In bici da Perugia a San Marco Argentano in 24 ore, impresa riuscita - QuiCosenza.it
Ritrovaci sui social

Provincia

In bici da Perugia a San Marco Argentano in 24 ore, impresa riuscita

Silvio Giovane è arrivato da Perugia a San Marco Argentano in 24 ore in sella alla sua bicicletta percorrendo il tragitto in una tappa unica

Avatar

Pubblicato

il

SAN MARCO ARGENTANO (CS) – Ha percorso circa 700 km in un giorno. La sua, è stata una sfida da record viste anche le difficoltà durante il percorso: il vento si è mantenuto contrario per tutto il tempo, la mano destra è ancora in corso di ripresa da un infortunio, la schiena è stata messa a dura prova dalle buche. Come se non bastasse, due interruzioni stradali lo hanno costretto a deviazioni non preventivate, allungando di dieci chilometri la tabella di marcia. Eppure ce l’ha fatta in 24 ore esatte. Anche grazie ai suoi amici ciclisti che lo hanno letteralmente preso per mano e accompagnato in diversi punti lungo il tragitto consigliando le strade migliori. A Silvio Giovane però, i numeri dell’impresa interessano poco. Quel che importa è di essere riuscito a mantenere la promessa fatta al suo amico Danilo “il belga”, ciclista come lui che una malattia oncologica ha portato via troppo presto.

L’ingresso in Municipio è stato emozionante, accolto dalla sua mamma e dalle sorelle, dai familiari, dagli amici, dal sindaco e dagli amministratori. Tutti sono rimasti col fiato sospeso per tutto questo tempo, lo hanno seguito dalla partenza tramite gli aggiornamenti in diretta facebook del gruppo dilettantistico Sibike che gli ha fatto da scorta con due mezzi. L’occasione è utile anche per portare avanti una raccolta fondi per l’associazione Avanti Tutta (i cittadini che volessero fare donazioni libere possono contattare direttamente la Onlus) che si occupa di supporto ai malati oncologici. “E poi – racconta Silvio – c’era un accompagnatore speciale che mi seguiva. Mio figlio”. Anche Cristopher era insieme a lui nella scorta, a rimarcare che questa sfida è soprattutto un’esplosione di sentimenti.

Provincia

Inaugurata Ciclovia Campotenese-Morano Calabro, Pappaterra:”prolungarla verso Mormanno”

“Un sentito ringraziamento alla Regione Calabria ed al Comune di Morano Calabro per aver creduto e condiviso questo sogno”

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

MORANO CALABRO “Stamattina ho avuto l’onore di inaugurare alla presenza di tantissime persone la nuova “Ciclovia Campotenese – Morano Calabro” realizzata grazie ai fondi messi a disposizione dalla Regione Calabria sullo storico tracciato dell’ex Ferrovia Calabro Lucana”. Afferma il presidente del Parco del Pollino, Domenico Pappaterra.

“Abbiamo scelto questa data del 24 maggio perché oggi è la Giornata Europea dei Parchi. Una grande ciclabile – prosegue – all’insegna del turismo slow ed ecocompatibile, uno sport in forte espansione che costituisce un nuovo approccio alla fruizione dei territori e alle modalità di movimento delle persone. Non è stato un caso che oggi a Campotenese ci fossero cicloturisti provenienti dall’Italia e da diversi Paesi europei grazie al progetto BestMed. Un sentito ringraziamento alla Regione Calabria ed al Comune di Morano Calabro per aver creduto e condiviso questo sogno, che non si esaurisce qui perché siamo già al lavoro per realizzare il prolungamento verso Mormanno – conclude il presidente dell’ente parco – grazie ad un ulteriore finanziamento della Regione, per poi proseguire fino a Laino Borgo al confine lucano e scendendo verso il Mar Ionio l’obiettivo è di prolungare la Ciclovia da Castrovillari fino a Civita passando da Frascineto”.

Continua a leggere

Provincia

Cosenza, minore danneggia monopattino. Proprietario taglieggia la madre: arrestato

Il 24enne aveva tentato di estorcere, mediante minaccia di morte, prima 400 euro e poi 700 quale pagamento non dovuto per il monopattino elettrico

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

CELICO (CS) – I carabinieri di Cosenza hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, nella giornata di ieri 23 maggio, un 24enne originario del capoluogo bruzio per tentata estorsione.

I militari di Celico, nel Cosentino, hanno tratto in arresto il 24enne mentre si trovava davanti alla porta della vittima, chiedendo insistentemente di aprire. L’attività scaturisce dalla denuncia presentata la settimana scorsa da parte di una donna, alla quale il 24enne aveva tentato di estorcere, mediante minaccia di morte, prima l’importo di 400 euro e successivamente di 700 euro quale pagamento non dovuto per un danno al suo monopattino elettrico, di irrisorio valore economico, causato dal figlio minore della persona offesa.

In seguito all’intervento tempestivo, i militari operanti procedevano immediatamente a trarre in arresto il 24enne che, al termine delle formalità di rito, è stato condotto presso la Casa Circondariale di Cosenza, così come disposto dall’Autorità Giudiziaria procedente, in attesa dell’udienza di convalida.

Continua a leggere

Provincia

Arrestato nel cosentino “pirata della strada”: investì pedone e fuggì

Investì una persona anziana che nell’occasione riportò lesioni gravi. Al giovane vengono contestati i reati di lesioni personali e guida in stato di ebbrezza

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

MIRTO CROSIA – Un giovane, del quale non sono state rese note le generalità, è stato arrestato dai carabinieri e posto ai domiciliari con l’accusa di essere il “pirata della strada” che il 26 maggio del 2021, a Mirto Crosia, lungo la statale 531, investì un pedone, una persona anziana, che nell’occasione riportò lesioni gravi.

L’arresto è stato fatto dai militari del Reparto territoriale di Corigliano Rossano in esecuzione di un’ordinanza del Tribunale del riesame di Catanzaro che ha accolto il ricorso presentato dalla Procura della Repubblica di Castrovillari contro la decisione del Gip di non accogliere la richiesta di emissione della misura cautelare a carico del giovane responsabile dell’incidente. All’arrestato vengono contestati i reati di lesioni personali e guida in stato di ebbrezza.

Continua a leggere

Di tendenza