tartaruga - zolfara

Rossano, tartaruga ritrovata morta in località Zolfara. L’appello del Wwf

Il Wwf chiede maggiore attenzione, perchè le tartarughe di mare rischiano continuamente di vedere il proprio numero ridursi in maniera pericolosa.

ROSSANO (CS) – La notizia è di qualche giorno fa ed è stata documentata dalla dott.ssa Capalbo geologa e simpatizzante WWF. La geologa ha infatti trovato, sulla spiaggia di contrada Zolfara, il cadavere scarnificato di una tartaruga di mare di medie dimensioni. Una bagnante ha visto la carcassa a riva e ha subito segnalato la presenza inviando anche delle foto esplicative.

“Come WWF Rossano – Fascia Jonica Sila Greca – scrive l’associazione ambientalista – non possiamo fare altro che rilanciare un accorato appello a chi si muove in ambiti marini: cercate di fare attenzione a non mettere in pericolo la vita degli esemplari che gravitano nelle nostre acque.

Gli ami dei “conzi”, le eliche delle barche e le reti da pesca costituiscono l’80% delle cause di danneggiamento o morte di questi esemplari e richiamiamo tutti ad una maggiore responsabilità e ad un uso corretto dei mezzi di pesca e trasporto nautici. Siamo continuamente in prima linea nella ricerca e nella tutela di nidi ed esemplari e invitiamo chiunque abbia notizie a contattarci attraverso la nostra pagina Facebook; salvaguardare il nostro ecosistema è fondamentale per la nostra vita e quella dei nostri figli”.