ASCOLTA RLB LIVE
Search

Partorisce mentre è sola in una casa di campagna del cosentino, neonato nasce morto

La salma del piccolo è stata sequestrata per l’autopsia.

 

FAGNANO CASTELLO (CS) – La trentaseienne si trovava sola in casa ieri mattina quando ha avvertito un malore. Con lei non c’era nessuno solo i campi e le montagne di Fagnano Castello. Contattato il fidanzato e il 118, la trentaseienne ha quindi partorito spontaneamente nella propria abitazione su un divano in attesa dei sanitari. L’elisoccorso ha poi raggiunto localitĂ  Sprovieri e al suo arrivo gli operatori hanno trovato la donna riversa nel sangue ed il neonato privo di vita. Con lei il padre del piccolo che, arrivato poco prima dei carabinieri, provava ad seguire le istruzioni che i medici stavano comunicando telefonicamente. La giovane pare sia svenuta mentre stava espellendo il feto ed abbia partorito senza essere del tutto cosciente. Il compagno con il quale convive, un imprenditore del settore boschivo al momento in cui la donna si è sentita male era fuori casa per lavoro, ma poco distante. Sul caso la Procura di Cosenza ha aperto un fascicolo per delineare le cause che hanno portato al decesso del nascituro e capire se la morte sia avvenuta prima o dopo il parto della donna che era giĂ  al nono mese di gravidanza a avrebbe dovuto partorire a fine ottobre. Sul corpo del piccolo è stata disposta l’autopsia e solo quando la salma sarĂ  dissequestrata potranno essere celebrate le esequie. La madre resta invece ricoverata nel reparto di ginecologia dell’Ospedale di Cosenza. Le sue condizioni sono stabili e l’emorragia in corso al momento del ricovero sembrerebbe sia stata fermata. Un parto anticipato che ha colto alla sprovvista la casalinga di Fagnano Castello.

In foto Fagnano Castello