Estorsione ad un’azienda olearia, un arresto a Corigliano

L’uomo era scampato ad un agguato mafioso il 31 gennaio scorso. E’ stato arrestato con l’accusa di estorsione aggravata dal metodo mafioso

 

CORIGLIANO ROSSANO (CS) – I carabinieri hanno arrestato a Corigliano Domenico Russo, 38 anni, alias “u chiattu” per estorsione aggravata dal metodo mafioso. In particolare avrebbe tentato di estorcere denaro ad un’azienda olearia della fascia ionica. Russo era scampato ad un agguato mafioso avvenuto a gennaio nel centro storico di Corigliano nei pressi della sua abitazione. Rimase ferito però al petto, all’addome e al volto.

Il suo arresto è stato disposto dal Gip distrettuale di Catanzaro Filippo Aragona ed eseguito dagli uomini del comando provinciale di Cosenza. Secondo le indagini Russo avrebbe avuto un rapporto di fiducia con il boss Pietro Longobucco ucciso a dicembre del 2018. L’estorsione di cui è accusato sarebbe avvenuta tra febbraio 2019 e gennaio 2020.