Oro bianco – Dal 15 si può tornare a sciare anche in Sila, ma il turismo è in ginocchio

Da lunedì anche in Sila via libera agli impianti da sci, in un anno drammatico per il turismo. Commercianti, albergatori e operatori turistici divisi tra la voglia di normalità e la preoccupazione che nulla sarà più come prima. E quando tutto sarà finito, occorrerà ripensare e rimodulare il concetto di turismo montano, per dare nuovo slancio ad un territorio dalle bellezze uniche, ma praticamente mai valorizzato.

COSENZA – Pochi giorni fa il via libera del CTS alla riapertura degli impianti di sci il 15 febbraio, esclusivamente nelle zone gialle con il contingentamento degli accessi alle piste e agli impianti ritenuto “necessario”. Un provvedimento atteso, che non riguarda solo le rinomante piste alpine, ma interessa anche la “piccola” Calabria, dove gli effetti della pandemia hanno messo in ginocchio il turismo montano. Il ritorno alla zona gialla e il via libera agli impianti di risalita in quest’ultima parte dell’inverno (sempre se si riuscirà a riorganizzare il tutto), sono una boccata d’ossigeno, ma è evidente che la riapertura non contribuirà a salvare una “stagione drammatica”, con perdite anche dell’80/90% del fatturato per quanto riguarda principalmente gli alberghi, rimasti chiusi dalla scorsa estate e fino al 50-60% per ristoratori e commercianti. Per non parlare dell’indotto e di quelle piccole aziende che sopravvivono solo grazie al turismo. Una crisi acuita dal divieto di spostamento tra le regioni, con effetti devastanti per l’intero comparto turistico-ricettivo. Tanto nel periodo autunnale, quando a farla da padrona sono le sagre, quanto alle festività natalizie e ai mesi invernali, oltre l’80% delle presenze nei territori montani è rappresentato dal turismo extra-regionale, letteralmente scomparso a causa dei divieti imposti dalla pandemia.

- Pubblicità Clikio single-

Commercianti, albergatori, ristoratori e operatori turistici sono divisi tra la voglia di normalità e la preoccupazione che nulla sarà più come prima. Proprio le incognite su una possibile proroga al divieto di spostamenti tra regioni, che potrebbe impedire l’arrivo dei turisti da fuori regione, lasciano tutto in sospeso mentre le località che attendono anche di conoscere nel dettaglio i protocolli per la ripartenza. Anche perché  si rischia di viaggiare nuovamente “a corrente alternata” se si passasse nuovamente da zona gialla ad arancione e viceversa. Una preoccupazione forte per tutti. Occorre erogare con rapidità ristori e compensazioni, che siano proporzionali alle perdite subite. Liquidità immediata per dare ossigeno al comparto che ha finora perso il 90% dei flussi e in alcuni casi il 95% del fatturato rispetto a due stagioni invernali fa, visto che già la stagione scorsa era stata compromessa, nella sua coda, dalla pandemia e dal lockdown.

Ma per la Sila è soprattutto necessario avere certezze sulle strategie per la ripartenza, mettendo in pratica quel “famoso” piano di riqualificazione atteso da decenni per diversificare e rilanciare definitivamente il turismo di tutto il comprensorio montano, che può rappresentare davvero la locomotiva dell’intera Regione. Quando tutto questo sarà finito, per la Sila potrebbe passare davvero l’ultimo treno.

- Pubblicità sky-
  • Ultimi Articoli in ⟶
  • video

Correlati

Anci Calabria, la sfida alla presidenza: in corsa i sindaci Caruso e Limardo

CATANZARO - Si avvicina l'elezione del nuovo presidente dell'Anci Calabria, che si terrà venerdì prossimo a Feroleto Antico. In corsa per conquistare la carica...

‘Ndrangheta, assassinio dell’avvocato Pagliuso: chiesta la conferma degli ergastoli

LAMEZIA TERME (CZ) - - Il sostituto procuratore generale Marisa Manzini ha chiesto la conferma dell'ergastolo per i presunti boss Pino e Luciano Scalise,...

In arrivo venti forti e neve a bassa quota. Scatta l’allerta gialla in Calabria

COSENZA - Masse d'aria fredde provenienti dai Balcani investiranno l'Italia portando nevicate fino a quote basse su Meridione e regioni del medio adriatico. Contemporaneamente...

Fermato in auto con un fucile clandestino: arrestato

REGGIO CALABRIA - La Polizia Metropolitana di Reggio Calabria, nel corso di controlli anti bracconaggio tra Palizzi e Bova, ha arresto un soggetto già...
- Pubblicità -
- Pubblicità adsense 1-

Ultimi Articoli

Muore il fratello dell’assessore De Cicco. Il cordoglio di Caruso: «immane tragedia»

COSENZA - “Una notizia che ci lascia sgomenti e senza parole e che rende attonite tutta l’Amministrazione comunale e la nostra squadra di governo...

Anci Calabria, la sfida alla presidenza: in corsa i sindaci Caruso e Limardo

CATANZARO - Si avvicina l'elezione del nuovo presidente dell'Anci Calabria, che si terrà venerdì prossimo a Feroleto Antico. In corsa per conquistare la carica...

‘Ndrangheta, assassinio dell’avvocato Pagliuso: chiesta la conferma degli ergastoli

LAMEZIA TERME (CZ) - - Il sostituto procuratore generale Marisa Manzini ha chiesto la conferma dell'ergastolo per i presunti boss Pino e Luciano Scalise,...

In arrivo venti forti e neve a bassa quota. Scatta l’allerta gialla in Calabria

COSENZA - Masse d'aria fredde provenienti dai Balcani investiranno l'Italia portando nevicate fino a quote basse su Meridione e regioni del medio adriatico. Contemporaneamente...

La scuola entra al Parlamento europeo: c’è anche il Pezzullo di Cosenza

COSENZA - Continua il progetto "La scuola entra al Parlamento" promosso dall'eurodeputata Laura Ferrara e che ha permesso agli studenti di quattro istituti d'Istruzione...

Social

80,052FansMi piace
3,585FollowerSegui
2,768FollowerSegui
2,040IscrittiIscriviti
- Pubblicità Cickio sidebar-
- Pubblicità adsense 2-

Categorie

Leggi ancora

IKEA, primi passi in Calabria. Apre a Rende un Plan&Order Point

RENDE - IKEA Italia annuncia di aver chiuso l’accordo per l’apertura in Calabria di un Plan&Order Point all’interno del Centro Commerciale Metropolis di Rende....

Gelo russo anche in Calabria. Temperature in picchiata, rischio neve in...

COSENZA - L'Italia, in particolare le regioni del Centro-Sud, stanno per essere investite da un'ondata di gelo russo in arrivo da Est. Aria molto...

ATS Cosenza, cercasi alloggi per persone con disabilità. Obiettivo autonomia e...

Pubblicata la manifestazione di interesse per la formazione di un elenco aperto con disponibilità di alloggi e/o strutture in grado di offrire sistemazioni a persone con disabilità

Terribile incidente sulla 106 a Corigliano Rossano. Morto uno dei due...

CORIGLAINO - ROSSANO (CS) - Ancora sangue e dolore sulla 106 Jonica. Si aggrava, infatti, il bilancio del terribile incidente stradale avvenuto lungo la...

Cosenza abbraccia il suo nuovo arcivescovo. Sabato l’insediamento di Mons. Checchinato

COSENZA - Si terrà sabato 4 febbraio la cerimonia di insediamento del nuovo arcivescovo di Cosenza-Bisignano Monsignor Giovanni Checchinato. Dopo la morte dell'amato Francesco...

Nuova vita per piazza Parrasio. Accoglierà sabato il nuovo arcivescovo di...

COSENZA - Piazza Parrasio, nel cuore di Cosenza vecchia, dopo circa dieci anni è stata finalmente oggetto di un intervento di manutenzione straordinaria che...