Statale 106, confermata anche per il 2016 l’ordinanza sindacale ‘antiprostitute’

Sanzioni per chi frena bruscamente e chi indossa abiti che offendono il comune senso del pudore.

 

CORIGLIANO CALABRO (CS) – Per garantire la sicurezza della circolazione stradale e contrastare la prostituzione sui tratti stradali SS 106, SP 253, SP 196, SP 173, SP 189 e sul lungomare a Schiavonea è vietato rallentare, frenare bruscamente, procedere a passo d’uomo, contrattare o far salire/scendere soggetti dediti alla prostituzione. L’ordinanza emanata oggi, lunedì 4 gennaio 2016, dal Sindaco Giuseppe Geraci ha validità fino al 31 Dicembre 2016. Su tutto il territorio Comunale è vietato, inoltre, tenere abbigliamenti, comportamenti ed atteggiamenti indecenti. Per i trasgressori verrà applicata una sanzione di 500 euro. I divieti non valgono per i volontari delle associazioni e delle istituzioni che perseguono fini di solidarietà verso le prostitute.