Scalea, due arresti e una denuncia nei controlli del weekend

Il bilancio delle attività di presidio del territorio dell’alto tirreno cosentino nel primo fine settimana della stagione estiva dei carabinieri di Scalea, da Cittadella del Capo a Praia a Mare, con mirati servizi nelle fasce orarie con maggiore presenza di turisti

 

SCALEA (CS) – Due assuntori di sostanze stupefacenti, due arrestati per evasione ed una persona denunciata per porto abusivo di oggetto atto ad offendere e ancora, 6 persone segnalate alla Prefettura di Cosenza. I controlli hanno interessato sabato scorso la cittadina di Tortora dove i militari di Praia a Mare hanno arrestato per evasione P.G.G. di 87 anni, pregiudicato del luogo, in atto sottoposto alla detenzione domiciliare. I fatti risalgono alle ore 20:00 circa quando i militari, durante il servizio di pattugliamento, si sono presentati nell’abitazione dell’anziano per eseguire il controllo consueto delle persone sottoposte a misure restrittive ma l’uomo era in giro, per strada, ed è stato trovato nei pressi della sua abitazione. Ai carabinieri ha fornito giustificazioni ritenute poco plausibili ed è stato condotto in Caserma per gli accertamenti del caso.

Stessa sorte è toccata a V.G. 37enne di origine campana, ma residente a Santa Maria del Cedro, che è stato arrestato dai carabinieri  di Scalea per evasione in quanto era sottoposto agli arresti domiciliari, ma è stato sorpreso dalla pattuglia fuori dal luogo di detenzione mentre era intento a dialogare con altre persone. Informata la Procura della Repubblica di Paola, i due uomini sono stati dichiarati in stato di arresto e sottoposti nuovamente ai domiciliari.

Sempre sabato sera, tra Praia a Mare, Scalea e Belvedere Marittimo, i carabinieri hanno denunciato in stato di libertà un giovane di 28 anni. Dopo una perquisizione è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico del genere vietato e segnalato alla Prefettura di Cosenza sei giovani assuntori di sostanze stupefacenti sorpresi con modiche quantità di cocaina.