ASCOLTA RLB LIVE
Search

Furti in appartamento a Dipignano: arrestate due persone, cittadini spaventati

Malviventi identificati grazie ai sistemi di videosorveglianza posti nel circondario.  

 

DIPIGNANO (CS) – Residenti in allerta tra Laurignano e Dipignano. Nelle ultime settimane i cittadini denunciano l’aumento dei furti in appartamento. In un’abitazione a distanza di un mese dopo aver frantumato una finestra e trafugato gioielli in oro, per un valore di circa mille euro, i ladri si sono presentati armati di un piede di porco. Hanno tentato di forzare la porta poi si sono dileguati nel nulla. Nelle settimane precedenti pare invece fosse stata presa di mira la casa di un anziano signore a cui è stato rubato tutto il denaro che aveva in casa. “Domenica – racconta uno dei residenti colpiti dai furti – in pieno giorno hanno svaligiato la casa della mia vicina. In questi giorni invece hanno tentato di introdursi in casa di un’altra persona, ma accortisi della presenza delle telecamere sono scappati. La scorsa primavera era stata derubata una coppia di sorelle. In tutto negli ultimi mesi, tra le persone che conosco, sono circa dieci gli appartamenti colpiti”. Per il comando dei carabinieri però non si tratterebbe di uno scenario diverso da quello che si registra nei Comuni limitrofi. Secondo l’Arma si tratterebbe di episodi sparuti, in quattro mesi sarebbero ufficialmente stati denunciati quattro furti (dieci in un anno) in cui sarebbero stati asportati: una fede, una catenina, delle damigiane di vino e della legna il tutto per un valore complessivo di trecento euro.

 

Una delle famiglie inoltre si sarebbe accorta di quanto accaduto solo in un secondo momento trattandosi di una casa non abitata nel periodo invernale. Due degli autori dei furti, entrambi italiani, sono stati arrestati nei giorni scorsi dopo essere stati identificati dai sistemi di videosorveglianza. Per le forze dell’ordine si tratta di una normale attività delittuosa che si registra in tutto l’hinterland quindi anche nel territorio tra Laurignano e Paterno. La zona viene comunque ancora considerata tra i luoghi più tranquilli dell’area urbana di Cosenza in cui, in ogni caso, i numeri di furti in appartamento sono nettamente inferiori rispetto alle altre città d’Italia. Il sindaco di Dipignano, Guglielmo Guzzo, per arginare il fenomeno ha provveduto a potenziare i controlli dei vigili urbani e pozionare nei punti cardinali del Comune delle telecamere per monitorare le auto in entrata ed uscita. “I furti registratisi negli ultimi giorni – afferma il primo cittadino – hanno destato allarme in quanto se ne sono verificarti tre in una sola settimana e due sono stati sventati grazie ai sistemi di videosorveglianza. Sicuramente ci dobbiamo mobilitare perchè fa preoccupare tutti quando un vicino viene derubato. E’ però da dire che non c’è un’attività criminale diffusa sul nostro territorio, non siamo di fronte a una situazione d’emergenza”.