Calcioscommesse, operazione della Polizia. Indagato anche Gattuso - QuiCosenza.it
Ritrovaci sui social

Archivio Storico News

Calcioscommesse, operazione della Polizia. Indagato anche Gattuso

Avatar

Pubblicato

il

CREMONA – Operazione della Polizia contro le scommesse clandestine nel calcio in diverse città italiane.

I provvedimenti, richiesti dalla procura di Cremona, sono relativi all’ultima fase dell’inchiesta ‘Last Bet’, partita a giugno del 2010, che ha già portato in carcere decine di giocatori ed ex giocatori anche di serie A, tra cui Beppe Signori, Cristiano Doni e Stefano Mauri. Gli arresti sono stati eseguiti a Milano, Bologna, Rimini, Messina. In particolare sono quattro le ordinanze di custodia cautelare firmate dal Gip Guido Salvini: agli arresti sono finiti Salvatore Spadaro e Francesco Bazzani, soggetti che i calciatori coinvolti nel corso delle precedenti fasi dell’inchiesta avevano identificato come i ‘Mister X‘ e che rappresentavano il collegamento tra il mondo delle scommesse clandestine e i giocatori e le società di calcio.

 

Spadaro, secondo l’accusa, sarebbe legato al giro dei ‘bolognesi’ di Giuseppe Signori mentre Francesco Bazzani avrebbe avuto collegamenti sia con i commercialisti dell’ex bomber della Nazionale, Bruni e Giannone (entrambi finiti in carcere in una delle precedenti fasi dell’inchiesta), sia con Almir Gegic, uno dei leader del gruppo degli zingari. Le altre due ordinanze di custodia cautelare sono state emesse nei confronti di Cosimo Rinci, amico di Spadaro e dirigente del Riccione calcio nonché in contatto con l’ex presidente dell’Ancona calcio Ermanno Pieroni (anche lui coinvolto nella prima fase dell’inchiesta) e Fabio Quadri, considerato il factotum dello stesso Spadaro.

 

Anche l’ex giocatore del Milan originario di Corigliano Calabro (Cs) e campione del mondo a Berlino, Gennaro Gattuso, e l’ex giocatore della Lazio Cristian Brocchi, risultano indagati nell’ambito del nuovo filone d’inchiesta sul calcioscommesse. Secondo quanto si apprende, l’accusa ipotizzata nei loro confronti dalla procura di Cremona è associazione a delinquere finalizzata alla truffa e alla frode sportiva. E proprio nel paese d’origine di “Ringhio”, a Corigliano Calabro, c’è incredulità per la notizia del suo coinvolgimento nell’inchiesta sul calcioscommesse.

 

Gattuso ha fondato, nella frazione Schiavonea di Corigliano Calabro, una scuola calcio. La mamma di uno dei baby calciatori iscritti alla scuola, dopo aver appreso la notizia, si è detta “incredula. Mi sembra impossibile – ha detto – che sia proprio Gennaro Gattuso tra gli indagati per il calcioscommesse”. Il figlio della donna frequenta la scuola calcio sin dalla prima elementare (oggi è iscritto alla prima classe delle scuole medie inferiori) ed ha avuto modo di incontrare il “ringhio nazionale” in diverse occasioni. “Rino – aggiunge la donna – e’ sempre stato gentile e disponibile con tutti i ragazzi della scuola, ai quali ha spesso insegnato diverse tecniche calcistiche. È grazie a lui che i nostri figli hanno la possibilità di allenarsi in un campo da calcio nuovo e soprattutto senza spese ulteriori per noi genitori. Rimango davvero allibita per la notizia che lo ha coinvolto perché per Schiavonea, sua terra d’origine, Rino ha fatto davvero tanto. Credo non sia da poco dare ai nostri ragazzi l’opportunità di avvicinarsi al calcio con strutture idonee come lui fece diversi anni fa”.

Archivio Storico News

Cosenza e Paganese ci provano fino alla fine, ma a Pagani finisce senza reti. Rossoblu spreconi nel primo tempo

Marco Garofalo

Pubblicato

il

Scritto da

Le due squadre danno vita ad una bella gara, ricca di emozioni e azioni da rete, ma il risultato non si schioda dallo 0 a 0. Per i rossoblu è il sesto risultato utile consecutivo. Cosenza migliore nella prima frazione di gara. Annullata una rete a La Mantia nella ripresa
(altro…)

Continua a leggere

Archivio Storico News

Sparatoria con due morti a Roma, convalidato il fermo di un giovane calabrese

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

E’ ancora da chiarire del tutto i motivi del litigio anche se tra Scarozza e Ventre vi erano dei dissidi dovuti a una relazione che il più giovane aveva con l’ex moglie di Fabrizio Ventre.

 
(altro…)

Continua a leggere

Archivio Storico News

Il caso Legnochimica arriva in Senato, si chiede ai ministri il perché del blocco della bonifica

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

Continui rimpalli di responsabilità e aumento di patologie ‘anomale’ tra i residenti, cosa intende fare il Governo? (altro…)

Continua a leggere

Di tendenza