Sindaco di Spezzano Albanese: “aumentare le corse dei bus per Castrovillari”

“Disagi per limitazione accessi a mezzo pubblici”. Il sindaco rileva come “gli studenti spezzanesi frequentino in gran numero gli istituti scolastici di Castrovillari, raggiungendoli con il trasporto pubblico erogato dalle Ferrovie della Calabria”

 

SPEZZANO ALBANESE (CS) – L’emergenza epidemiologica da Covid-19 ha causato una serie di disagi dovuti alle disposizioni atte a limitare gli accessi ai mezzi pubblici. A pagarne le maggiori conseguenze nel comune di Spezzano Albanese sono gli studenti che, quotidianamente, devono recarsi fuori paese per andare a scuola. Lo sottolinea il sindaco di Spezzano, Ferdinando Nociti, che ha scritto ai dipartimenti regionali delle Infrastrutture e Mobilità, e a quello dell’Istruzione ed alle Ferrovie della Calabria per lamentare i disagi e chiedere l’aumento delle corse per gli studenti che da Spezzano devono recarsi a Castrovillari. Il sindaco rileva come “gli studenti spezzanesi frequentino in gran numero gli istituti scolastici di Castrovillari, raggiungendoli con il trasporto pubblico erogato dalle Ferrovie della Calabria”.

E nel ricordare le limitazioni all’accesso ai mezzi dovute al Covid-19, Nociti riporta le lamentele da parte dei genitori degli studenti che, ripetutamente, “non riescono a utilizzare le corse quotidiane per raggiunti limiti di presenza a bordo”. “Considerato che gli studenti di Castrovillari – scrive Nociti – sono obbligati alla frequenza scolastica “in presenza”, e che la mancanza di un numero di corse e di mezzi adeguati a soddisfare la richiesta di tale importante servizio pubblico lede fortemente il diritto allo studio quale diritto soggettivo che trova il suo fondamento nell’art- 34 della Costituzione,, chiedo di predisporre in tempi celeri l’aumento delle corse della tratta Spezzano Albanese-Castrovillari e viceversa, per consentire l’ordinaria frequenza scolastica degli studenti di questo comune e scongiurare limitazioni sostanziali all’esercizio del diritto allo studio”.

Immagine di repertorio