Sventata nel cosentino truffa da oltre un milione di euro ai danni dell'Inps - QuiCosenza.it
Ritrovaci sui social

Archivio Storico News

Sventata nel cosentino truffa da oltre un milione di euro ai danni dell’Inps

Avatar

Pubblicato

il

SIBARI (CS) – Indennità agricole illegittimamente erogate e contributi Inps dovuti e non versati.

E’ di circa 1,2 milioni di euro, l’ammontare della truffa perpetrta ai danni dell’INPS, da un imprenditore agricolo della Sibaritide e scoperta dai finanzieri del Gruppo di Sibari al termine di un’articolata e complessa attività investigativa. L’indagine delle Fiamme Gialle ha consentito di appurare il fraudolento modus operandi dell’imprenditore finalizzato a consentire a terzi la percezione delle indennità previdenziali ed assistenziali, pur non avendone diritto. L’uomo, attraverso falsi contratti di fitto/comodato di terreni, ha documentato all’INPS una rilevante disponibilità di fondi agricoli idonei a giustificare, con riferimento al periodo 2011-2012, l’assunzione di operai agricoli a tempo determinato per circa 36.000 giornate lavorative.

 

L’ingegnoso imprenditore avrebbe predisposto tutti i documenti necessari per legittimare l’impiego della manodopera. Si nsarebbe quindi speso per inoltrare una denuncia aziendale, utile ad ottenere il rilascio da parte dell’INPS del codice CIDA, indispensabile per l’invio trimestrale delle dichiarazioni di manodopera agricola e la conduzione dei terreni dichiarando il falso, ovvero di aver impiegato complessivamente 475 operai a tempo determinato, per circa n. 36.000 giornate. Il tutto giustificando l’effettivo esercizio dell’attività d’impresa, e quindi l’impiego dei lavoratori dichiarati anche attraverso la predisposizione di un apposito impianto contabile. Con tali condotte, finalizzate ad un disegno criminoso, l’imprenditore avrebbe così indotto in errore l’Ente Previdenziale, circa la sussistenza dei requisiti di legge, ottenendo l’erogazione delle indennità per un importo complessivo di circa 900 mila euro.

 

Ulteriori accertamenti hanno consentito, inoltre, di appurare , per il periodo al 2011 al 2012, l’omesso versamento nelle casse dello Stato dei relativi contributi previdenziali INPS quantificati in circa 280mila euro. Al termine dell’attività investigativa sono stati individuati 475 falsi braccianti agricoli che risultano aver incassato le citate indennità e la cui posizione, attualmente, è al vaglio della competente Autorità Giudiziaria. Tutte le situazioni penalmente rilevanti emerse a carico del titolare dell’azienda agricola interessata dagli accertamenti sono state inoltre opportunamente segnalate all’autorità giudiziaria.

Archivio Storico News

Cosenza e Paganese ci provano fino alla fine, ma a Pagani finisce senza reti. Rossoblu spreconi nel primo tempo

Marco Garofalo

Pubblicato

il

Scritto da

Le due squadre danno vita ad una bella gara, ricca di emozioni e azioni da rete, ma il risultato non si schioda dallo 0 a 0. Per i rossoblu è il sesto risultato utile consecutivo. Cosenza migliore nella prima frazione di gara. Annullata una rete a La Mantia nella ripresa
(altro…)

Continua a leggere

Archivio Storico News

Sparatoria con due morti a Roma, convalidato il fermo di un giovane calabrese

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

E’ ancora da chiarire del tutto i motivi del litigio anche se tra Scarozza e Ventre vi erano dei dissidi dovuti a una relazione che il più giovane aveva con l’ex moglie di Fabrizio Ventre.

 
(altro…)

Continua a leggere

Archivio Storico News

Il caso Legnochimica arriva in Senato, si chiede ai ministri il perché del blocco della bonifica

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

Continui rimpalli di responsabilità e aumento di patologie ‘anomale’ tra i residenti, cosa intende fare il Governo? (altro…)

Continua a leggere

Di tendenza