Proteste a Trebisacce per far rimuovere l'insegnante che insulta gli alunni - QuiCosenza.it
Ritrovaci sui social

Ionio

Proteste a Trebisacce per far rimuovere l’insegnante che insulta gli alunni

Avatar

Pubblicato

il

Le gravi omissioni e prevaricazioni della docente sono ancora oggetto di valutazione degli organi competenti. Il sindaco chiede alla dirigente scolastica e alla professoressa di dimettersi

 

TREBISACCE (CS) – Sono riprese nella giornata di oggi, sabato 27 ottobre, le proteste da parte degli studenti del Liceo Scientifico Galileo Galilei di Trebisacce, i quali, dopo il ritorno a scuola della dirigente D’Alfonso e della docente, nei confronti delle quali hanno sollevato scetticismi, sono tornati a manifestare di fronte ai cancelli dell’Istituto scolastico, disertando le lezioni e rifiutandosi di entrare a scuola. Ancora preoccupato il sindaco di Trebisacce Franco Mundo il quale ricordando la mobilitazione degli studenti ha dichiarato: “il comportamento della dirigente D’Alfonso e della docente, le gravi omissioni e prevaricazioni, sono state più volte denunciate ed attualmente sono oggetto di verifica da parte degli organi preposti. Nonostante ciò, purtroppo, i provvedimenti continuano a tardare, creando grande disorientamento. Tutto ciò, in uno stato di diritto e in presenza di chiare e incontrovertibili prove, è davvero incomprensibile, tanto più che è stata accertata peraltro la chiara incompatibilità ambientale della dirigente e dell’insegnante, le quali dovrebbero essere le prime ad allontanarsi volontariamente e a chiedersi il perché delle proteste.

 

E’ altrettanto chiaro che proprio la mancanza di tale sensibilità costituisce l’ulteriore prova della incompatibilità creatasi in un ambiente da sempre sereno, alterato per la chiara inadeguatezza di chi dovrebbe guidare la scuola. Tutto ciò priva non solo studenti, insegnanti e genitori della serenità necessaria perché il diritto allo studio dei più giovani possa essere esercitato, ma crea anche un clima di tensione in tutta la comunità, tanto che si arriva a riscontrare un turbamento nell’ordine pubblico, frutto di proteste assolutamente comprensibili e condivisibili, che si protraggono da tempo senza giuste e opportune risposte da parte degli organi scolastici . L’amministrazione comunale di Trebisacce, costantemente sollecitata ad intervenire, è estremamente perplessa da questi ritardi, espressione chiara anche di una crisi dell’intero sistema politico ed istituzionale, che non riesce a garantire neanche i diritti degli studenti, molti dei quali minorenni. Siamo solidali e vicini ai docenti, agli studenti e ai genitori, giustamente preoccupati. Comunque attendiamo fiduciosi”.

 

LEGGI ANCHE

 Insegnante insulta i propri studenti: “Sputatevi allo specchio balordi, ignoranti e capre”

 

 

Trebisacce: insegnante insulta gli alunni, audizione con il Garante per l’Infanzia

Ionio

Mirto Crosia: agguato a colpo di fucile, ferito un allevatore

L’uomo stava lavorando nel suo terreno. Ad allertare i soccorsi sono stati i familiari dell’allevatore rimasto ferito

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

MIRTO CROSIA (CS) – Stava lavorando in un terreno di sua proprietà quando è stato avvicinato da due persone, una delle quali gli ha sparato contro alcuni colpi di fucile. E’ accaduto a Mirto Crosia nel tardo pomeriggio di ieri. La vittima è un allevatore cinquantenne, V.M.R., raggiunto dai colpi ad un braccio e alla schiena. Soccorso è stato trasportato nell’ospedale di Corigliano Rossano.

A chiamare i soccorsi sono stati i familiari dell’allevatore, che lo hanno raggiunto nel terreno dopo essersi allarmati per il fatto che non aveva fatto rientro a casa. Il ferito è stato portato nell’ospedale di Rossano, dove è stato ricoverato. Non sarebbe, comunque, secondo quanto si è appreso, in gravi condizioni. Le indagini sul ferimento sono state avviate dai carabinieri del Reparto territoriale di Corigliano Rossano.

Continua a leggere

Ionio

Atto vandalico sul lungomare di Cariati. Danneggiate due panchine e un muretto

Il sindaco Greco “se anche fosse stata una bravata da ragazzi, dimostrano di non avere a cuore la propria città”  

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

CARIATI (CS) – “Educare al rispetto del bene comune significa far comprendere che ogni azione, per piccola o grande che sia, ricade sull’intera comunità che, per fortuna, è formata in maggioranza da persone per bene, rispettose dell’ambiente e del decoro della città in cui vivono”. È quanto dichiara il Sindaco Filomena Greco denunciando l’atto vandalico registrato nella mattina di ieri ai danni di due panchine sul lungomare Cristoforo Colombo che ignoti hanno danneggiato insieme ad una porzione del muretto che si affaccia sullo specchio d’acqua.

L’Ente provvederà ora a ripristinare le sedute ed il parapetto che, naturalmente, comporteranno una spesa per tutti i contribuenti. “Atteggiamenti come questo – aggiunge il Primo Cittadino – vanno respinti con fermezza e con la collaborazione di tutti. Chiediamo – conclude la Greco – di restare vigili ed attenti per il bene di una comunità che non merita di essere offesa, se anche fosse stata una bravata da ragazzi, da quei pochi elementi che dimostrano di non avere a cuore la propria città”.

Continua a leggere

Ionio

Cassano, fiamme distruggono l’Oratorio di una chiesa

Un incendio ha completamente distrutto una sala dell’Oratorio della chiesa Santo Domenico del quartiere Doria, a Cassano allo Ionio

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

CASSANO ALLO IONIO (CS) – Un incendio ha completamente distrutto una sala dell’Oratorio della chiesa Santo Domenico del quartiere Doria, a Cassano allo Ionio. Per cause ancora in corso di accertamento, due vecchie bombole di gas hanno preso fuoco in un’area di deposito vicino ai bagni della struttura. Il rogo non sarebbe di natura dolosa ma, complice il materiale cartaceo accumulato, il fuoco si è subito propagato tanto da rendere fondamentale l’intervento dei Vigili del Fuoco di Castrovillari che hanno subito spento le fiamme evitando che si verificasse il peggio.

Sul posto, oltre i carabinieri della locale Compagnia e gli agenti della polizia municipale, anche il sindaco di Cassano allo Ionio, Gianni Papasso che si è detto vicino alla comunità di Doria. “Ho già dato mandato – ha dichiarato Papasso – alla squadra manutenzione e agli uffici del Comune di fare quanto nelle nostre possibilità per partecipare ai lavori di ripristino dell’oratorio e fare in modo che torni agibile nel più breve tempo possibile per restituirlo ai doriani nella piena funzionalità”.

Continua a leggere

Di tendenza