Rischio nubifragi e forti raffiche di vento. Scatta l'allerta arancione nel cosentino - QuiCosenza.it
Ritrovaci sui social

Calabria

Rischio nubifragi e forti raffiche di vento. Scatta l’allerta arancione nel cosentino

L’ondata di maltempo si abbatte su tutta la Calabria con un’elevata criticità per rischio idraulico e idrogeologico. La Prociv ha annullato tutti gli eventi in presenza

Avatar

Pubblicato

il

COSENZA – Un’ondata di maltempo in arrivo sull’Italia, dovuto a un vero e proprio ciclone mediterraneo, porterà nelle prossime ore piogge e venti di burrasca sulle regioni meridionali. Sulla base delle previsioni disponibili il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso una allerta meteo che prevede a partire dalle prime ore di domenica precipitazioni diffuse, che localmente potranno essere anche molto intense e accompagnate da grandinate, fulmini e forti raffiche di vento, su Calabria e Sicilia, con fenomeni particolarmente insistenti sui settori orientali della Sicilia e su quelli ionici della Calabria.

Sulla base dei fenomeni previsti il Dipartimento ha anche valutato per la giornata di domenica un’allerta rossa per rischio idraulico e idrogeologico sulla Calabria meridionale, mentre l’allerta è arancione sulla Calabria ionica.

 

Secondo le previsioni di Antonio Sanò, direttore e fondatore del sito www.iLMeteo.it. “entro sera il tempo tenderà a peggiorare diffusamente e in maniera importante su Sicilia e Calabria ionica e pure sulla Sardegna sudorientale. Su queste zone sono attese precipitazioni via via più abbondanti o molto abbondanti. Questa fase di maltempo tenderà a peggiorare ulteriormente con l’inizio della prossima settimana quando il rischio di nubifragi e alluvioni lampo diventerà più che concreto su Sicilia e Calabria. L’ondata di maltempo si intensificherà da lunedì e si protrarrà fino a martedì in Calabria.

Maltempo: la Provic annullati eventi in presenza”Io non rischio”

A seguito dell’allerta rossa diramata dalla Protezione Civile regionale per domani, domenica 24 ottobre, sono stati annullati gli eventi fisici previsti nelle 44 piazze della Calabria per la campagna nazionale “Io non rischio” per diffondere la cultura della prevenzione e le buone pratiche di protezione civile. Lo rende noto un comunicato della Protezione civile. “Rimarranno attive e operative – è detto nel comunicato – le piazze digitali per reperire informazioni, aggiornamenti e consultare i materiali informativi su cosa sapere e cosa fare prima, durante e dopo un terremoto, un maremoto o un’alluvione. Nel bollettino è contenuta un’elevata criticità per rischio idraulico e idrogeologico nella Calabria meridionale, arancione nei settori ionici e gialla nel resto del territorio regionale. Condizioni meteorologiche avverse previste già dalle prime ore del mattino con precipitazioni diffuse e intense, a prevalente carattere di rovescio o temporale, sul territorio regionale, con fenomeni particolarmente insistenti sui settori ionici”.

Allerta rossa, a Reggio Calabria attivati Ccs e Coc

Il prefetto di Reggio Calabria Massimo Mariani, in relazione alla previsione di avverse condizioni meteo che interesseranno il territorio della provincia di Reggio Calabria a partire da oggi, domenica 24 ottobre, con possibile estensione all’inizio della prossima settimana, come comunicato dalla Regione Calabria con messaggio di allertamento unificato ed attivazione della fase operativa comunale di pre-allarme, ha disposto l’apertura, in via precauzionale del Centro Coordinamento Soccorsi (Ccs) “per assicurare il costante monitoraggio dell’evolversi della situazione in raccordo con le altre componenti del sistema di protezione civile”.

Anche l’amministrazione comunale di Reggio Calabria “invita i cittadini ad attenersi alle raccomandazioni diffuse dalla Protezione Civile a seguito del ‘messaggio di allertamento per possibili precipitazioni intense’, diramato dalla Sala operativa regionale della Protezione Civile che prevede un livello di allertamento codice rosso a partire dalle ore 00:00 alle ore 24.00 di  domenica 24 ottobre 2021, e comunque fino a cessate esigenze, l’Amministrazione comunale di Reggio Calabria ha disposto l’attivazione del Centro operativo comunale (Coc) invitando i cittadini alla massima prudenza e richiamandosi alle raccomandazioni diffuse dalla Protezione Civile”.

In particolare si chiede di “non mettersi in viaggio se non strettamente necessario; evitare i sottopassi; abbandonare i piani seminterrati o interrati se ubicati in zone depresse o a ridosso di fiumi, torrenti tombati o con sezioni d’alveo ristrette per cause antropiche; nelle aree indicate nel punto precedente raggiungere i piani superiori; non sostare in prossimità di aree con versanti acclivi che potrebbero dare origine a colate rapide di fango e crolli di blocchi rocciosi. La situazione sarà monitorata, costantemente, dal servizio di Protezione civile comunale e dalla Polizia locale”.

Calabria

Occhiuto in missione a Bruxelles per “lo sviluppo della Calabria 2030”

Nel corso della missione il presidente della Calabria avrà tre importanti riunioni con i massimi vertici dei Servizi della Commissione europea

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

CATANZARO – Il presidente della Regione Calabria, Roberto Occhiuto, svolgerà nei giorni di domani, 30 novembre, e di dopodomani, 1 dicembre, “una missione istituzionale a Bruxelles, presso la Commissione europea. Nel corso della missione il presidente Occhiuto avrà tre importanti riunioni con i massimi vertici dei Servizi della Commissione”, è scritto in una nota inviata dal suo portavoce.

Occhiuto a Bruxelles, gli incontri in programma

Il primo incontro, previsto per domani, martedì 30 novembre, alle ore 14, sarà con il capo Unità della Direzione Occupazione, Affari Sociali e Inclusione, Adelina Dos Reis, e con i servizi tecnici della Direzione medesima. Verranno affrontati in questa sede i temi salienti relativi all’attuazione del Fse e le propsettive per un nuovo sistema del welfare e delle politiche sociali in Calabria.
A seguire, sempre nella giornata di domani, alle ore 17, il presidente sarà impegnato in una bilaterale con la commissaria per la Coesione e le riforme, Elisa Ferreira.  I temi all’ordine del giorno sono cruciali, prefigurando il modello di sviluppo pensato per la Calabria 2030.
Oggetto dell’incontro sarà anche la definizione della nuova programmazione 2021-2027 della Regione, e la definizione delle principali strategie d’attuazione.  Sarà rilevante anche la questione relativa alla capacità amministrativa e alla nuova visione di governance messa in campo dalla nuova giunta regionale.
Mercoledì 1 dicembre, infine, alle ore 9, presso la sede di Bruxelles della Regione Calabria, il presidente incontrerà il capo Unità della Direzione generale della Politica regionale e urbana, Willebrord Sluijters.  Sarà il momento per fare un check sulla programmazione 2014-2020, e per confrontarsi sui nuovi modelli per lo sviluppo delle aree interne e delle agende urbane della Regione.
Una missione, dunque, molto importante, a poche settimane dall’avvio della consiliatura e, soprattutto, all’alba di quella che sarà una stagione di programmazione determinante per il futuro della Calabria.

Continua a leggere

Calabria

Covid in Calabria, ancora su ricoveri e tasso di positività. Un morto a Cosenza

In calo i contagi del ‘lunedì’ con 146 nuovi contagi con un calo di tamponi processati (+2.541). Il tasso di positività si attesta al 5,75%

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

CATANZARO – Calo del lunedì in Calabria con 146 nuovi positivi con un calo di tamponi processati (+2.541), sia antigenici che rapidi. Una vittima registrata a Cosenza nelle ultime 24 ore. Aumentano i ricoveri in area medica con +7 nuovi ingressi (124) mentre rimangono stabili le terapie intensive (16). In Regione si registrano +4.279 attualmente positivi e +98 guariti. Il tasso di positività sale al 5,75% (ieri era al 4,57%).

Boom di contagi nel reggino con +112 nuovi casi seguita da Crotone +15. La provincia di Cosenza registra +9 nuovi positivi, Catanzaro +4, Vibo Valentia +3. Sono 3 i positivi registrati fuori Regione.

In Calabria, ad oggi, il totale dei tamponi eseguiti sono stati 1.425.683 – Le persone risultate positive al Coronavirus sono 92.651 (+146) rispetto a ieri.

Questi sono i dati giornalieri relativi all’epidemia da Covid-19 comunicati dai Dipartimenti di Prevenzione delle AA.SS.PP. della Regione Calabria.

Territorialmente, dall’inizio dell’epidemia, i casi positivi sono così distribuiti:

Catanzaro: CASI ATTIVI 335 (14 in reparto, 7 in terapia intensiva, 314 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 11.783 (11.617 guariti, 166 deceduti).

Cosenza: CASI ATTIVI 1.587 (56 in reparto, 6 in terapia intensiva, 1.525 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 27.935 (27.258 guariti, 677 deceduti).

Crotone: CASI ATTIVI 180 (3 in reparto, 0 in terapia intensiva, 177 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 8.873 (8.755 guariti, 118 deceduti).

Reggio Calabria: CASI ATTIVI 1.675 (41 in reparto, 3 in terapia intensiva, 1.631 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 31.268 (30.848 guariti, 420 deceduti).

Vibo Valentia: CASI ATTIVI 372 (9 in reparto, 0 in terapia intensiva, 363 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 7.144 (7039 guariti, 105 deceduti).

L’Asp di Reggio Calabria comunica 115 nuovi soggetti positivi di cui 3 fuori regione.

Continua a leggere

Calabria

Consiglio Regionale: approvato l’assestamento di bilancio

Occhiuto ha fatto un appello a tutti per evitare l’esercizio provvisorio. “Se iniziamo con il piede giusto rendiamo meno difficile il nostro compito e possiamo programmare per l’avvenire”

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

REGGIO CALABRIA – Il Consiglio regionale ha approvato l’assestamento del bilancio di previsione per il triennio 2021/2023. Il provvedimento è stato approvato a maggioranza, con l’autorizzazione al coordinamento formale dopo un articolato dibatto al quale hanno preso parte diversi consiglieri di maggioranza e di opposizione. In precedenza, dopo la relazione della vice presidente Giusy Princi sulla manovra, il presidente della giunta Roberto Occhiuto ha svolto una breve informativa sullo stato dei conti della Regione “che rischiano di rappresentare un problema per il Bilancio regionale”.

Ricordando la navigazione “a vista” della passata legislatura, ha richiamato il Consiglio al senso di responsabilità per giungere al più presto all’approvazione del documento contabile, ed evitare l’esercizio provvisorio. Occhiuto ha informato di aver partecipato ad una audizione alla Corte dei Conti, “rappresentando la Regione. Fatto che è stato molto apprezzato” ha sottolineato Occhiuto che si è soffermato su un problema “che non è imputabile alla Regione e che riguarda la Diga del Menta. Nel 2021 il Cipe indicava un elenco di opere pubbliche in programma, e non c’era la diga del Menta. Successivamente venne pubblicata una ulteriore tabella che indicava altre opere pubbliche considerate definanziate, e non c’era la Diga del Menta. Da allora c’è stata una lunga interlocuzione con il Ministero dello Infrastrutture, e alle nostre comunicazioni sullo stato di avanzamento dei lavori non ha mai risposto. Ma recentemente il Governo ha segnalato che tale opera doveva essere considerata come definanziata, circostanza che creerà un buco nel bilancio regionale di circa 50-52 milioni. Mi sono subito attivato e conto che il 10 dicembre, nel giudizio di parifica della Corte dei Conti, questo aspetto possa essere chiarito.

Comunque – ha annunciato Occhiuto – questo equivoco siamo preparati ad affrontarlo con l’assestamento esaminato oggi nel quale le economie che si sono prodotte sono state quasi tutte destinate per l’accantonamento in un fondo rischi”. Occhiuto ha quindi fatto un appello a tutti, a fare in modo che si possa evitare l’esercizio provvisorio. “Vi chiedo di aiutarmi in quest’opera. Perché se iniziamo con il piede giusto poi rendiamo meno difficile il nostro compito e possiamo programmare per l’avvenire”. Il Governatore ha quindi accolto formalmente l’invito del consigliere Raffaele Mammoliti (Pd) che, presentando una mozione, ha chiesto al Presidente della Giunta di intervenire sui motivi della protesta dei lavoratori davanti alla Cittadella a Catanzaro. L’Aula ha quindi preso atto delle linee programmatiche del Presidente Occhiuto, rinviando il dibattito alla prossima seduta del Consiglio regionale. Il Consiglio quindi ha concluso i suoi lavori con l’approvazione, con l’autorizzazione al coordinamento formale, di due proposte di legge, del consigliere Pierluigi Caputo (Forza Azzurri), riguardanti, rispettivamente, “Norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della Giunta regionale e sulla dirigenza regionale”, e “Istituzione del Bollettino telematico della Regione Calabria e norme per la pubblicazione degli atti”.

Continua a leggere

Di tendenza