Corigliano: evade i domiciliari, torna a casa ma non gli viene permesso di rientrare - QuiCosenza.it
Ritrovaci sui social

Ionio

Corigliano: evade i domiciliari, torna a casa ma non gli viene permesso di rientrare

La padrona di casa non gli ha consentito di rientrare nell’abitazione. L’uomo è stato comunque assegnato ai domiciliari

Avatar

Pubblicato

il

CORIGLIANO ROSSANO (CS) – I carabinieri di Corigliano hanno arrestato un uomo di 41 anni, tunisino, per evasione dai domiciliari dopo l’arresto il 22 settembre, perchè ritenuto responsabile insieme ad altri soggetti di una rapina ad una tabaccheria di Rossano. Durante un controllo presso l’abitazione dell’uomo, nel borgo marinaro di Schiavonea i militari non lo hanno trovato in casa venedo a conoscenza del suo allontanamento da diverso tempo. Iniziate le ricerche del fuggitivo per tutta Corigliano, verso l’una di notte è arrivata una chiamata alla Centrale Operativa. Era lo stesso evaso che informava i carabinieri di essere tornato nei pressi dell’abitazione, ma di non potervi fare rientro in quanto la padrona di casa non voleva più che rientrasse. Così un’auto della sezione Radiomobile si è recata sul posto, fermando fuori dall’abitazione il tunisino e accompagnandolo in caserma. Considerato il lungo periodo di evasione dal regime detentivo e la flagranza del reato, il 41enne è stato arrestato ed associato nuovamente agli arresti domiciliari.

Ionio

Abuso d’ufficio a Caloveto, denunciato dipendente comunale

I carabinieri hanno denunciato il responsabile dell’ufficio tecnico per il taglio di alcuni cipressi

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

CALOVETO (CS) – Un dipendente comunale è stato denunciato per abuso d’ufficio. L’accusa è scattata dopo l’indagine avviata dai carabinieri forestali di Rossano, a seguito del taglio di 23 cipressi all’interno del cimitero. Secondo quanto si apprende,  il taglio avvenuto quest’estate aveva generato dissenso tra diversi cittadini, i quali attraverso varie piattaforme social lamentavano dubbi e perplessità in merito all’accaduto.

L’allarme non è passato inosservato alle autorità competenti che, indagando sulla vicenda, hanno scoperto che le piante tagliate godevano di buona salute e non vi erano danni evidenti alle tombe poste nei pressi dei cipressi, ne alcuna necessità del taglio di tutte le piante esistenti nell’area cimiteriale. Per questo motivo, il responsabile dell’ufficio tecnico del Comune è stato deferito all’autorità giudiziaria. 

Continua a leggere

Ionio

Corigliano Rossano: incendio in un capannone abbandonato, una vittima

Il corpo dell’uomo è stato trovato carbonizzato. L’incendio sarebbe divampato per cause accidentali

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

CORIGLIANO ROSSANO (CS) – Un migrante di nazionalità moldava é morto a Corigliano Rossano nell’incendio scoppiato nel capannone abbandonato in cui dormiva. Le fiamme, secondo quanto é emerso dalle indagini dei carabinieri del locale Reparto territoriale, sarebbero state provocate da cause accidentali, presumibilmente per una cicca di sigaretta non spenta. L’incendio é stato spento dai vigili del fuoco. A trovare il cadavere carbonizzato del moldavo sono stati i carabinieri, che hanno sentito come testimone un altro migrante che dormiva nel capannone insieme alla vittima. Sul posto i militari hanno trovato alcune bottiglie di alcolici vuote. Si esclude, in ogni caso, che l’incendio sia stato appiccato volontariamente da qualcuno e che quindi, per quanto é accaduto, possano esserci responsabilità di terzi.

Continua a leggere

Ionio

Bimba di tre mesi muore all’ospedale di Rossano, disposta l’autopsia

La piccola è deceduta per un arresto cardiaco all’ospedale Nicola Giannettasio. La Procura ha disposto l’esame autoptico

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

CORIGLIANO ROSSANO (CS) – Stava dormendo a casa, vicino al fratellino di tre anni, quando i genitori si sono accorti che qualcosa non andava. Così hanno chiamato un’ambulanza ma la bimba è arrivata al nosocomio di Rossano in arresto circolatorio. I sanitari hanno tentato in tutti i modi di rianimarla ma invano.

Sulla tragica morte della piccola di appena tre mesi indagano i carabinieri di Rossano che hanno informato nell’immediatezza il magistrato. La Procura di Castrovillari ha disposto l’esame autoptico sul corpo della bimba che sarà eseguito venerdì.

Continua a leggere

Di tendenza