Corigliano, 60 chili di marijuana ad essiccare in una casa disabitata - QuiCosenza.it
Ritrovaci sui social

Ionio

Corigliano, 60 chili di marijuana ad essiccare in una casa disabitata

I militari hanno sottoposto a sequestro quasi 60 chili di marijuana, trovati all’interno di un’abitazione disabitata sita nella località Fabrizio

Avatar

Pubblicato

il

 

CORIGLIANO ROSSANO (CS) – E’ stato il proprietario dell’immobile che vive però a Chiaravalle (AN) ad allertare i carabinieri. L’uomo avrebbe segnalato movimenti sospetti e la presenza di una sorta di laboratorio della marijuana all’interno della sua casa a Corigliano, in via Varsavia. Quando i carabinieri si sono recati sul posto hanno accertato che effettivamente l’abitazione era stata trasformata in un laboratorio dove si faceva essiccare, si confezionava e si divideva in dosi la sostanza stupefacente.

In diversi locali vi erano dei fili in ferro tesi a cui erano appesi ramoscelli di canapa indica in fase di essicazione, mentre in altri la sostanza era raccolta dentro delle lenzuola, pronta per la divisione in dosi. In alcune stanze, vi erano poi, delle inflorescenze di marijuana chiuse in dei sacchi in plastica, pronte per essere smerciate ai pusher del luogo.

I militari hanno poi repertato alcune tracce biologiche lasciate dai possibili responsabili del laboratorio di marijuana dai mozziconi di sigaretta, ma anche bicchieri e bottiglie in plastica utilizzate recentemente. Tutta la droga è stata sottoposta a sequestro penale, in attesa degli esami tecnici e della successiva distruzione, nonché delle ulteriori indagini in corso per individuare i responsabili.

Ionio

Abuso d’ufficio a Caloveto, denunciato dipendente comunale

I carabinieri hanno denunciato il responsabile dell’ufficio tecnico per il taglio di alcuni cipressi

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

CALOVETO (CS) – Un dipendente comunale è stato denunciato per abuso d’ufficio. L’accusa è scattata dopo l’indagine avviata dai carabinieri forestali di Rossano, a seguito del taglio di 23 cipressi all’interno del cimitero. Secondo quanto si apprende,  il taglio avvenuto quest’estate aveva generato dissenso tra diversi cittadini, i quali attraverso varie piattaforme social lamentavano dubbi e perplessità in merito all’accaduto.

L’allarme non è passato inosservato alle autorità competenti che, indagando sulla vicenda, hanno scoperto che le piante tagliate godevano di buona salute e non vi erano danni evidenti alle tombe poste nei pressi dei cipressi, ne alcuna necessità del taglio di tutte le piante esistenti nell’area cimiteriale. Per questo motivo, il responsabile dell’ufficio tecnico del Comune è stato deferito all’autorità giudiziaria. 

Continua a leggere

Ionio

Corigliano Rossano: incendio in un capannone abbandonato, una vittima

Il corpo dell’uomo è stato trovato carbonizzato. L’incendio sarebbe divampato per cause accidentali

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

CORIGLIANO ROSSANO (CS) – Un migrante di nazionalità moldava é morto a Corigliano Rossano nell’incendio scoppiato nel capannone abbandonato in cui dormiva. Le fiamme, secondo quanto é emerso dalle indagini dei carabinieri del locale Reparto territoriale, sarebbero state provocate da cause accidentali, presumibilmente per una cicca di sigaretta non spenta. L’incendio é stato spento dai vigili del fuoco. A trovare il cadavere carbonizzato del moldavo sono stati i carabinieri, che hanno sentito come testimone un altro migrante che dormiva nel capannone insieme alla vittima. Sul posto i militari hanno trovato alcune bottiglie di alcolici vuote. Si esclude, in ogni caso, che l’incendio sia stato appiccato volontariamente da qualcuno e che quindi, per quanto é accaduto, possano esserci responsabilità di terzi.

Continua a leggere

Ionio

Bimba di tre mesi muore all’ospedale di Rossano, disposta l’autopsia

La piccola è deceduta per un arresto cardiaco all’ospedale Nicola Giannettasio. La Procura ha disposto l’esame autoptico

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

CORIGLIANO ROSSANO (CS) – Stava dormendo a casa, vicino al fratellino di tre anni, quando i genitori si sono accorti che qualcosa non andava. Così hanno chiamato un’ambulanza ma la bimba è arrivata al nosocomio di Rossano in arresto circolatorio. I sanitari hanno tentato in tutti i modi di rianimarla ma invano.

Sulla tragica morte della piccola di appena tre mesi indagano i carabinieri di Rossano che hanno informato nell’immediatezza il magistrato. La Procura di Castrovillari ha disposto l’esame autoptico sul corpo della bimba che sarà eseguito venerdì.

Continua a leggere

Di tendenza