San Pietro in Guarano, si rinnova l'antica tradizione delle "Luminere" - QuiCosenza.it
Ritrovaci sui social

Provincia

San Pietro in Guarano, si rinnova l’antica tradizione delle “Luminere”

Quattro giornate all’insegna della tradizione dal 5 all’8 dicembre per festeggiare San Nicola e l’Immacolata

Avatar

Pubblicato

il

SAN PIETRO IN GUARANO (CS) – Il fuoco è da sempre elemento fondamentale per lo sviluppo e il sostentamento di ogni civiltà. È simbolo di forza, potenza, energia, ma anche passione. Esso rappresenta la luce, capace di esorcizzare il male, le tenebre, ma è anche elemento primario intorno al quale l’intera comunità si ritrova, auspicando benefici per il futuro. Tra sacro e profano, la tradizione dei fuochi e delle ‘luminere’ si rinnova a San Pietro in Guarano da secoli. Due le date scelte per tramandare l’antico rito: il 5 dicembre, vigilia del giorno dedicato a San Nicola, il santo iconicamente più simile a Babbo Natale, e il 7 dicembre, che precede la festività dell’Immacolata.

Secondo la tradizione, il 5 dicembre, proprio in onore di San Nicola i bambini sampietresi sono soliti riunirsi e  scorrazzare per le strade del paese provvisti di buste e cestini per ricevere in dono le “cucchie” (dette anche Cucchiddri” o “Cucchiate ‘e Santu Nicola”)  ovvero coppie di piccole pagnotte. I piccoli usano bussare alle porte intonando l’antica filastrocca: “Nicò Nicò, la cucchiata la vuogliu mò, e su ‘mmila vu dunare, Santu Nicola te vò aiutare”.

Quella del 7 dicembre invece, è l’antica tradizione delle “Luminere“, delle fiaccole preparate artigianalmente per essere accese e portate in corteo, dai giovani sampietresi, dalla Chiesa madre verso la piazza principale del centro storico. Nel percorso stavolta la nenia recitata è “Lumi Luminere, vienitinne ch’è menzannotte, su sonate tri ure de notte, tì tà bum!”. Al termine della fiaccolata si accende un grande fuoco in piazza.

Dopo il lockdown che lo scorso anno ha impedito lo svolgersi di ogni manifestazione, quest’anno la tradizione si rinnova e il Comune di San Pietro in Guarano, con il patrocinio della Regione Calabria, ha stilato un programma di eventi dal 5 all’8 dicembre per giovani, adulti e bambini. Saranno quattro giornate all’insegna della tradizione ultracentenaria, arricchite dal mercatino di stand enogastronomici, nei quali poter gustare le leccornie tipiche della tradizione calabra e sampietrese.

PROGRAMMA

DOMENICA 5 DICEMBRE

– 15:30 San Nicola e i bambini: laboratorio sulla tradizione di San Nicola e sulla musica tradizionale con zampogne e tamburi e spettacolo di magia; La particolare raccolta dei cucchjiddri di San Nicola;
– 17:00 Apertura mostra del Pittore internazionale: “Clemente mazza: l’uomo, l’artista”
– 20:00 Serata con stand enogastronomici accompagnata dalla musica e la voce de Zingari felici

LUNEDì 6 DICEMBRE

– 15:30 Giochi popolari a cura dell’Accademia dei giochi tradizionali
– 16:30 Laboratorio sulla tradizione d’E luminere con realizzazione delle fiaccole a cura dell’Associazione ‘ddirrocchi di San Pietro in Guarano;
– 19:30 Spettacolo e laboratorio di danza tradizionale a cura dell’Associazione di ballo Evolution Latina del maestro Pietro Intrieri
– 20:30 Serata di musica con Vittorio Pugliese e stand enogastronomici

MARTEDì 7 DICEMBRE – vigilia dell’Immacolata

– 16:00 Convegno sullo sviluppo economico dal titolo: “Tra tradizione e innovazione: possibili traiettorie per uno sviluppo locale” con la partecipazione dell’UNICAL;
– 18:00 apertura casetta Babbo Natale; animazione con la Banda dei babbi natale;
Accensione dell’albero di Natale della Pizza, animata con i canti del Coro dei bambini;
– 19:30 Serata di musica con Tradizionali cuddrurieddri e vino; Accensione delle Luminere in piazza e nel centro storico
– 21,30 Inizio concerti. Si esibiranno Hantura, Hosteria di Giò in musica itinerante, Roberto Magnelli

MERCOLEDì 8 DICEMBRE

– 16,30 Convegno dedicato a “Clemente Mazza: l’uomo, l’artista”
– 18:00 Laboratorio danza tradizionale
– 20:00 Stand enogastronomici e serata di musica e balli a cura dell’Asd Sporting Eleven.

Provincia

Morano Calabro: la Festa della Bandiera si tinge di oro

Nel borgo del Pollino ha preso il via la Festa della Bandiera. Nel corso della prima serata conferito un riconoscimento al maestro orafo Michele Affidato


Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

MORANO CALABRO (CS) – Un’edizione diversa quella della Festa della Bandiera di Morano Calabro, che ha preso il via nel borgo del Pollino. Una kermesse certamente ricca di appuntamenti, che si svilupperanno nel centro storico venerdì 19 e sabato 20 agosto, ma quest’anno i festeggiamenti sono accompagnati da un sapore decisamente particolare e le motivazioni sono almeno due: innanzitutto il ritorno dopo l’emergenza Covid e l’ambito riconoscimento ottenuto dal Ministero della Cultura, che ha inserito la festa della bandiera fra le dieci rievocazioni storiche più importanti d’Italia.
La serata dedicata all’apertura non ha deluso le attese; nella suggestiva cornice del Chiostro di San Bernardino, infatti, la consegna del Premio della Festa della Bandiera, che è andato al maestro orafo crotonese Michele Affidato. Per lui un riconoscimento che vuole essere un omaggio alla sua straordinaria carriera, che l’ha portato ad essere uno dei professionisti più apprezzati al mondo nel suo settore, ma anche un ringraziamento per essere stato, nel corso degli anni, sempre vicino alla Festa della Bandiera di Morano Calabro.

Continua a leggere

Provincia

Scontro tra due auto sulla SS 18 a Belvedere: due feriti lievi

Sul posto è intervenuta un’ambulanza del 118. Si registrano code, rallentamenti e disagi alla circolazione in entrambe le direzioni

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

BELVEDERE MARITTIMO (CS) – Incidente questa mattina sulla strada statale 18 a Belvedere Marittimo nel cosentino. Nello specifico sono due le autovetture coinvolte nel sinistro. Si tratta di una Golf e una Volvo. Due i feriti che fortunatamente non hanno riportato gravi conseguenze.

Sul posto è intervenuta un’ambulanza del 118. Si registrano code, rallentamenti e disagi alla circolazione in entrambe le direzioni.

Continua a leggere

Provincia

Belvedere Marittimo, si ferisce alla gamba con la motosega: elitrasportato a Cosenza

Paura per un uomo che, durante un lavoro di pulizia di un sentiero con una motosega, si è ferito ad una gamba. Necessario l’intervento dell’elisoccorso

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

BELVEDERE MARITTIMO (CS) – Momenti di paura questa mattina, intorno alle 09:10, per un uomo che, durante un lavoro di pulizia di un sentiero con una motosega, si ferisce ad una gamba. Allertata la Centrale Operativa del 118 di Cosenza è intervenuta una squadra di 6 tecnici del Soccorso Alpino e Speleologico nelle vicinanze del rifugio Serra La Croce – zona monte La Caccia -, nel comune di Belvedere Marittimo.

L’uomo, è stato recuperato dai vigili del fuoco ed è stato consegnato ai sanitari del 118 per poi essere tempestivamente elitrasportato all’Annunziata di Cosenza. Presente sul posto anche il Soccorso Alpino della Guardia di Finanza.

Continua a leggere

Di tendenza