Cerisano, “Rinnovamento e futuro” al sindaco: «perchè la sera non c’è acqua?»

Il gruppo consiliare Rinnovamento e Futuro ha scritto sia a Sorical che al sindaco di Cerisano Lucio Di Gioia, per le continue interruzioni serali del servizio idrico, che ormai si protraggono da due mesi a questa parte

 

CERISANO (CS) – Nonostante le copiose piogge di fine settembre e degli ultimi giorni, che hanno fatto registrare, come dai dati riportati dalla stazione meteo di Castrolibero, 117.45 mm di pioggia caduta lo scorso fine mese e 35.20 mm fino a ieri, la sera si registrano interruzioni continue del servizio idrico. A segnalare la situazione, sia a Sorical che al primo cittadino, il gruppo consiliare Rinnovamento e Futuro secondo cui “da questi dati emerge che sono caduti, rispettivamente, 117,45 litri/mq e 35,20 litri/mq, il che dovrebbero avere posto fine alla carenza idrica estiva. Tra le altre cose, mai, nel corso degli anni, si era verificata un disservizio di siffatte proporzioni che tanto disagio sta provocando ai cerisanesi, i quali vorrebbero, giustamente, conoscerne i motivi”.

“Sono lontani  i tempi in cui il sindaco in pectore, per soli due pomeriggi di assenza d’acqua nella frazione Valli, levava gli scudi contro i suoi attuali grandi elettori (ora diventati magicamente validissimi), attaccandoli in ogni modo possibile. Ebbene, un attento lettore/elettore oggi dovrebbe chiedere al sindaco quali sono le misure messe in campo dalla sua amministrazione per ovviare ad un problema che rischia di aggravarsi ulteriormente ma a questo quesito, rispondiamo volentieri noi e con le stesse parole da lui utilizzate nel suo articolo online di cui sopra: “hanno altri pensieri e priorità, che non collimano evidentemente con gli interessi dei cerisanesi”, tipo indebitare l’ente per la realizzazione di una strada assolutamente inutile, invece di farlo per migliorare l’approvvigionamento idrico”.

“Pertanto – conclude la nota – chiediamo cosa sta davvero succedendo? C’è un guasto sulla rete idrica? La Sorical ha diminuito la portata? L’acqua viene utilizzata in maniera impropria? A tal proposito, uno spreco evidente viene compiuto dal comune stesso: la fontana impianta su piazza Zupi, costata, tra le altre cose circa 10.000 euro, infatti, consuma circa 8 litri di acqua al minuto, determinando uno spreco sia in termini economici che ambientali. Conti alla mano, il consumo arriva a 11.520 litri di acqua al giorno”.