Conte a Corigliano Rossano: "Nessun euro sarà deviato al Nord. Favorevoli al Green Pass" - QuiCosenza.it
Ritrovaci sui social

Ionio

Conte a Corigliano Rossano: “Nessun euro sarà deviato al Nord. Favorevoli al Green Pass”

Il leader M5S Giuseppe Conte è Corigliano Rossano per la prima tappa di una due giorni in Calabria. Nel pomeriggio sarà a Cosenza. Sul Green pass: “il M5s è assolutamente favorevole alla sua diffusione”

Avatar

Pubblicato

il

CORIGLIANO ROSSANO – “Il vaccino salva le vite e siccome adesso siamo in una fase in cui la stragrande maggioranza della popolazione risulta vaccinata, noi dobbiamo riappropriarci delle nostre vite, quindi ripartiamo in modo pieno anche con la cultura, con lo spettacolo e con gli eventi sportivi oltre che con le attività economiche. Adesso possiamo farlo e dobbiamo farlo”.

A dirlo il leader M5S Giuseppe Conte, questa mattina a Corigliano Rossano, prima tappa di una due giorni in Calabria: “Dobbiamo ripristinare un senso di normalità perché i cittadini hanno fatto tanto sacrificio quindi la politica deve rispondere per fare ripartire tutte queste attività”.

“Non trascuriamo le amministrative”

“Questo passaggio elettorale delle amministrative è un passaggio che non trascuriamo affatto. Il dialogo con il Pd va avanti, al di là dei risultati che otterremo. Stiamo costruendo un progetto Paese, il M5s si è completamente rinnovato e occorrerà del tempo per dispiegare appieno questo nuovo corso, questo rinnovamento e continueremo il dialogo con il Pd al di là dei risultati”.

Regionali, opportunità per i calabresi

“Più che il test di un’alleanza io vedo questa come un’opportunità per tutti i calabresi qui presenti. E per questo che ci abbiamo messo la faccia e per questo io sono qui e lo stesso dicasi anche per Enrico Letta. Noi crediamo che ai calabresi occorra offrire una prospettiva alternativa rispetto al Governo regionale che c’è stato e riteniamo che questa prospettiva debba essere concreta“.

“Sono già stato qui da presidente del Consiglio più volte – ha aggiunto Conte – e ho dedicato molta attenzione perché è tra le aree del sud più dimenticate, più emarginate del piano della politica nazionale ed è per questo che il riscatto può ripartire e deve ripartire dalla Calabria. Non permetteremo che nessun euro destinato al Sud sia deviato al nord. Sono partito dal nord perché ho detto che il Nord deve ripartire forte, va benissimo che ci siano delle locomotive in Italia, infatti ho parlato di Milano locomotiva, ma che nessuno fraintenda”.

Il leader dei Cinquestelle interviene anche sul nodo Green Pass: “Il M5s è assolutamente favorevole alla sua diffusione. L’obbligo vaccinale l’ho sempre dichiarato una estrema ratio, quindi adesso spero che la Lega possa chiarire al proprio interno una posizione definitiva e non cambi idea adesso come già successo in passato. Il Paese ci chiede responsabilità”.

Per il lavoro “serve una risposta forte del Governo sulla crisi delle imprese”

“Con il blocco dei licenziamenti siamo riusciti a fronteggiare il periodo più duro dell’emergenza, ma adesso ci sono delle crisi d’impresa che meritano una risposta forte da parte della politica, in particolare da parte del ministro Giorgetti. C’è un progetto al quale ha lavorato la viceministra Todde per l’ex Embrago per esempio e vorremmo sapere che fine ha fatto. Ci sono 11 mila famiglie di Alitalia, vorremmo capire bene quali soluzioni vengono portate al tavolo. Undicimila famiglie sono tante, veramente tante”.

“C’è anche Gkn. Adesso c’è stata una sentenza favorevole – spiega Conte – ma la politica deve assumersi le sue responsabilità. Quindi invito il Governo ad adottare subito un progetto, delle norme, per favorire il salvataggio dei lavoratori perché è l’unico modo per assicurare reale, effettiva continuità aziendale”.

“Abbiamo fatto tanto per il Sud introducendo una fiscalità di vantaggio e la vogliamo strutturare e lavoreremo come movimento cinque stelle perché questa fiscalità di vantaggio si mantenga in modo strutturale. Se vogliamo offrire occupazione e prospettive di lavoro ai giovani, alle donne del Sud, bisogna tener conto che chi investe al Sud incontra maggiori difficoltà anche per le infrastrutture materiali che ci sono e che sono meno efficienti rispetto al nord. Addirittura la statale jonica va ripensata e rinforzata assolutamente. Dobbiamo assolutamente perseguire la fiscalità di vantaggio, destinare tutti i fondi programmati per il sud che devono andare al sud perché altrimenti il divario non si colmerà mai. Faremo di tutto per lavorare e per investire sulla statale 106 ionica”.

Ionio

Corigliano Rossano: incendio in un capannone abbandonato, una vittima

Il corpo dell’uomo è stato trovato carbonizzato. L’incendio sarebbe divampato per cause accidentali

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

CORIGLIANO ROSSANO (CS) – Un migrante di nazionalità moldava é morto a Corigliano Rossano nell’incendio scoppiato nel capannone abbandonato in cui dormiva. Le fiamme, secondo quanto é emerso dalle indagini dei carabinieri del locale Reparto territoriale, sarebbero state provocate da cause accidentali, presumibilmente per una cicca di sigaretta non spenta. L’incendio é stato spento dai vigili del fuoco. A trovare il cadavere carbonizzato del moldavo sono stati i carabinieri, che hanno sentito come testimone un altro migrante che dormiva nel capannone insieme alla vittima. Sul posto i militari hanno trovato alcune bottiglie di alcolici vuote. Si esclude, in ogni caso, che l’incendio sia stato appiccato volontariamente da qualcuno e che quindi, per quanto é accaduto, possano esserci responsabilità di terzi.

Continua a leggere

Ionio

Bimba di tre mesi muore all’ospedale di Rossano, disposta l’autopsia

La piccola è deceduta per un arresto cardiaco all’ospedale Nicola Giannettasio. La Procura ha disposto l’esame autoptico

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

CORIGLIANO ROSSANO (CS) – Stava dormendo a casa, vicino al fratellino di tre anni, quando i genitori si sono accorti che qualcosa non andava. Così hanno chiamato un’ambulanza ma la bimba è arrivata al nosocomio di Rossano in arresto circolatorio. I sanitari hanno tentato in tutti i modi di rianimarla ma invano.

Sulla tragica morte della piccola di appena tre mesi indagano i carabinieri di Rossano che hanno informato nell’immediatezza il magistrato. La Procura di Castrovillari ha disposto l’esame autoptico sul corpo della bimba che sarà eseguito venerdì.

Continua a leggere

Ionio

Dissesto strutturale in un edificio, sgomberate tre famiglie a Cassano

L’edificio di quattro piani interessato da un dissesto strutturale a Cassano allo Ionio è stato sgomberato dopo un sopralluogo effettuato dai tecnici comunali

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

CASSANO ALLO IONIO (CS) – Nell’edificio abitavano tre nuclei familiari. Lo sgombero é stato disposto, con una specifica ordinanza, dal dirigente dell’Area Urbanistica del Comune, Antonio Iannicelli, e si è reso necessario dopo un sopralluogo effettuato dai tecnici comunali durante il quale, è stato accertato lo stato di precarietà del fabbricato in muratura che presentava, soprattutto al piano terra, vistose lesioni sulla muratura portante. I tecnici comunali, constatato lo stato di evidente pericolo, hanno proceduto a mettere in atto i relativi urgenti provvedimenti finalizzati alla salvaguardia dell’incolumità degli abitanti della zona e dei nuclei familiari interessati”.

L’ordinanza emessa dal dirigente comunale dispone lo sgombero dell’edificio “ai fini della salvaguardia della pubblica e privata incolumità da protrarsi per il tempo necessario affinché venga eliminato lo stato di pericolo causato dal dissesto strutturale dell’edificio”. I proprietari dell’immobile, dal canto loro, si afferma ancora nella nota, “ritengono che si debba procedere al monitoraggio della struttura per individuare le cause che hanno determinato il dissesto strutturale del fabbricato e le soluzioni tecniche necessarie per la messa in sicurezza dell’immobile”.

Continua a leggere

Di tendenza