Sequestrato canile a Paola, a Cosenza si spinge l'adozione (LE FOTO) - QuiCosenza.it
Ritrovaci sui social

Archivio Storico News

Sequestrato canile a Paola, a Cosenza si spinge l’adozione (LE FOTO)

Avatar

Pubblicato

il

PAOLA – Vivevano in uno stato di detenzione incompatibile con la loro natura i 109 cani, ora affidati ai veterinari dell’Asp di Cosenza.

Per questo motivo il corpo forestale, nell’ambito di un’incheista della Procura ha sequestrato a Paola il canile sanitario rifugio della società ”La quattro zampe”. La struttura è risultata anche fatiscente con un sistema di raccolta e scarico rifiuti dal quale uscivano liquami. Il sistema di raccolta e di scarico delle deiezioni degli animali è rnon conforme; dalle canalizzazioni e vasche fuoriuscivano liquami solidi e liquidi che si sversavano sul terreno circostante e formavano una vera e propria discarica di rifiuti e acque reflue a cielo aperto (vedi foto). Il socio amministratore è stato denunciato.La Procura della Repubblica di Paola ha anche ipotizzato il reato di maltrattamentonei confronti del socio amministratore della società di gestione del canile. Si è inoltre provveduto a porre sotto sequestro 43 box per ricovero cani, una struttura prefabbricata, la vasca imhoff e relativi pozzetti di raccolta deiezioni ed acque reflue e 109 cani di razza meticcia ospitati all’interno della struttura la cui custodia giudiziaria è stata affidata ad un veterinario dell’Asp.

 

A Cosenza intanto, l’assessorato alla sostenibilità ambientale si occupa di gestire al meglio la situazione dei canili e tutte le attività che ne conseguono: cattura, sterilizzazione, adozione e reimmissione sul territorio dei cani che vengono anche microchippati. Secondo Angelo Jacopino, dell’assessorato alla sostenibilità ambientale del Comune di Cosenza, la vera problematica che si riscontra nell’area urbana è legata soprattutto all’abbandono dei cani che alimenta il fenomeno del randagismo e fa aumentare notevolmente il numero dei cani ospitati in canile. “Bisognerebbe sensibilizzare le persone ad adottare un cane e per questo motivo vorrei ricordare che sabato 12 ottobre, durante la mattina, in piazza 11 settembre a Cosenza, si terrà l’iniziativa “Fido t’affido” che promuove l’adozione dei cani”. “La vera problematica è che si continua ad abbandonare e in tal senso ci stiamo adoperando per aumentare la sorveglianza in modo da punire chi compie questi atti. Per quanto riguarda invece il randagismo, per il territorio di Cosenza, viene svolto un servizio di cattura ogni settimana; i cani catturati vengono portati al canile comunale di Donnici dove vengono poi curati, sterilizzati, microchippati e iscritti all’anagrafe canina; quest’ultimo passaggio è molto importante perchè senza l’iscrizione i cani non potrebbero accedere alle cure sanitarie”. La regola dovrebbe essere che, una volta curato il cane, sia pronto per essere adottato ma in alcuni casi, spiega Jacopino, viene fatta la reimmissione dei cani nei luoghi in cui sono stati catturati. Il fatto che siano stati sterilizzati non dovrebbe pertanto creare alcun problema alla cittadinanza”. 

 

{imageshow sl=10 sc=3 /}

Archivio Storico News

Cosenza e Paganese ci provano fino alla fine, ma a Pagani finisce senza reti. Rossoblu spreconi nel primo tempo

Marco Garofalo

Pubblicato

il

Scritto da

Le due squadre danno vita ad una bella gara, ricca di emozioni e azioni da rete, ma il risultato non si schioda dallo 0 a 0. Per i rossoblu è il sesto risultato utile consecutivo. Cosenza migliore nella prima frazione di gara. Annullata una rete a La Mantia nella ripresa
(altro…)

Continua a leggere

Archivio Storico News

Sparatoria con due morti a Roma, convalidato il fermo di un giovane calabrese

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

E’ ancora da chiarire del tutto i motivi del litigio anche se tra Scarozza e Ventre vi erano dei dissidi dovuti a una relazione che il più giovane aveva con l’ex moglie di Fabrizio Ventre.

 
(altro…)

Continua a leggere

Archivio Storico News

Il caso Legnochimica arriva in Senato, si chiede ai ministri il perché del blocco della bonifica

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

Continui rimpalli di responsabilità e aumento di patologie ‘anomale’ tra i residenti, cosa intende fare il Governo? (altro…)

Continua a leggere

Di tendenza