da parte del gruppo e del sindaco uscente – spiega De Luca – che non hanno digerito che io sia uscito dall’amministrazione per mettere in campo la mia lista. Ma io l’ho sempre detto con chiarezza: non ero d’accordo con lui, in quanto responsabile dell’ufficio finanziario, sulla gestione degli ultimi anni, ma non sull’indirizzo politico. La sua gestione del Comune semplicemente non coincideva con i miei valori”.

 

Provincia

Parco della Sila. Tornano operativi gli Info Point turistici a Lorica e Camigliatello

Sottoscritto a Lorica il rinnovo del Protocollo d’Intesa tra l’Ente Parco e l’Associazione “Guide Ufficiali del Parco” che ha scongiurato la chiusura in piena stagione estiva

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

LORICA (CS) –  A segnalare alla nostra redazione la mancanza di servizi di informazione causata dalla chiusura degli infopoint del Parco Nazionale della Sila, erano stati alcuni turisti che avevano scelto di trascorrere alcuni giorni nel territorio silano e che stava creando grossi disagi a visitatori e turisti cha affollano la montagna in questo periodo estivo. Ieri mattina, presso la Sede dell’Ente Parco a Lorica, è stato sottoscritto il rinnovo del Protocollo d’Intesa tra l’Ente Parco e l’Associazione “Guide Ufficiali del Parco. A firmare l’atto d’impegno il Direttore facente funzioni Barbara Carelli e il neo eletto Presidente dell’Associazione Saverio Bianco. Il Protocollo sancisce un rapporto privilegiato di collaborazione tra i firmatari, finalizzato ad interventi mirati alla realizzazione di attività di promozione e conoscenza del territorio volte allo sviluppo dell’offerta turistica sostenibile, allo sviluppo locale, alla mobilità dolce, con un’attenzione specifica rivolta al turismo esperienziale legato alle bellezze del territorio ed alla diffusione della cultura della sostenibilità all’interno del comparto turistico del territorio del Parco Nazionale della Sila. Il precedente accordo, di durata biennale, era scaduto nel mese di luglio ed è stato possibile rinnovarlo dopo l’elezione del nuovo Presidente, avvenuta lo scorso 01 agosto, nonché a seguito dell’approvazione di una variazione di bilancio, grazie alla quale è stato possibile impegnare le somme necessarie ad attivare il consueto servizio di Info Point a cura delle Guide Ufficiali. Già da oggi, presso la Sede legale ed Amministrativa dell’Ente a Lorica e presso la Sede della Proloco di Camigliatello Silano, dalle 9.30 alle 17.30, i visitatori potranno usufruire di un puntuale e qualificato servizio di accoglienza e indirizzo, per ottenere maggiori informazioni sull’estate della Sila (notizie e varie indicazioni pratiche), nonché sul suo straordinario patrimonio naturale e culturale.

Con la firma del protocollo L’Ente rinnova il proprio intento di promuovere e rendere fruibile il territorio del Parco e della più ampia Riserva della Biosfera MaB Unesco, avvalendosi del servizio reso dall’Associazione Guide Ufficiali del Parco Nazionale della Sila, attiva nel settore dell’escursionismo, del turismo esperienziale, storico-culturale, enogastronomico e religioso, dell’educazione e dell’interpretazione ambientale, garantendo sempre il pieno rispetto del paesaggio, degli habitat e delle specie di flora e fauna presenti sull’altopiano. Il Presidente del parco, Francesco Curcio ha espresso parole di congratulazioni alla d.ssa Barbara Carelli e al dr. Saverio Bianco per avere assicuratoun importante servizio per i turisti.

Continua a leggere

Provincia

Red Canzian domani a Saracena in onore di San Leone

Saracena ospiterà la tappa del tour dello storico bassista dei Pooh protagonista di uno spettacolo che ripercorre il suo repertorio e quello del gruppo

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

SARACENA (CS) – In occasione dell’edizione estiva della Festa di San Leone, lo storico bassista dei Pooh si esibirà in piazza il 14 agosto. Dopo due anni di stop, dovuti alla pandemia, tornano le celebrazioni in onore del santo patrono di Saracena e la comunità ritroverà il momento dei festeggiamenti pubblici. A finanziare i momenti di spettacolo quest’anno sarà l’amministrazione comunale che in particolare per domani, domenica 14 agosto porterà sul palco di Piazza XX Settembre lo storico bassista, voce e autore di molte canzoni di Pooh, Red Canzian. I Pooh rappresentano la storia della musica leggera italiana degli ultimi 50 anni e Red Canzian ne è stato uno dei protagonisti. Saracena ospiterà la tappa del tour dello storico bassista dei Pooh che è protagonista di uno spettacolo che ripercorre il suo repertorio e quello del gruppo tra i più famosi e longevi della musica italiana.

«Sarà l’occasione per ripartire e permettere a tutti i nostri concittadini di godere di uno spettacolo di alto livello nella nostra comunità – ha aggiunto il sindaco Renzo Russo – consapevoli che eventi di questa portata fungono da grande attrattore anche per il territorio, auspicando anche un momento di economia per le nostre attività commerciali».

Continua a leggere

Provincia

Diamante, imbarcazione in avaria e con il mare agitato. In salvo una famiglia

L’imbarcazione ha cominciato ad imbarcare acqua con anomalie al motore ed al timone. Le tre persone soccorse da un pattugliatore della Guardia di Finanza

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

DIAMANTE (CS) – Un pattugliatore della Guardia di finanza ha effettuato un intervento al largo di Diamante, nel Tirreno cosentino, per prestare soccorso ad un natante, con a bordo una famiglia composta da tre persone, in difficoltà a causa del mare agitato. L’imbarcazione in difficoltà ha cominciato ad imbarcare acqua ed ha poi accusato anomalie al motore ed al timone, con conseguente pericolo per le persone che si trovavano a bordo. L’unità navale che è intervenuta é il pattugliatore multiruolo “Monte Cimone”, dipendente dal Gruppo aeronavale della Guardia di finanza di Messina. L’unità, una volta giunta nelle vicinanze del natante in difficoltà, ha sganciato in mare i battelli operativi in dotazione sui quali sono stati trasbordati poi i componenti del nucleo familiare, nessuno dei quali, comunque, ha accusato problemi particolari. Il natante è stato condotto successivamente dai finanzieri nel porto di Diamante.

Continua a leggere

Di tendenza